MotoGp GP del Qatar- Le parole dei piloti in conferenza

MotoGp GP del Qatar- Le parole dei piloti in conferenza

Vediamo cosa hanno detto i piloti alla vigilia della stagione 

francesco-bruni
Francesco Bruni

Ci siamo finalmente. Torna il rombo dei motori delle due ruote e siamo già carichi di adrenalina per un weekend che si preannuncia straordinario con sei dei nostri in MotoGp, Moto3 e Moto2. Oggi, consueta vigilia di libere e conferenza stampa attesa dei piloti. Marquez, campione del mondo in carica, alza l'asticella: "Bello ricominciare, ho dimenticato il mio infortunio alla spalla, sono quasi al 100%, nonostante dei test non alla mia altezza. Guardo ogni avversario nello stesso modo, ma il mio rivale numero uno rimane Dovizioso. Yamaha e Suzuki stanno facendo ottimo lavoro e bisogna stiamo attenti."

Andrea Dovizioso pare davvero sicuro: "I test sono stati strani per via delle diverse condizioni trovate di giorno in giorno tra vento e caldo non abbiamo potuto analizzare i problemi. Tutti sono veloci e migliorati in Qatar dallo scorso anno, temo parecchio il vento e dobbiamo rimanere fiduciosi, anche perchè le stagioni cambiano. Il 2018 è passato e questa stagione posso migliorare anche su quelle piste che soffrivo troppo lo scorso anno."

Petrucci sulla scia del compagno di squadra: " Sto bene, sono dimagrito e sorrido. Voglio farmi trovare subito pronto e non avere nessun timore. Mi alleno come un dannato e voglio dimostrare a me stesso in primis che il lavoro duro paga sempre."

Lorenzo è parso emozionato ed elettrico: "Ho avuto sfortuna negli ultimi mesi, ma voglio cambiare. Ho ancora bisogno di ritrovare la forma fisica e la Honda avrà delle modifiche per farmi adattare anche non al meglio della condizione. La moto è diversa dalla Ducati e voglio concludere la gara in posizioni importanti."

Rossi, invece, sente di essere ormai il campione veterano e scherza: " I miei 40 anni sono un momento importante, come il primo giorno di scuola. Ho rivisto tutti i piloti e i colori, ma sono fiducioso per quello fatto dalla Yamaha in inverno. Per la gara, dobbiamo capire molte cose tra aderenza della pista e meteo."

Vinales carico al massimo: "Ho buone sensazioni anche io come Vale sulla moto e sul lavoro fatto e mi aspetto novità importanti, stiamo sempre più vicini agli altri team e questo mi fa essere positivo."

Altre battute di Marquez e Rossi: lo spagnolo ammette di volere ridurre le situazioni di cadute ipotetiche e di voler controllare al massimo la sua moto, mentre vale scherza sui giovani e dice che si potrebbe essere il loro padre, ma che possono dimostrare le loro capacità in pista. Lorenzo sottolinea come la Honda sia migliorata in rettilineo, cosa patita lo scorso anno contro la Ducati.

Insomma, da domani prepariamoci a uno spettacolo davvero bellissimo. Bentornata MOTOGP!

VAVEL Logo