In Eurolega la noia non esiste. Bellissima gara quattro tra Efes e Real e una gara cinque che sarà decisiva in una serie equilibrata. Gara quattro al Wizink Center che regala spettacolo e chiude sull' 82-76 per la squadra spagnola. Real che rinuncia a Tavares, mentre Efes con un Micic non perfetto in campo.

CRONACA DELLA PARTITA

Lo spettacolo è subito protagonista con un Real voglioso di mettere in campo tutto se stesso e partenza da 17-0  con Carroll assoluto protagonista. Efes che rientra in modo prepotente e mette a segno il 19-13 su cui chiude la prima frazione. Secondo periodo dove scompare la squadra spagnola: meriti di Beaubois letale dal perimetro con 5/5 triple tentate e messe nella retina e turchi che toccano anche i sedici di vantaggio e chiudono 47-36. Parzialino di secondo periodo da 34-17 per i turchi.

Terzo periodo dove torna equilibrio in campo e rientra un buon Real che tiene il contatto e non si perde d'animo e va al mini intervallo sotto di nove 66-57 per una squadra sveglia e che trova in Garuba il suo valore aggiunto. Ultimo periodo dove avviene il miracolo: il Real rientra fino al 55-51 e li l'Efes si perde per strada: il timeout di Ataman serve a niente e il Real torna in vantaggio sul 74-73, primo vantaggio dal primo quarto. La partita si chiude 82-76 e gara cinque si torna ad Istanbul.

Beaubois migliore in campo per i turchi con 23 punti a referto e 22 per Larkin, mentre scompare Micic per larghi tratti della partita. 24 e 12 rimbalzi per un Garuba che segue ottima gara tre in casa spagnola, da segnalare Abalde e un Carroll da 20 punti.

VAVEL Logo
About the author