L'Inter dilaga 6-2: battuto il Crotone grazie ad una tripletta di Lautaro Martinez
source photo: twitter Inter

Una super Inter supera 5-2 il Crotone e continua la corsa verso lo Scudetto in attesa della risposta sul campo del Milan. Sotto a causa di  una rete di Zanellato, i nerazzurri si rialzano con Lautaro e un autogoal di Marrone. Il primo tempo si conclude con il momentaneo pari di Golemic. Nella ripresa, una doppietta di Lautaro e Lukaku portano l'Inter a quota 36, il Crotone resta a nove. Arrotonda il risultato, Hakimi.

Padroni di casa che scendono con il 3-5-2. Davanti a Handanovic, difesa a tre titolarissima formata da Skriniar, de Vrij e Bastoni. Brozovic in mediana, affiancato da Barella e Vidal. Sulle fasce Conte sceglie Hakimi e Young, in avanti spazio al tandem composto da Lukaku e Lautaro Martinez. Stessa disposizione tattica per gli ospiti che si affidano a Messias e Riviere in avanti. Cordaz in porta, protetto dal terzetto difensivo Golemic-Marrone-Luperto. In mediana spazio a Zanellato, affiancato dalle mezzali Molina e Eduardo Henrique. Sulle fasce, Stroppa lancia dal 1' Pereira e Reca.

Primo tempo che comincia con l'Inter in avanti al quinto. Il tiro di Brozovic viene però deviato da Barella senza creare troppi pericoli alla retroguardia crotonese. Alla lunga è il Crotone a salire in cattedra. Al decimo Handanovic salva su un crosso insidioso, gli squali approfittano però del corner successivo e passano in vantaggio. A fare 1-0 ci pensa Zanellato, bravo a anticipare tutti e battere il portiere nerazzurro. Al quarto d'ora ancora ospiti pericolosi, Messias viene servito in verticale ma, a tu per tu con Handanovic, si fa ipnotizzare e manca l'appuntamento con il 2-0. Goal mancato goal subito ed è l'Inter a pareggiare. Lukaku imbecca Lautaro Martinez, l'argentino sguscia via e batte Cordaz per l'1-1 momentaneo. La formazione allenata da Antonio Conte cambia atteggiamento e passa in vantaggio alla mezz'ora. L'azione nasce dal solito Lukaku che è lucido a servire Barella.

L'ex centrocampista del Cagliari mette dentro per il toro particolarmente ispirato e pronto a battere Cordaz per la seconda volta con la deviazione decisiva di Marrone. La sfida è davvero emozionante, le emozioni si susseguono ed entrambe le formazioni hanno voglia di segnare ancora. Dopo il 2-1, l'Inter non riesce a controllare e viene purgata praticamente un minuto dopo. Vidal fa fallo in area e regala un rigore agli avversari. Dagli undici metri Golemic non sbaglia, rimettendo clamorosamente i suoi in carreggiata. Il primo tempo dell'anticipo della prima gara di Serie A del 2021 è intenso ed emozionante, entrambe le formazioni hanno voglia di vincere. L'Inter avvolge il Crotone e prova a sfondare, i calabresi sono però davvero ordinati. Al 41' guizzo, l'ennesimo, di Lautaro Martinez. Il toro dribbla un difensore e si trova di fronte a Cordaz, il portiere ospite è bravissimo a respingere e a difendere il prezioso risultato. Non succedono altre emozioni fino alla fine dei primi intensissimi quarantacinque minuti.

Seconda frazione che vede il Crotone in avanti ma l'Inter brava a controllare e a fare 3-2. Al 57' Lukaku vede Brozovic, bravo a pescare l'imprendibile Lautaro Martinez. Il toro argentino segna la sua personale doppietta, battendo Cordaz per la terza volta compreso l'autogoal assegnato poi a Marrone. Consci del momento nevralgico della partita, i ragazzi di Conte pressano alto e cercano di suggellare ufficialmente la vittoria. Ciò accade al 64' grazie a Romelu Lukaku. Il belga difende palla su Luperto e scappa, battendo successivamente anche Cordaz. Il poker incanala la sfida a favore della capolista e anche il Crotone sembra tirare i remi in barca e lo conferma anche la quinta rete subita. A calare il pokerissimo è infatti Lautaro Martinez, davvero imprendibile in questa sfida delle 12:30. L'argentino è pronto a ribadire in rete un iniziale tiro di Perisic respinto da Cordaz.

Il finale di gara è praticamente abbastanza degradante per il Crotone che, dopo tanto sforzo, cede le armi. L'inter passeggia e dilaga segnando addirittura la sesta rete con Hakimi. All'87', Darmian la mette dentro per Lautaro, il toro lascia scorrere e sulla sfera giunge Hakimi, bravo a piazzare la sfera alle spalle di Cordaz. E' il sigillo al match, la sfida termina 6-2 per l'Inter e senza ulteriore recupero. Migliore in campo per i padroni di casa, Lautaro. Per gli ospiti in evidenza Messias.

VAVEL Logo