ATP Stoccolma: Fognini unico italiano nel main draw, Isner davvero favorito?

ATP Stoccolma: Fognini unico italiano nel main draw, Isner davvero favorito?

Fabio proverà ad andare fino in fondo da n.2 del seeding, il gigante americano avvantaggiato...ma non troppo.

stefanofiore
Stefano Fiore

Da domani avrà inizio l’Intrum Stockholm Open, torneo che ha sede nella capitale svedese Stoccolma. Il titolo attualmente appartiene ancora per poco, all’argentino Del Porto che l’ha conquistato battendo Grigor Dimitrov in finale l’anno scorso. “Ancora per poco” perché il n.4 del mondo non parteciperà a questa edizione del torneo che dunque avrà un nuovo campione in carica l’anno prossimo.

Nonostante la pesante assenza del detentore del titolo, il tabellone ha degli ottimi spunti per garantire delle partite interessanti già dai primi turni. Per rendere bene l’idea, andiamo a vedere chi sono le 8 teste di serie di questa edizione e ad analizzare i loro possibili percorsi, svelando tutti gli intrecci possibili nel corso del torneo.

John Isner (1), il gigante americano parte da favorito sulla carta, essendo la prima forza del torneo, però non sono esclusi ostacoli intriganti durante il suo percorso. Infatti egli, dopo aver usufruito del bye al primo turno e affrontato nel secondo il vincente di Klahn – Copil, potrebbe trovarsi contro il francese Lucas Pouille, testa di serie n.5 a Stoccolma, che, anche se non è esattamente nel suo miglior momento, rimane sempre un giocatore dall’alto potenziale. Successivamente, la torre da 208cm potrebbe ritrovarsi faccia a faccia con il suo connazionale e amico Jack Sock (4) oppure con la settima forza del torneo in semifinale: il 19enne Denis Shapovalov.

La seconda testa di serie, invece, è Fabio Fognini. Il tennista ligure si ripresenta a Stoccolma dopo la semifinale dell’anno scorso persa contro il vicecampione passato Dimitrov. Fabio, in quanto n.2 del seeding salterà il primo turno, grazie alla concessione del bye, donato alle prime quattro teste di serie. Il n.13 del ranking mondiale non dovrebbe avere problemi a ripetere il risultato della scora stagione. Infatti, egli dovrebbe giocare gli ottavi contro il vincente di Lacko – Daniel, e i quarti contro Chung (6 e WC) o Fritz ipoteticamente (che dovrebbero a loro volta superare il vincente di Kudla – Garcia-Lopez). In caso dovesse approdare in semifinale Fognini, potrebbe trovarsi di fronte la terza testa di serie: Stefanos Tsitsipas.

Il greco per arrivare allo scontro con il tennista nostrano dovrà battere negli ottavi chi uscirà dalla partita Millman – Gojowczyk. Dopodiché, se la dovrà sbrigare teoricamente con Fernando Verdasco (8). Quest’ultimo però sarà subito protagonista di uno scontro degno di essere citato contro l’australiano Matthew Ebden, in splendida forma e sorpresa dell’ATP 1000 di Shangai. Nel caso lo spagnolo dovesse riuscire ad uscirne vincitore, dovrà combattere con il vincente di un altro match degno di nota: De Minaur – Kolschereiber.

Le wildcard sono i fratelli Ymer e Hyeon Chung. Elias e Mikael si vedranno opposti rispettivamente al tedesco Marterer e ad un qualificato.

Dal districato tunnel delle qualificazioni potrebbero arrivare due italiani, Matteo Donati e Andrea Arnaboldi, anche se hanno in programma degli incontri difficili già da subito rispettivamente contro Zopp e Moraing. Altri nomi interessanti presenti nelle quali sono Benneteau, Tomic, Mmoh e Bachinger.

Insomma, sono possibili tante combinazioni in questo tabellone, specialmente nella sua parte bassa. Si può dire che pronosticare un ipotetico vincitore sia praticamente impossibile. Tuttavia, assisteremo certamente a scontri avvincenti che culmineranno con il trionfo dello spettacolo.

Ecco riportato qui sotto il tabellone:

VAVEL Logo