Eurolega - Il ruggito di Milano: battuto il Panathinaikos per 96-87
logo eurolega 

Dopo la brutta sconfitta nel derby Milano reagisce e lo fa battendo il Panathinaikos per 96-87. L'Olimpia vince una partita quasi sempre controllata contro una squadra piuttosto scarica. 

In un Forum abbastanza pieno il Panathinaikos inizia meglio ma l'Armani esce fuori soprattutto nel secondo quarto guidata da un Moraschini da 10 punti (44-34). Nel terzo quarto Skyes sale in cattedra e consente all'Olimpia di mettere in ghiaccio una vittoria importantissima per la classifica. Nell'ultimo quarto controlla la tiepida rimonta greca. Vittoria importante che consente di agganciare proprio  e company.  

Ottima prova di tutti i giocatori messi in campo da coach Messina ma menzione speciale per quattro giocatori: Moraschini (12 punti), Rodriguez (22 punti), Skyes ( 17 punti) e Biligha che mette in campo tantissima energia. 

LA PARTITA

I quintetti

AX Armani Exchange Milano: Rodriguez, Micov, Brooks, Scola e Tarcewski

Panathinaikos OPAP Atene: Fredette, Calathes, Papagiannis, Papapetrou e Mitoglu

Messina lascia fuori da 12 Mack, Cinciarini e Burns. Il Panathinaikos approccia meglio la partita, o meglio realizza i canestri che si costruisce. Invece l'attacco di Milano è lento, troppo macchinoso e coach Messina chiama time out dopo nemmeno tre minuti (2-7). 

L'Olimpia rientra in campo con tutt'altro atteggiamento: quattro punti consecutivi di Rodriguez portano i padroni di casa a meno 2. La difesa  biancorossa alza i ritmi e recupera un paio di palloni che li tramuta in punti e primo vantaggio della gara (13-12). Se in attacco le percentuali aumentano in difesa ha ancora qualche amnesia ma riesce a chiudere in avanti il primo quarto,19-18. 

Cinque punti consecutivi di Moraschini danno a Milano due possessi di distanza ad inizio secondo quarto. La squadra milanese prende fiducia ma Skyes sbaglia due conclusioni semplici che negano un primo vero allungo che arriva poco dopo con l'energia degli italiani in campo ovvero Biligha e l'ex guardia di Brindisi (33-25). Milano sbaglia troppi appoggi semplici e con un paio di palloni recuperati il Pana torna a meno tre (33-31). 

Sul finire del primo tempo le triple di Micov e di Rodriguez ed altri punti di Moraschini danno all'Olimpia il massimo vantaggio 44-34, Grandi applausi dei tifosi che, dopo la brutta sconfitta contro Cantù, vedono una Milano diversa. 

L'Olimpia rientra in campo con la stessa aggressività vista nel primo tempo e trova anche la doppia cifra di vantaggio, ma è anche sfortunata perchè sbaglia un paio di canestri semplici che consentono ai greci di rientrare. Finalmente Rodriguez torna a segnare con continuità (17 punti) ma il Pana risponde colpo su colpo con Fredette e Mitoglu. Milano ne ha di più, ha la voglia di reagire dopo la sconfitta nel derby e di squadra scappa via guidata dai canestri di Skyes che sale in cattedra: il terzo quarto si conclude sul  73-57. 

L'ex play di Avellino non si ferma più e segna anche nell'ultimo periodo di gioco che consente a Milano di gestire il gioco e di tenere a debita distanza il Pana. In attacco calano le percentuali calano e Messina decide di chiamare minuto al 35 sopra di più 12 80-68. 

I greci ci credono provano un'incredibile rimonta tornano fino al meno 7 (91-84) ma un contropiede di Rodriguez chiude definitivamente la gara: finisce 96-87. 

 IL TABELLINO 

AX Armani Exchange Milano - Panathinaikos OPAP Atene 96-87 (19-18, 44-34, 73-57)

AX Armani Exchange Milano: DELLA VALLE ne, MICOV 11 punti, BILIGHA 7 punti, GUDAITIS 8 punti, MORASCHINI 12 punti, ROLL 9 punti, RODRIGUEZ 22 punti, TARCZEWSKI 2, SYKES 17, WHITE ne, BROOKS 4 punti, SCOLA 2 punti. 

Panathinaikos OPAP Atene: THOMAS 15 punti,  punti RICE 5 , PAPAGIANNIS 4 punti, PAPAPETROU 6 punti, PAPPAS ne, VOUGIOUKAS ne, JOHNSON 2 punti, FREDETTE 25 punti, CALATHES 4 punti, WILEY 6 punti, MITOGLOU 10 punti, BENTIL 4 punti. 

 

VAVEL Logo