Lazio: le parole di Simone Inzaghi in conferenza stampa

Lazio: le parole di Simone Inzaghi in conferenza stampa

Il tecnico biancoceleste è intervenuto in conferenza stampa per presentare la sfida contro l'Empoli. Ecco le sue parole.

antonio-abate
Antonio Abate

Vincere come contro il Frosinone, giocando però meglio di quanto fatto contro i ciociari. La Lazio di Simone Inzaghi deve inanellare un altro successo per mantenersi nelle zone nobili della classifica. Contro l'Empoli non sarà facile, i biancocelesti hanno però tutti i mezzi per vincere nonostante un fisiologico calo fisico: "Normale che ci sia un po' di stanchezza a livello fisico, visto che stiamo giocando tante partite ravvicinate, ma a livello mentale stiamo bene visto che veniamo da un periodo positivo di risultati. Domani dovremo farci trovare pronti per la sfida contro l'Empoli".

Simone Inzaghi ha poi parlato di alcuni suoi calciatori: "Luis Alberto e Immobile? Devo ancora verificarli, oggi lavoreremo più sui video e meno sul campo. Domattina avremo un altro piccolo allenamento, al primo impatto sembrerebbe che non ci siano lesioni per entrambi. C'è qualche speranza ma giocando domani dovremo valutare bene. Sono fiducioso di poter impiegare Correa dall'inizio. Luiz Felipe Marchi oggi dovrebbe rientrare in gruppo dopo due allenamenti parziali, spero di poterlo convocare domani ma dipende tutto dai prossimi due allenamenti".

Il tecnico ha poi parlato di Milinkovic-Savic e soprattutto del nuovo acquisto Romulo: "Negli ultimi due mesi Milinkovic ha migliorato tantissimo la squadra: dal gol col Torino alla partita contro la Juventus. È stato importantissimo anche nell'aiutarci a livello fisico. Al di là di Milinkovic, però, la cosa importante è che vada avanti la Lazio, non è il singolo che ti fa vincere le partite. Romulo è un giocatore di qualità e quantità ma ha fatto solo due allenamenti con noi e devo valutare le condizioni di Marusic. E' un ragazzo positivo, vuole entrare in fretta nei nostri meccanismi e può essere una soluzione per domani".

Infine, sull'Empoli e il fitto calendario: "L'Empoli è una squadra molto veloce e frizzante, tecnica dalla metà campo in su. Sulle fasce spingono molto, troveremo una squadra che verrà a giocarsi la sua partita, sappiamo le insidie di questa gara. L'allenatore lo conosco, è esperto e bravo, tra oggi e domani cercheremo di preparare la partita nel migliore dei modi, sempre con rispetto dell'avversario. Eravamo al corrente che ci sarebbe stata questa possibilità andando avanti su tutti e tre i fronti. Fino a 20 giorni fa però non sapevamo che avremmo giocato di giovedì, ci sarebbe piaciuto giocare nel weekend come tutte le altre. Ma sono sicuro che faremo una grande partita lo stesso".

VAVEL Logo