Welcome back in the Champions League. La notte dei Campioni dove si entra nella leggenda. Ma stasera, per la Juventus, imperativo vincere: vittoria che deve liberare la testa e le gambe e dare fiducia. Avversario migliore del Malmo non c'era e la Juve parte subito come doveva, nonostante assenza di Chiesa. Importante il rientro dei sudamericani e squadra al completo.

CRONACA DELLA PARTITA

Si parte subito bene con la Juve che vuole fare la partita: 10' palla profonda di Morata, palla che arriva a Dybala e calciata troppo alta. Al 17' Malmo pericoloso: Berget riceve sulla destra, palla a Rieks che calcia a lato. Al 23' gol della Juve: Cuadrado cross, Betancur devia di testa e palla che arriva ad Alex Sandro che di testa batte Diawara. Al 27' Rabiot conclusione altissima. Al 28' diagonale di Sandro e palla a fil di palo. Al 33' pallonetto tentato da Morata, ma Diawara bravissimo in uscita. Al 38' conclusione di Locatelli e palla sul fondo. Al 45' calcio di rigore per la juve per una trattenuta di Nielsen su Morata e Dybala trasforma. Al 45' e in pieno recupero Rabiot tocca per Morata che approfitta della difesa svedese non perfetta e tocco sotto per il tris.

Nella ripresa, la Juve gestisce: al 52' Morata batte Nielsen e conclusione alta. Al 61' colpo di tacco di Dybala per lo spagnolo, ma respinge Diawara. Al 70' gol annullato a Kean per giusto fuorigioco. Al 85' cross di Olsson e Colak sbaglia. Al 87' Kean anticipato da Nielsen sul cross di Rabiot. al 89' ancora Kean pericoloso sul fondo e al 90' parata di Diawara sull'attaccante bianconero. 

La Juventus respira ed è una buona notizia per il proseguo verso il Milan. Testa del girone per differenza reti e adesso la calma e lo sblocco nella casella delle vittorie deve essere arma importante.

VAVEL Logo
About the author