Challenger Ortisei, quarti di finale: fuori Bolelli, dominio francese
Twitter 

Challenger Ortisei, quarti di finale: fuori Bolelli, dominio francese

Con la sconfitta di Simone, svaniscono le speranze italiane; avanza il blocco gallico: uno di loro sarà certamente in finale. 

stefanofiore
Stefano Fiore

Si sono giocati oggi i quarti di finale del torneo della provincia di Bolzano. Un dato curioso del tabellone è che la componente francese rappresentava il 50% del numero totale dei partecipanti restanti in corsa per la vittoria finale. Andiamo a vedere come sono andate le partite nello specifico.

1) 11.40: Herbert P.H. (1) – Berankis R. (5): 6-3/6-2

Il programma odierno presentava il match di principale rilievo come primo incontro in ordine di successione. Era attesa una partita equilibrata e combattuta, ma si può evincere che non sia andata esattamente così. Infatti il leader del seeding è passato agiatamente sul lituano, il quale ha deluso le aspettative, decisamente più alte su di lui. In definitiva, il francese avanza nel torneo liquidando il suo avversario per 6-3/6-2.

In semifinale partirà ancora una volta favorito, contro l’austriaco Dennis Novak.

 

2) 12.40: Moraing M. – Barrere G.: 6-4/1-6/2-6

Questa era una partita dall’esito difficilmente pronosticabile, dato il quasi invisibile divario nel ranking. Evidentemente però il destino di questo torneo prevede che i giocatori provenienti dall’”hexagone” partano avvantaggiati e che alla fine la spuntino (erano 8 su 32 partecipanti ad inizio torneo e 4 su 8 nei quarti). Concorde con questa teoria, Barrere, dopo aver perso il primo set per 6-4, effettua una notevole rimonta, sbarazzandosi del tedesco in meno di un’ora (50’) e concedendogli solamente 3 games. Chiude gli ultimi due set rispettivamente per 6-1 e 6-2.

La seconda semifinale di domani sarà, tanto per cambiare, un derby francese (Barrere – Humbert). Ciò significa che la Francia ha già la certezza di avere un rappresentante in finale.

 

3) 13.10: Bolelli S. – Novak D.: 6-7 (5-7) /6-7 (5-7)

Era attesissimo il match del nostro Bolelli che, rimasto l’unico italiano ancora in tabellone, aveva tutto il sostegno del pubblico. Favorito anche sulla carta, Simone non è riuscito a portare avanti il tricolore, cedendo all’ottima e solida prestazione del 25enne austriaco, che questa settimana sembra essere assolutamente in palla. Con un punteggio identico fra primo e secondo set, Novak conquista l’accesso al turno successivo e, come preannunciato, dovrà dare il meglio di sé per superare l’ostacolo più ostile che potesse incontrare durante il suo percorso: Pierre-Hugues Herbert.

4) 15.30: Humbert U. (6) – Lestienne C.: 7-6 (15-13)/6-3

Essendo ormai assodato che il derby francese sia diventato un cliché di questo torneo, ecco che se ne presenta un altro. I due tennisti transalpini sono stati protagonisti di un appassionante primo set, coronato da un interminabile tiebreak, portato a casa dalla testa di serie n.6 per 15 punti a 13. Il secondo, al contrario, scorre abbastanza tranquillamente rispetto al precedente, terminando con lo score di 6-3 in favore del 20enne Ugo Humbert.

Egli affronterà Barrere nella giornata di domani, ovviamente un altro suo connazionale.

 

Giunti a ridosso delle semifinali, bisogna riconoscere lo strapotere francese, che risalta inevitabilmente agli occhi osservando il tabellone. Difatti 3 tennisti su 4 ancora in gara sono provenienti dalla medesima nazione. Da questo scaturisce che uno di loro (Humbert o Barrere) giocherà la finale, invece il rimanente, Herbert, è il favorito per la vittoria finale sin dal primo momento.

Saranno entrambe dello stesso colore le bandiere dei finalisti?

VAVEL Logo