Una stellare Atalanta schianta il Valencia: 4-1 a San Siro
Fonte foto: Twitter Atalanta

Sogna Bergamo, come mai prima d'ora. Nel match valevole per l'andata degli ottavi di finale della Champions League 2019/2020 l'Atalanta schianta il Valencia battendo gli spagnoli 4-1. Due gol per tempo per la squadra orobica grazie alla doppietta di Hateboer e alle reti di Ilicic e Freuler mentre per la formazione di Celades a segno Cheryshev. Notte indimenticabile per la squadra di Gasperini che dovrà difendere il prezioso vantaggio nella gara di ritorno che si giocherà, al Mestalla, il 10 marzo. 

IL RACCONTO DEL MATCH

Per quanto concerne il capitolo formazioni 3-4-1-2 per l'Atalanta con Pasalic alle spalle del tandem offensivo composto da Gomez e Ilicic mentre il Valencia risponde col 4-4-1-1 con Guedes a supporto di Maxi Gomez.

Ottima partenza della Dea che va subito ad un passo dal vantaggio con Pasalic che, servito da Ilicic, si presenta davanti a Domenech ma l'estremo ospite salva i suoi con un intervento prodigioso. Al 16, però, gli orobici la sbloccano con Hateboer che sfrutta l'assist di Gomez e da due passi insacca in spaccata, 1-0. Reagisce, seppur non in maniera immediata, il Valencia che alla mezz'ora sfiora il pari con Ferran Torres che entra in area e calcia centrando il palo. Fase centrale del match favorevole alla squadra spagnola che al 35' si rende nuovamente pericolosa con Guedes che, servito da Gayà, che incrocia col mancino sfiorando il palo. Nel momento migliore del Valencia, però, l'Atalanta raddoppia con un gran destro di Ilicic che non lascia scampo a Domenech, 2-0 e prima frazione in archivio. 

Inizio di ripresa aggressivo da parte dell'Atalanta ma al 52' è il Valencia a sfiorare il gol con Soler che, sugli sviluppi di un cross da destra, anticipa tutti mandando a lato di pochissimo. La Dea continua a spingere su alti ritmi e al 57' cala il tris con un meraviglioso destro a giro di Freuler che non lascia scampo all'estremo difensore ospite, 3-0. La reazione degli ospiti arriva quasi per caso con un disimpegno errato di Gollini che spiana la strada alla conclusione di Maxi Gomez ma l'estremo difensore orobico si riscatta salvando la sua porta. Dal possibile 3-1 al poker dell'Atalanta con Hateboer che entra in area di gran carriera e col destro fredda Domenech, doppietta per l'olandese e 4-0 per la Dea. 

Celades manda in campo Cheryshev e al 66' il Valencia accorcia proprio con il neo entrato che infila la sfera in buca d'angolo dai 20 metri, 4-1. Poco più tardi spagnoli ad un passo dal secondo gol sempre con Chersyev che calcia col mancino da pochi metri ma Gollini si oppone in qualche modo. Nel finale dentro anche Gameiro per l'assedio del Valencia ma l'Atalanta resiste agli attacchi spagnoli portando a casa un successo storico e fondamentale in vista del ritorno. A San Siro una stellare Dea schianta il Valencia 4-1. 

VAVEL Logo