MotoGP - La presentazione del Gran Premio di Aragon
MotoGP - La presentazione del Gran Premio di Aragon

Dopo due settimane la MotoGP torna ad essere protagonista con il Gran Premio di Aragon, quattordicesimo appuntamento stagionale. In testa al Mondiale c'è saldamente Marquez che ha 67 punti di vantaggio nei confronti di Andrea Dovizioso quando mancano sei gare alla conclusione. Il pilota forlivese è reduce dal successo di Misano che gli ha permesso di scavalcare Valentino Rossi nella classifica generale. Le due Yamaha, dopo l'anonimo Gran Premio di San Marino, cercano riscatto, al pari di Lorenzo che è caduto quando era in seconda posizione. 

IL TRACCIATO  - Il moderno tracciato spagnolo è stato progettato dall'architetto tedesco Hermann Tilke in collaborazione con l'agenzia britannica Foster&Partners. Il complesso è stato progettato per comprendere tre aree principali: il parco tecnologico, l'area sportiva e un'area culturale e per il tempo libero. Il circuito è lungo 5078 metri e presenta ben 18 curve oltre al lungo rettilineo di 900 metri. Il tracciato spagnolo è molto particolare viste le numerose curve caratteristiche e i lungi rettilinei che favoriscono i sorpassi.

I RECORD - Quella che si correrà tra pochi giorni sarà la nona edizione del Gran Premio di Aragon. Nella scorsa stagione successo di Marc Marquez, con lo spagnolo che qui ha vinto per tre volte negli ultimi cinque anni. Dominino spagnolo, negli ultimi sei anni, in MotoGP con due successi di Lorenzo ed uno di Pedrosa a far compagnia ai tre del sei volte campione del mondo. Le prime due edizioni, però, sono state vinte da Casey Stoner che ha ottenuto un successo con la Ducati ed uno con la Honda.

I FAVORITI - A giocarsi la gara saranno ancora i fantastici tre: Marquez, Dovizioso e Lorenzo. Il sei volte campione del mondo, vicino alla settima corona iridata, ha sempre centrato grandi risultati su questo tracciato come dimostrano i tre successi negli ultimi cinque anni anche se, nel 2014, è stato costretto al ritiro a causa di una caduta sotto la pioggia. Ad insidiare lo spagnolo ci saranno le due Ducati di Dovizioso e Lorenzo, il pilota forlivese è reduce dal successo di Misano mentre lo spagnolo si è steso, al penultimo giro, nel disperato tentativo di rimontare il compagno di squadra.

Complessivamente, la Scuderia di Borgo Panigale viene da tre successi nelle ultime tre gare e, nella scorsa stagione, ha piazzato Lorenzo sul podio su questo tracciato. L'incognita è sempre la Yamaha che arriva da un weekend abbastanza negativo come quello di Misano: quinta posizione per Vinales e settimo posto per Valentino Rossi con un'involuzione preoccupante rispetto alle buone prestazioni di entrambi i piloti in qualifica. Nella scorsa edizione di questo Gran Premio le due moto giapponesi hanno chiuso in quarta e quinta posizione con il 25 davanti al 46.

GLI ORARI - Di seguito gli orari del weekend, la gara della MotoGP scatterà alle ore 14.

Venerdì 21 settembre
9:00-9:40 - FP1 Moto3
9:55-10:40 - FP1 MotoGP
10:55-11:40 - FP1 Moto2
13:10-13:50 - FP2 Moto3
14:05-14:50 - FP2 MotoGP
15:05-15:50 - FP2 Moto2

Sabato 22 settembre
9:00-9:40 - FP3 Moto3
9:55-10:40 - FP3 MotoGP
10:55-11:40 - FP3 Moto2
12:35-13:15 - Qualifiche Moto3
13:30-14:00 - FP4 MotoGP
14:10-14:25 - Q1 MotoGP
14:35-14:50 - Q2 MotoGP
15:05-15:50 - Qualifiche Moto2

Domenica 23 settembre
8:40-9:00 - Warm-Up Moto3
9:10-9:30 - Warm-Up Moto2
9:40-10:00 - Warm-Up MotoGP
11:00 - Gara Moto3
12:20 - Gara Moto2
14:00 - Gara MotoGP

VAVEL Logo