ATP Shanghai: Federer e Djokovic si contendono il titolo

ATP Shanghai: Federer e Djokovic si contendono il titolo

In assenza di Nadal saranno loro due a darsi battaglia nella città cinese

edoardo-szczesny-viglione
Edoardo Viglione

Domani comincerà ufficialmente il Shanghai Rolex Masters, ottavo Master 1000 della stagione. 

Come già noto, il torneo sarà orfano di Rafael Nadal, infortunatosi al ginocchio agli US Open, malessere che già lo aveva costretto a ritirarsi a fine secondo set nella semifinale proprio dello slam newyorkese. Senza il maiorchino saranno Novak Djokovic e Roger Federer, campione in carica della rassegna, i maggiori indiziati per il titolo finale. Il serbo è in un momento di forma straordinario con la vittoria del major americano e il trionfo anche nell'ultimo Master 1000 giocato a Cincinnati, in finale proprio contro lo svizzero. Il giocatore di Basilea, invece, ha steccato nella Grande Mela salutando il torneo agli ottavi di finale contro la sorpresa John Millman.

Per l'elvetico già il secondo turno non sarà semplice. Ad attenderlo ci sarà il vincitore del match tra Medvedev e la wildcard Zhang. Difficile pensare che possa essere il cinese ad arrivare alla stretta di mano da trionfante. Il next gen russo sta attraversando un periodo fenomenale, con la vittoria dell'ATP 500 di Tokyo in finale contro l'idolo di casa Nishikori. 

Djokovic, invece, conosce già il nome del suo primo avversario e si chiama Jeremy Chardy. Il francese ha superato stamattina in uno dei primi match del main draw Maximilian Marterer. Per il serbo è comunque una sfida da non sottovalutare, considerando che il transalpino è dotato di un ottimo servizio e dritto.

Per quanto concerne il capitolo italiani al momento sicuri della presenza nel tabellone principali sono Marco Cecchinato e Andreas Seppi. Il semifinalista del Roland Garros è sedicesima testa di serie ed affronterà all'esordio Gilles Simon per la seconda volta in carriera dopo averlo superato lo scorso anno ad Umag. L'altoatesino è atteso da un match non semplice, ma fattibile contro Adrian Mannarino, tennista già affrontato sei volte con il quale ha vinto tre partite e perse altrettante. Matteo Berrettini si è fermato all'ultimo turno del labirinto delle qualificazioni contro il kazako Mikhail Kukushkin, ma potrebbe ancora essere ripescato come lucky loser.

VAVEL Logo