Serie A - Ronaldo riprende due volte la Roma: Juve bloccata sul 2-2
Il colpo di testa di Ronaldo per il 2-2. | Foto: Twitter @juventusfc

La Roma allunga con Veretout ma Ronaldo la riprende evitando la prima sconfitta stagionale alla Juventus: all'Olimpico la doppietta del francese e del portoghese fermano il risultato sul 2-2 nel posticipo della seconda giornata di campionato. Una Juve poco brillante va sotto su rigore e pareggia sempre dagli undici metri ma nel finale di primo tempo passa di nuovo in svantaggio con un contropiede chiuso da Veretout: nel secondo tempo l'ennesimo colpo di testa clamoroso di Ronaldo evita la sconfitta in dieci contro undici, causa espulsione di Rabiot. Per Fonseca grande rimpianto per non aver chiuso la partita con Dzeko (palo clamoroso dal limite dell'area piccola) mentre Pirlo deve ringraziare CR7 che cancella la possibilità del primo passo falso sulla panchina bianconera.

LE FORMAZIONI


Schieramenti simili per Fonseca e Pirlo: il portoghese opta per il 3-4-2-1 visto anche a Verona ma inserisce dall’inizio Kumbulla sul centrosinistra e Santon largo a destra nella linea di centrocampo mentre davanti c’è Dzeko supportato da Pedro e Mkhitaryan; per la Juventus è un 3-4-1-2 che vede come unica novità il debutto da titolare di Alvaro Morata, con Kulusevski dirottato a sinistra nei quattro di centrocampo, completato da Cuadrado, McKennie e Rabiot.

LA PARTITA


La prima fase del primo tempo dell’Olimpico è di puro studio da parte delle due squadre: maggior possesso per la Juve ma la Roma si chiude bene ed è brava a ripartire e distendersi grazie all’eccezionale lavoro di Dzeko che rifinisce per i compagni che con gli inserimenti fanno male alla retroguardia della Juve, poco aiutata da McKennie e Rabiot e che il più delle volte va in affanno. La prima incursione da parte dei giallorossi arriva al 12’ con Mkhitaryan che parte in progressione e a tu per tu con Szczesny si fa murare dall’uscita bassa del portiere polacco. Situazione simile alla mezz’ora questa volta con Veretout che si presenta al limite ma questa volta viene bloccato dall’intervento di braccio di Adrien Rabiot: Di Bello è vicino e indica il dischetto del rigore. Dagli undici metri va lo stesso francese che non calcia benissimo, Szczesny devia sul palo ma la palla finisce comunque in rete per l’1-0. Solo dopo il vantaggio la Juve prova ad accendersi ma davanti Morata e Ronaldo non riescono ad entrare in partita fino al 43’ quando CR7 si infila in area della Roma e il suo cross viene deviato di braccio da Pellegrini: questa volta il penalty è a favore dei bianconeri che dal nulla trovano l’1-1 con Ronaldo dopo un primo tempo deludente che i bianconeri provano a chiudere in avanti ma vengono clamorosamente puniti a pochi secondi dal duplice fischio. Gestisce male una punizione in mezzo al campo la Juve che regala l’opportunità alla Roma di andare in contropiede con Mkhitaryan che pesca di nuovo in mezzo Veretout il quale batte ancora Szczesny e manda i giallorossi al riposto avanti 2-1.

Nel secondo tempo la Juve sembra più determinata nel cercare il gol del pareggio ma davanti Morata non riesce a pungere e Pirlo al 58’ decide di inserire Douglas Costa al posto dello spagnolo ma ad andare vicina al gol è ancora la Roma che si divora clamorosamente la palla del tris con Dzeko che dentro l’area di rigore mette a sede un avversario ma col sinistro calcia sul palo esterno della porta di Szczesny, regalando alla Juve la possibilità di rimanere in partita. L’errore del bosniaco si rivelerà decisivo più avanti quando la Roma sembrerà in completo possesso della partita, causa anche espulsione di Rabiot: fallo ingenuo di frustrazione del francese in mezzo al campo che gli costa il doppio giallo e la conseguente espulsione al 62’. Con l’uomo in meno però i giallorossi abbassano la propria linea difensiva portandosi la Juve in area che al 69’ riaggancia il pareggio sempre con il solito Ronaldo: Danilo scende sulla destra dove pennella un cross per la testa del portoghese che prende l’ascensore e gira in porta il pallone del 2-2. In dieci però per la Juve è complicato provare addirittura a ribaltarla contro una Roma che nel finale pensa principalmente a difendersi  e tiene il pari: all’Olimpico finisce 2-2.

IL TABELLINO


Roma 3-4-2-1 | Mirante; Mancini, Ibanez, Kumbulla; Santon (dal 68’ Santon), Veretout, Pellegrini (dal 72’ Diawara), Spinazzola; Mkhitaryan, Pedro; Dzeko. Allenatore: Paulo Fonseca.

Juventus 3-4-1-2 | Szczesny; Danilo, Bonucci, Chiellini; Cuadrado, McKennie (dal 58’ Arthur), Rabiot, Kulusevski (dal 85’ Frabotta); Ramsey (dal 68’ Bentancur); Morata (dal 58’ Douglas Costa), Ronaldo. Allenatore: Andrea Pirlo

Arbitro Marco Di Bello. Ammoniti Rabiot (30’), Kumbulla (36’), Pellegrini (54’), Frabotta (86’). Espulso Rabiot (62’).

Match valido per la 2^ giornata della Serie A TIM. Si gioca allo Stadio Olimpico di Roma.

VAVEL Logo