F1, Gp Turchia - Le qualifiche: sotto il diluvio le conquista Stroll
https://twitter.com/F1

Le qualifiche di oggi sono state le più pazze, ma anche tra le più belle degli ultimi anni. Sotto il diluvio a sorpresa Lance Stroll espugna la pole position nel Gran Premio di Turchia di Formula 1. E’ successo di tutto oggi all’Istanbul Park con la pista bagnata, molto scivolosa, ma la situazione peggiora all’inizio delle qualifiche quando il Q1 viene fermato per il diluvio che si stava abbattendo in griglia. In tutto questo, una volta ripreso, il pilota canadese della Racing Point fa la differenza conquistando anche la prima pole position della sua carriera girando in 1:47.765: "Non ho parole, sono in stato di shock. Dopo le prove libere 3 c’erano tante incertezze, prima della qualifica non sembravamo tanti competitivi ma siamo davvero contenti". Il favorito del weekend Max Verstappen deve accontentarsi della seconda posizione.  Seconda fila per i rispettivi compagni di squadra ovvero Perez davanti ad Albon.

Male le Mercedes in grande difficoltà per tutto il weekend: Hamilton che aveva chiuso la prima parte delle qualifiche al 14esimo posto, parte solamente sesto al fianco di Ricciardo, con Bottas addirittura nono. Ricordiamo che il pilota britannico può vincere il titolo già domani anche solo portando a casa sette punti in meno del compagno di scuderia. 

Per non parlare del disastro Ferrari entrambe eliminate nel Q2: Sebastian Vettel chiude 12esimo, ma Charles Leclerc fa ancora peggio visto che è solo quattordicesimo nella griglia.  Invece buona prova di Antonio Giovinazzi con l’Alfa Romeo, che partirà decimo.

Griglia di partenza (primi dieci)

1) L. Stroll (I)Racing Point1’47″765

2) M. Verstappen (LL)Red Bull1’48″055

3) S. Perez (I)Racing Point1’49″321

4) A. Albon (LL)Red Bull1’50″448

5) Ricciardo (LL)Renault1’51″595

6) L. Hamilton (I)Mercedes1’52″560

7) E. Ocon (I)Renault1’52″622

8) K. Raikkonen (LL)Alfa Romeo1’52″745

9) V. Bottas (I)Mercedes1’53″258

10) A. Giovinazzi (I) 1’57″226

 

 

 

 Le Mercedes in grande difficoltà: Hamilton è sesto, Bottas addirittura nono. 

VAVEL Logo