ATP Shanghai- È la solidità di Coric a fare la differenza, match perfetto del croato che supera Federer

ATP Shanghai- È la solidità di Coric a fare la differenza, match perfetto del croato che supera Federer

Borna Coric ottiene la sua prima finale 1000 in carriera estromettendo dalle semifinali Federer con un doppio 64 al termine di una partita disputata in modo impeccabile.

edoardo-szczesny-viglione
Edoardo Viglione

Sarà Borna Coric a sfidare Novak Djokovic nell'atto finale dello Shanghai Rolex Masters, ottavo Master 1000 dell'anno. Il croato fa tesoro di un break per set, ottenuto sempre nel gioco d'apertura, e batte per la seconda volta nella stagione corrente e nella sua carriera Roger Federer dopo la finale ad Halle. Il classe 1996 gioca una partita perfetta a livello di solidità sia di gioco che mentale e servendo meravigliosamente non concedendo mai una sola palla break all'avversario. Lo svizzero, invece, incappa spesso nell'errore e in troppi regali.

Per quanto concerne il percorso fatto da entrambi nel torneo il numero 2 del mondo ha eliminato senza mai brillare Medvedev, Bautista Agut e Nishikori. Con il russo e lo spagnolo il tennista di Basilea è stato sempre costretto al terzo set. Il campione in carica di Halle, invece, ha superato un primo turno difficile contro Wawrinka e ha poi estromesso Klahn, Del Potro e la sorpresa Ebden.

Per inaugurare il match parte Federer al servizio che, complice un Coric molto aggressivo e poche prime, concede subito tre palle break. Dopo un servizio vincente il croato fallisce malamente una risposta ad una seconda, ma, alla terza opportunità allunga lo scambio e strappa la battuta in avvio di gara. Il classe 1996 conferma il vantaggio appena ottenuto e comincia benissimo la sua partita, cercando di giocare sempre in spinta per non lasciare mai l'iniziativa allo svizzero. Entrambi tengono agilmente il servizio e si arriva sul 3-1, dove Coric con un passante favoloso si porta 15-30, ma l'elvetico con un bis di servizio-dritto e un ace raddrizza il game in suo favore. Sul 4-3 in suo favore il tennista di Zagabria esce da una situazione complicata creatasi successivamente ad uno scambio eterno portato a casa da Federer. L'eroe della Davis Cup in quel di Zara approfitta di un errore su uno schiaffo al volo dello svizzero e di un servizio vincente per proiettarsi 5-3. Il pluricampione elvetico accorcia le distanze, ma nel decimo gioco Coric non trema e gioca perfettamente il game chiudendo il primo parziale per 6-4 in suo favore.

È ancora il game d'apertura ad essere fatale a Federer che annulla una prima palla break grazie ad un servizio vincente, ma dopo va fuori giri sia con il rovescio che con il dritto e cede di nuovo il servizio al croato. La prassi della sfida è sempre la stessa. Coric è letteralmente perfetto al servizio e sembra non concedere mai chance e, sul 3-1 per lui, ha anche la palla del doppio break, ma lo svizzero si salva con un'ottima prima di servizio e chiude il gioco in suo favore. Il 22enne, però, con grande personalità non sembra pensare all'occasione sciupata e chiude il gioco a zero, con Federer che al momento non riesce mai ad incidere in risposta. Nel settimo gioco il croato si porta subito a 0-30 con un fantastico rovescio lungolinea e uno stesso colpo però sbagliato dal giocatore di Basilea, che recupera, ma deve comunque fronteggiare un'altra palla break annullata con un ace. La prima testa di serie della rassegna cinese riesce a portare dalla sua parte il game e continua ad inseguire Coric, il quale continua a disputare tutti i punti magistralmente portandosi 5-3 con due ace, un lob meraviglioso e approfittando poi di una risposta sbagliata da Federer. Sul 5-4 in suo favore il croato va sotto 15-30 a causa di uno smash e di un dritto in rete, ma riporta lo status quo con un servizio vincente e si proietta grazie ad un ace al match point concretizzato perfettamente con un passante di dritto e strappa il pass per la prima finale 1000 della sua ancor giovanissima carriera.

 

 

MEDIA: 5VOTES: 1
VAVEL Logo