Milan, la conferenza di Gattuso ed i convocati rossoneri
https://twitter.com/acmilan?

Milan, la conferenza di Gattuso ed i convocati rossoneri

Le parole del tecnico rossonero: "Mancano ancora due giornate e ci stiamo giocando l'obiettivo. Speriamo di chiudere bene e dare qualche soddisfazione in più".

ari-radice
Arianna Radice

Domani sera il Milan giocherà l'ultima partita della stagione di fronte al suo pubblico contro il Frosinone. Una partita da non sbagliare per i rossoneri che dovranno si vincere, ma sperare in un passo falso dell'Atalanta contro la Juventus. 

LA CONFERENZA STAMPA DI GATTUSO

Un Milione di tifosi - "Domani supereremo un milione di tifosi accorsi a San Siro nel corso della stagione, bisogna dire un milione di volte grazie. Sono dati incredibili".

Obiettivo - "Mancano ancora due giornate e ci stiamo giocando l'obiettivo. Speriamo di chiudere bene e dare qualche soddisfazione in più".

Frosinone - "Affronteremo un Frosinone già retrocesso che verrà a San Siro per giocarsela, pensiamo al nostro orgoglio e a fare più punti possibili".

L'addio di Allegri - "Parlano i numeri e i trofei per lui, la sua storia. Tante storie, tante litigate, tanti abbracci, alti e bassi con lui ma è uno vero. È una persona che merita il meglio, e credo che domani lo riceverà dai suoi giocatori e tifosi".

Juventus - Atalanta - "Noi dobbiamo pensare a fare il nostro, non guardare a Torino, i bianconeri hanno dimostrato sul campo di avere sempre mentalità. Non perdiamo a perdere energie guardando altrove".

L'Atalanta - "L'Atalanta non si è mai fermata e ha continuato, ci abbiamo messo del nostro perdendo punti, ma fanno un calcio che interpretano in pochi. Se arriverà in Champions sarà un traguardo meritato".

De Rossi - "Daniele, in questi anni, ha sempre dimostrato di avere uno spessore umano incredibile. Ha ragione Kolarov nelle parole che ha detto ieri, la Roma si accorgerà di quanto mancherà De Rossi in spogliatoio".

Piatek - "Deve pensare al bene della squadra, deve mettere tutto quello che ha e non pensare al suo orticello".

L'addio di Abate - "Ha sempre dato tanto, e mi dispiace sia così ora perché è sempre stato un valore aggiunto per me, per il mio staff e per tutto lo spogliatoi".

I CONVOCATI ROSSONERI 

PORTIERI: Donnarumma A., Donnarumma G., Reina
DIFENSORI: Abate, Conti, Laxalt, Musacchio, Rodriguez, Romagnoli, Zapata
CENTROCAMPISTI: Bakayoko, Biglia, Kessie, Mauri
ATTACCANTI: Borini, Calhanoglu, Castillejo, Cutrone, Piatek, Suso.

VAVEL Logo