Australian Open: Ciao ciao Millman! Roger Federer lo batte al quinto set

Dopo la giornata di ieri che aveva visto Nadal e Wawrinka passare il turno in modo agevole lo spagnolo e Seppi ha fatto sudare e non poco il numero due elvetico, Rublev e Monfils insieme a Medvedev e Khachanov volare e un Kyrgios che vuole lo scontro "amichevole" contro Rafa, oggi se si è tifosi di Federer ci voleva sangue freddo e calma. Millman lo avevamo presentato come un avversario difficile e pericoloso da quella parte del tabellone, ma il Re è davvero più forte di tutto e tutti. Chiedavamo a Federer di tirare fuori i nervi e di reagire e lui lo ha fatto a suo modo battendo l'australiano in cinque set 4-6 7-6(2) 6-4 4-6 10-8 al tie break del quinto in una partita che ha ricordato la finale di Wimbledon, ma con esito fortunatamente diverso per i tifosi di Federer.

Djokovic, invece, procede sul velluto e senza intoppi e batte 6-3 6-2 6-2 il molto positivo Nishioka, autore di un primo Slam interessante. Bene Schwartzman: l'argentino propone un bellissimo tennis e batte 6-2 6-3 7-6(9-7) il serbo Lajovic. Tre set a zero per Fucsovics che batte 6-1 6-1 6-4 l'americano Paul. Partita equilibrata tra Cilic e Bautista: 6-7(3) 6-4 6-0 5-7 6-3 a favore del croato e incontro che toglie lo spagnolo dal torneo e leva un possibile giocatore da quarti. Sandgren batte Querrey 6-4 6-4 6-4 nel derby a stelle e striscee Raonic batte Tsitsipas: il greco, maestro del 2019, esce al termine di una bellissima partita 7-5 6-4 7-6(2), dimostrando ancora qualche lato da correggere e occhio attento sul canadese che sembra, almeno a detta di molti, essere tornato un giocatore da testa della classifica mondiale.

L'eliminazione di Seppi di ieri, per noi azzurri, viene sostituita dalla gioia di un Fognini in grande spolvero. Fabio sta bene e lo sta dimostrando col passare degli incontri  e il 7-6(0) 6-2 6-3 a Pella dimostra un giocatore che può fare qualcosa di davvero interessante sul cemento lento a detta dei tennisti di Melbourne Park. Per Federer arriva un altro ostacolo come Fucsovics, pericolo Schwartzman da non sottovalutare per Nole e Fognini attende Sandgren in una partita equilibrata con, per finire, Raonic contro Cilic da quinto set assicurato.

VAVEL Logo