Pescara e Chievo non si fanno male: 0-0 all'Adriatico

Nel match valido per la prima giornata del campionato di Serie B 2020/2021 Pescara e Chievo si dividono la posta in palio pareggiando 0-0. Nessun gol e pochissime emozioni ma buone indicazioni per i due allenatori visto che siamo solo all'alba di una lunga stagione. La squadra di Oddo tornerà in campo mercoledì per affrontare il Notaresco, allo Stadio Adriatico, nel secondo turno di Coppa Italia mentre i Clivensi giocheranno contro il Catanzaro. 

IL RACCONTO DEL MATCH

Per quanto concerne il capitolo formazioni 4-3-2-1 per il Pescara con Galano e Bocic a supporto di Ceter mentre il Chievo risponde col 4-31-2 con Garritano alle spalle della coppia d'attacco formata da Djordjevic e Fabbro.

Match molto tattico ma godibile sin dalle prime battute con il Pescara che tiene più il possesso palla mentre il Chievo aspetta e riparte quando ne ha la possibilità. La prima chance del match è di marca veneta con Fabbro che si invola verso la porta e calci ma la sua conclusione si perde alta sopra la traversa. La risposta del Pescara arriva al 22' con Ceter che, sugli sviluppi di un fallo laterale, corregge di testa pizzicando la traversa. Su capovolgimento di fronte Chievo vicinissimo al gol con una gran mancino da fuori di Renzetti che termina a lato di nulla. Al 37' clamorosa chance per la squadra di Aglietti con Fabbro che, dall'interno dell'area, incrocia col destro ma Fiorillo salva con un guizzo. Nel finale di tempo cambio forzato per il Delfino con Jaroszynski al posto dell'acciaccato Masciangelo.

Ritmi bassi nella seconda frazione di gioco tanto che le prime emozioni arrivano dalla panchina con Oddo che manda in campo Di Grazia al posto di Bocic. Al 66' chance potenziale per il Pescara con Busellato che verticalizza proprio per Di Grazia ma il neo entrato sbagliato lo stop a tu per tu con Semper. Al 70' biancazzurri ad un passo dal vantaggio con Jaroszynski che mette al centro per il colpo di testa di Bellanova, palla fuori di pochissimo. Nel finale Oddo si gioca il triplo cambio mandando in campo Capone, Memushaj e Ventola al posto di Galano, Valdifiori e Bellanova ma non accade più nulla. 

VAVEL Logo