UEL - A Francoforte senza Icardi e Nainggolan: per l’Inter sfida delicata con l’Eintracht

UEL - A Francoforte senza Icardi e Nainggolan: per l’Inter sfida delicata con l’Eintracht

I nerazzurri giocano il primo atto degli ottavi di Europa League alla Commerzbank Arena contro il tostissimo Eintracht: partita complicata per Spalletti che ha gli uomini contati.

giorgiofreschi
Giorgio Freschi

Una delle partite più delicate nel momento più difficile della stagione: l’Inter vola in Germania per l’andata degli ottavi di Europa League contro l’Eintracht Francoforte, squadra molto insidiosa soprattutto nel proprio stadio. Spalletti e i suoi arrivano in terra tedesca dopo esser caduti per 2-1 a Cagliari nell’ultimo turno di campionato e, soprattutto, con un problema di formazione in più: la vigilia ha visto lo stop per un problema al polpaccio di Radja Nainggolan che si aggiunge a Icardi (ma il suo ritorno in squadra sembra più vicino) e Keita nella lista degli infortunati. Tre giocatori importanti per lo scacchiere dell’Inter che affronterà l’Eintracht con gli uomini contati. Ma anche i tedeschi non se la passano al meglio: l’infortunio di Ante Rebic toglie un po’ di sicurezze alla squadra di Hütter che dovrà fare a meno del tedesco nel reparto avanzato, quello più temuto di tutti.

Qui Inter

Spalletti sa dell’importanza della partita e dell’altissimo livello di difficoltà: il tecnico di Certaldo, oggi 60enne, vuole una squadra in grado di andare forte e capace di sfruttare le imprecisioni che l’Eintracht compie in fase difensiva, punendole. Per fare ciò non c’è pero molta scelta di uomini: davanti ad Handanovic la difesa è la solita, con l’unica novità di Cedric Soares che giocherà a destra al posto di D’Ambrosio. In mezzo al campo insieme a Brozovic l’unico centrocampista a disposizione e Vecino, mentre Borja Valero è chiamato dal 1’ ad agire alle spalle di Lautaro Martinez, con Politano e Perisic sugli esterni. In panchina anche due primavera: Merola e Schirò.

Qui Eintracht

In casa Eintracht, come detto, pesa l’assenza per infortunio di Ante Rebic in attacco. Il modulo scelto da Hütter è il 3-4-1-2m davanti a Trapp, la linea difensiva sarà composta da Hasebe, Hinteregger e N’Dicka; in mezzo al campo di centrocampisti di rottura con Rode e Fernardes, con Da Costa e Kostic sugli esterni molto pericolosi in contropiede. Davanti la coppia offensiva sarà composta da Jovic e Haller, quest’ultimo in gol nell’ultimo turno di Bundes vinto per 3-2 in rimonta, supportati da Gacinovic che va appunto a sostituire Rebic.

VAVEL Logo