Serie A - Un Milan irriconoscibile cade al Friuli, Becao punisce i rossoneri (1-0)
Fonte: https://twitter.com/Udinese_1896

Serie A - Un Milan irriconoscibile cade al Friuli, Becao punisce i rossoneri (1-0)

L'Udinese fa subito un colpaccio, battendo il Milan al Friuli (Dacia Arena). Rossoneri irriconoscibili e che giocano una partita decisamente anonima, i bianconeri sono più vivi, poi con l'ingresso di De Paul mettono la palla giusta e Becao mette il risultato sull'1-0.

mech867
Davide Marchiol
Udinese Calcio(3-5-2): Musso; Rodrigo Becao, Troost-Ekong, Samir; Stryger Larsen, Fofana (Nestorovski, 71'), Jajalo, Mandragora, Pezzella (Sema, 82'); Pussetto (De Paul, 71'), Lasagna. All. Tudor
ac milan(4-3-1-2): G. Donnarumma; Calabria, Musacchio, Romagnoli, R. Rodríguez; Borini (Kessie, 60'), Calhanoglu, Paqueta (Bennacer, 76'); Suso, Castillejo (Leao 75'), Piatek. All. Giampaolo
SCORE1-0, 72', Becao.
NOTPrima giornata di Serie A. Stadio Friuli (Dacia Arena), Udine.

Partita tutto sommato divertente al Friuli, dove a un primo tempo insipido fa da contraltare un finale dove succede di tutto. A sopresa Tudor tiene in panchina De Paul, mentre Giampaolo schiera un undici vecchio stampo adattato al suo modulo tipico. La migliore in campo è l'Udinese, che ha tutto un altro piglio, ma non sfonda. Ci pensa il solito Rodrigo De Paul, appena entrato, a mettere sulla testa di Becao la palla dell'1-0 e della vittoria.

Formazione Udinese (3-5-2): Musso; Rodrigo Becao, Troost-Ekong, Samir; Stryger Larsen, Fofana, Jajalo, Mandragora, Pezzella; Pussetto, Lasagna. All. Tudor

Formazione Milan (4-3-1-2): G. Donnarumma; Calabria, Musacchio, Romagnoli, R. Rodríguez; Borini, Calhanoglu, Paqueta; Suso, Castillejo, Piatek. All. Giampaolo

PRIMO TEMPO

Parte meglio l'Udinese, contro un Milan che sembra un po' intorpidito. I friulani cercano di prendere il dominio del centrocampo, sfruttando la superiorità numerica, le geometrie di Jajalo e la fisicità di Fofana. Padroni di casa che per larghi tratti del match hanno il dominio del campo, ma senza costrutto, nè in ripartenza nè con manovre più ragionate riescono a calciare in porta. I cross di Larsen sono infatti spesso imprecisi, mentre Pezzella gioca all'indietro (la cessione al Parma già scritta potrebbe aver influito). Pussetto e Lasagna faticano quindi ad avere palloni giocabili, mentre il Milan con il passare dei minuti sembra sempre più in confusione, sfiorando anche il clamoroso autogol con Borini. I rossoneri si risvegliano sul finale con un tacco di Romagnoli in area bianconera. Giallo nel recupero, l'Udinese protesta per un fallo di mano in area milanista, Pasqua viene chiamato dal VAR per un silent check partircolarmente lungo e che alla fine si risolve con un nulla di fatto.

SECONDO TEMPO

Nella ripresa lo spartito non cambia di una virgola. L'Udinese si fa avanti e inizia a provare qualche conclusione da fuori, visto che in area non riesce a penetrare. Fofana e Jajalo sparano un paio di volte, ma i tiri sono centrali. Il Milan copia allora lo spartito e ci prova da fuori, ma ottenendo risultati forse anche peggiori. Le zebrette però il colpo migliore lo hanno in panchina e come entra fa malissimo: De Paul calca il terreno di gioco, va a battere un corner e la mette perfettamente per la testa di Becao che insacca il vantaggio (1-0). Bianconeri che provano a battere il ferro finchè è caldo. Lasagna riceve finalmente palla in area, girata al volo di sinistro e un super Donnarumma gli dice di no. Sul corner Mandragora da fuori non manda fuori di molto. Il Milan prova a rispondere, ma i rossoneri sono troppo anonimi e Musso non ha mai brividi. C'è solo un lunghissimo check VAR per sospetto fallo di mano di Samir in area, ma per Pasqua non c'è nulla. È l'ultima emozione. Finisce dunque 1-0.

VAVEL Logo