Champions League: l'Inter si riconferma, è ancora Icardi l'hombre della Champions, PSV battuto 1-2
TWITTER INTER 

Champions League: l'Inter si riconferma, è ancora Icardi l'hombre della Champions, PSV battuto 1-2

Il PSV spaventa Spalletti e i suoi passando in vantaggio con una perla di Rosario. Poi ci pensa Nainggolan a pareggiare i conti ed infine capitan Icardi a regalare altri tre punti ai nerazzurri, che sono a punteggio pieno.

ari-radice
Lucio Ruggiero

Seconda partita del girone di Champions per l'Inter al ritorno della più grande competizione europea. I nerazzurri devono confermare l'ottimo momento di forma e dimostrare che la vittoria con il Tottenham non è stato un caso.

Le cose cominciano bene con gli uomini di Spalletti che controllano il pallino del gioco, poi però un lampo di Rosario rabbuia tutto e il PSV passa in vantaggio. Prima della chiusura del primo tempo però ci pensa Radja Nainggolan a sistemare tutto con il suo secondo gol in maglia nerazzurra, pareggio meritato. Nel secondo tempo è il solito Icardi a metterci la zampata vincente per la vittoria finale, complice un'uscita screanzata di Zoet. Sei punti su sei e la prossima con il Barcellona, che porta alla memoria dolci ricordi di anni passati.

LA PARTITA

Parte fortissima l'Inter che ha nei primi due minuti due occasioni con Nainggolan: prima un destro potente da fuori area deviato in angolo, poi sullo stesso angolo schema con cross ad uscire al limite dell'area e lo stesso belga che col destro la schiaccia a terra, Zoet c'è. Risponde il PSV al quarto minuto, torre di De Jong a rimorchio per Bergwijn, che però mette solo potenza nella sua conclusione e spara alto.

Si fa rivedere l'Inter al ventesimo ancora con Nainggolan che lavora la palla e la scarica centralmente verso Vecino che prova la conclusione dalla lunga distanza non inquadrando la porta. Nell'azione successiva occasionissima per il PSV con Rosario, il quale tiro viene deviato, ma Handanovic con un riflesso felino riesce a deviare la palla che però resta lì nei paraggi, alla fine De Vrij spazza via.

Occasione clamorosa per i nerazzurri al ventiseiesimo: sponda di Icardi per Vecino, che in area da pochi metri la alza troppo. L'Inter però lascia nuovamente spazio per il tiro di Rosario un minuto più tardi e stavolta il centrocampista del PSV la mette all'incrocio, troppo pigro nell'occasione a Brozovic che non va in pressione su Rosario. Handanovic non può nulla e i padroni di casa sono in vantaggio.

Doppia occasione di testa per Icardi fra il trentaquattresimo e il trentasettesimo, il capitano dell'Inter sfiora entrambe volte la rete di pochissimo, sfortunato l'argentino. Scalda ancora il piede al quarantesimo Nainggolan con una botta dalla distanza, palla di poco a lato. L'Inter merita il pareggio che difatti al quarantaquattresimo arriva: botta di Asamoah da fuori respinta da Zoet, sulla palla si avventa Icardi, viene respinto anche il suo tiro, ma non quello di Nainggolan che di potenza gonfia la rete e riporta il risultato sul pari prima della fine del primo tempo.

Un'ottima Inter nei primi quarantacinque minuti, che probabilmente avrebbe meritato anche qualcosina in più, ma il PSV c'è e ha mostrato di avere tante soluzioni per fare male.

Pronti via nella ripresa e Icardi va nuovamente vicinissimo al gol di testa, sfruttando un gran cross di Politano. Il PSV però, come nel primo tempo, non sta a guardare e colpisce il palo con Pereiro che la fa girare benissimo con l'interno sinistro. Alla fine Icardi al sessantesimo trova la sua seconda rete in Champions league: lancio lungo di Vecino dalla propria metà campo, Icardi la stoppa e poi Zoet combina il pasticcio travolgendo in uscita Schwaab e spalancando la rete al capitano dell'Inter che deve solo appoggiare in rete.

Al settantesimo il numero 9 dell'Inter va vicinissimo alla doppietta, cross di Vecino che lo trova completamente solo, colpo di testa troppo centrale però. Risponde il PSV con una giocata pazzesca di Malen che si alza la palla con il controllo e rovesca dall'interno dell'area, Handanovic fa letteralmente un miracolo volando sul pallone e respingendolo, poi dopo tiro di Lozano e ancora Hadanovic a metterla in angolo.

Ci prova anche Lozano all'ottantacinquesimo con un tiro violentissimo dalla distanza che sorvola la traversa, c'era però Handanovic. Non ci sono altre importanti occasioni da raccontare, l'Inter complice la vittoria del Barcellona contro il Tottenham, è prima in classifica a pari punti proprio con i blaugrana. Decidono Nainggolan ed Icardi.

VAVEL Logo