E' tempo di derby: l'Inter è favorita, ma il Milan ha la carta Ibrahimovic (e non solo)
https://twitter.com/Inter

Ci siamo: questa sera a San Siro si accenderanno le luci per il derby della Madonnina numero 225 della storia (194 in campionato) tra Milan ed Inter. 

La squadra di Conte è nettamente favorita ma il derby sono partite che vanno al di là dei tre punti, vanno al di là della classifica ed allora i rossoneri proveranno a portarla a casa perchè l'ultimo successo risale nel 2016 con Mihajlovic in panchina.

La vittoria è importante per entrambe le formazioni perchè l'Inter con i tre punti aggancerebbero la Juventus mentre per il Milan il successo è fondamentale per non perdere ancora terreno per l'Europa ma gli uomini di Pioli sono in netta ripresa e nel 2020 non hanno ancora perso. 

QUI INTER

Conte non avrà tutta la rosa a disposizione: Lautaro e Bastoni sono squalificati, mentre Handanovic è in forte dubbio. Salvo sorprese dell'ultimo minuto in porta ci sarà Badelli, in difesa  Skriniar e De Vrij centrali e con D’Ambrosio favorito su Godin. Centrocampo a cinque con Candreva, Vecin, Brozovic, Barella e Young. Visto la squalifica dell'argentino dietro a Lukaku ci sarà Eriksen da trequartista puro con Sanchez ed Esposito in panchina.

INTER (3-5-1-1): Padelli; Godin, De Vrij, Skriniar; Candreva, Vecino, Brozovic, Barella, Young; Eriksen; Lukaku . ALL.: Conte.

https://twitter.com/Inter
https://twitter.com/Inter

 

QUI MILAN, IBRA C'E'

I tifosi rossoneri possono tirare un sospiro di sollievo, infatti Ibrahimovic sarà regolarmente in campo e partirà dal primo minuto. Lo svedese ha quindi recuperato dall'affaticamento muscolare al polpaccio.  Per fortuna perchè l'attaccante 38enne è fondamentale in questa squadra e quando manca si sente (vedi il pareggio contro l'Hellas Verona). 

https://twitter.com/acmilan
https://twitter.com/acmilan

Al suo fianco non ci sarà una vera e propria punta ma un tridente formato da Rebic a sinistra, Castillejo a destra e Calhanoglu. A completare il centrocampo ci saranno Kessie e Bennacer in cabina di regia. Pioli ha optato sempre per un 4-4-2 ma mascherato in una sorta di 4-4-1-1. In difesa tornerà Kjaer, favorito su Musacchio, Theo Hernandez confermato a sinistra ed a destra Andrea Conti.  In porta come sempre Gigio Donnarumma. 

Milan (4-4-2): Donnarumma; Conti, Kjaer, Romagnoli, Theo; Castillejo, Bennacer, Kessie, Rebic; Calhanoglu, Ibrahimovic.

VAVEL Logo