Mondiale Under 20: finisce il sogno azzurro, l'Ucraina va in finale
pellegrini in duello (fonte foto twitter nazionale italiana di calcio)

Mondiale Under 20: finisce il sogno azzurro, l'Ucraina va in finale

L'Italia perde di misura in semifinale contro l'Ucraina che vola in finale con un gol di Buletsa

francesco-conturso
Francesco Conturso

Termina qui il sogno dell'Italia che nella semifinale del Mondiale under 20 viene sconfitta di misura dall'Ucraina. Decide un gol di Buletsa al 65', per gli azzurri grande rammarico soprattutto per l'incredibile opportunità fallita nel finale da Capone che poteva rimandare il verdetto ai supplementari.

Cronaca

Primo tempo che si gioca su discreti ritmi anche se le occasioni latitano. La prima chance è ucraina al 12' con Dryshliuk che sugli sviluppi di un corner approfitta di una respinta corta della retroguardia azzurra e calcia di prima dal limite dell'area con la sfera che sorvola la traversa. Altra buona azione della formazione di Petrakov dopo 3 minuti con Korniienko che approfitta di un buco difensivo di Bellanova per andarsene sulla sinistra e provare un tiro cross che termina sull'esterno della rete. Sale la pressione dell'Ucraina che ritenta al 22' con un colpo di testa di Sikan parato agilmente da Plizzari. Al 35' segnali azzurri con un lancio in profondità per Scamacca che davanti al portiere non riesce ad agganciare il pallone per centimetri. Passa un minuto e gran calcio di punizione del numero 10 ucraino Buletsa dai 25 metri ma trova la grande risposta di Plizzari che respinge la sfera. Al 42' altro calcio piazzato dai 20 metri questa volta battuto da Korniienko ma la palla finisce alta sopra il montante. 

Nella seconda frazione l'Italia ha subito una grande occasione per passare in vantaggio al 52' con Pinamonti servito splendidamente in profondità dal neo entrato Alberico, ma davanti a Lunin si fa ipnotizzare da quest'ultimo che para in due tempi. Quando gli azzurri sembrano essere in controllo del match, arriva il vantaggio dell'Ucraina al 65' con Buletsa che servito in area da un cross rasoterra di Konoplia colpisce di prima indisturbato battendo Plizzari. Reagisce subito l'Italia che dopo 2 minuti ha una buona chance con un bel cross per Scamacca che manca il pallone di un niente. Al 72' l'Ucraina sfiora il gol del KO con Supriaha che solo davanti a Plizzari manda il pallone incredibilmente a lato. Dopo un minuto punizione per gli azzurri con colpo di testa di Pinamonti che termina alto. Al 79' l'Ucraina resta in 10 per il doppio giallo a Popov reo di un fallo con gomito largo nei confronti di Pinamonti. Nonostante l'inferiorità numerica l'Ucraina va vicinissima al raddoppio con un gran tiro a giro dal vertice destro dell'area ad opera di Kashchuk che si stampa sulla traversa con Plizzari battuto. All'89 clamorosa occasione per l'Italia con Capone assistito da un tocco delizioso di Pellegrini ma solo davanti al portiere calcia alto sopra la traversa. In pieno recupero gli azzurri troverebbero anche il gol del pareggio con un gran tiro al volo di Scamacca ma per l'arbitro l'attaccante ha commesso un fallo per difendere il pallone. E' l'epilogo amaro di una partita che vede andare in finale l'Ucraina, ma l'Italia esce a testa alta da questo Mondiale.

VAVEL Logo