Serie A - L’Atalanta non va: contro lo Spezia è solo 0-0
Estevez e Pessina in azione. | Foto: Twitter @SerieA

Continua il periodo complicato per l'Atalanta di Gasperini che alla vigilia della sfida contro il Liverpool in Champions League non riesce ad andare oltre lo 0-0 contro il neopromosso Spezia. La Dea trova il secondo pari consecutivo dopo quello arrivato prima della sosta contro l'Inter, con la vittoria che viene cancellata dal VAR che al 58' annulla il gol del vantaggio di Gosens per il fuorigioco di Zapata, coinvolto nell'azione. Dall'altra parte lo Spezia però gioca una buona partita durante la quale riesce anche a mettere paura ai nerazzurri che si salvano sul palo di Farias, pareggiato poi da quello colpito in chiusura di primo tempo da Zapata. Per Gasperini serve una svolta nei risultati: con il punto di stasera la sua Atalanta sale a 14 punti, agganciando la Lazio (vittoriosa oggi), la Roma e il Napoli al terzo posto ma nelle ultime 5 giornate di campionato è soltanto una la vittoria (1-2 a Crotone). Per lo Spezi invece è un punto importante in ottica salvezza: la squadra di Italiano è ora al 12° posto a +4 sulla zona retrocessione.

LE FORMAZIONI


Lo Spezia scende in campo con il consueto 4-3-3 che però vede alcune novità: nella linea difensiva ci sono Vignali a destra ed Erlic al centro, con Pobega e Ricci gioca Estevez in mezzo al campo mentre in attacco Diego Farias completa il tridente con Gyasi e Nzola. Nel’Atalanta torna tra i pali Gollini così come in mezzo al campo c’è de Roon affiancato da Pessina, con Depaoli a destra e Gosens a sinistra: a supporto di Zapata ci sono sempre il Papu Gomez e Ilicic.

LA PARTITA


Il primo tempo che va in scena a Cesena è molto equilibrato grazie anche ad un’ottima prestazione da parte dello Spezia di Italiano che nella prima fase della prima frazione ha le occasioni migliori anche per far male all’Atalanta che dopo 120” tira un enorme sospiro di sollievo ringraziando, soprattutto, il palo: al secondo minuto infatti è il legno alla sinistra di Gollini a salvare la Dea sul destro a giro dal limite di Farias. L’ex Cagliari si ripete poi poco dopo con una giocata fotocopia ma questa volta il pallone si spegne sul fondo. Con il passare dei minuti cresce però l’Atalanta non solo dal punto di vista del gioco ma soprattutto sotto quello delle occasioni create che iniziano ad arrivare dal 14’ con Gosens che calcia a lato. La palla gol più importante però per i nerazzurri arriva nel finale di primo tempo con la giocata personale di Zapata: protegge il pallone in area di rigore per poi calciare col destro in girata ma il suo tiro si stampa sulla base del palo, pareggiando i conti dopo quello colpito in avvio da Farias.

Il secondo tempo vede invece un’Atalanta più decisa nella ricerca del gol del vantaggio rispetto ad uno Spezia che non si scompone in fase difensiva e cerca soprattutto di sfruttare la carta del contropiede per far male alla Dea. L’ottimo lavoro della retroguardia spezzina si vede sulla lettura della situazione che porta al gol del vantaggio dell’Atalanta, annullato dopo il silent check del VAR al 58’: sul cross di Toloi prolunga di testa Zapata per Gosens che col sinistro trova l’angolino ma è tutto inutile perché l’attaccante nerazzurro era terminato oltre l’ultimo difensore. Lo 0-0 è un risultato che rende poco felice la Dea che allora prova anche con i cambi a colpire: appena entrato, Lammers prova a far male ma Provedel c’è e mette in corner. Ma è solo il primo di una serie di interventi che saranno poi decisivi per lo Spezia che deve ringraziare proprio l’estremo difensore in maglia 94: all’84’ il portiere classe ‘94 con i piedi ferma Pasalic e poi si esibisce in un vero e proprio miracolo sul tentativo ravvicinato di Gosens, arrivato per primo sul pallone vagante. Il faccia a faccia con Pasalic però non finisce qui ma si ripete poco dopo ma questa volta nessun miracolo: il croato a tu per tu con Provedel calcia debolmente e il portiere dei padroni di casa blocca a terra. È l’ultimo sussulto di una bella partita che termina però 0-0: un punto a testa per Spezia e Atalanta.

IL TABELLINO


Spezia 4-3-3 | Provedel; Vignali (dal 55’ Martinelli), Terzi (dal 75’ Chabot), Erlic, Bastoni (dal 62’ Marchizza); Estevez (dal 75’ Deiola), Ricci, Pobega (dal 46’ Maggiore); Farias, Nzola, Gyasi. Allenatore: Vincenzo Italiano

Atalanta 3-4-2-1 | Gollini; Toloi, Romero, Palomino; Depaoli (dal 25’ Piccini e dal 84’ Sutalo), De Roon, Pessina, Gosens; Ilicic (dal 84’ Miranchuk), Gomez (dal 46’ Pasalic); Zapata (dal 67’ Lammers). Allenatore: Gianpiero Gasperini

Arbitro Antonio Rapuano. Ammoniti Ricci (3’), Estevez (28’), Gosens (38’), Terzi (65’), Pessina (85’)

Match valido per l’8^ giornata della Serie A TIM. Si gioca all’Orogel Stadium di Cesena.

VAVEL Logo