Juventus, Allegri presenta la partita contro l'Inter
https://twitter.com/juventusfc

Juventus, Allegri presenta la partita contro l'Inter

La conferenza stampa del tecnico bianconero: "Sarà una partita bellissima e dovremo venire via facendo risultato, perchè da qui alla fine abbiamo l'obiettivo di continuare a fare punti in queste partite che ci stimolano".

ari-radice
Arianna Radice

Domani sera la Juventus sarà impegnata a San Siro nel derby d'Italia contro l'Inter. Massimiliano Allegri è intervenuto in conferenza stampa per presentare la partita.

INTER - JUVENTUS - "Domani è sempre Inter - Juventus. Sarà una partita bellissima e dovremo venire via facendo risultato, perchè da qui alla fine abbiamo l'obiettivo di continuare a fare punti in queste partite che ci stimolano". 

PROGRAMMAZIONE - "A fine anno dovremo programmare per continuare a crescere, analizzando la stagione per ripartire nel migliore dei modi e creare i presupposti per un'altra annata vincente".

ESPERIMENTI - "In questo finale di stagione, ma non domani, vorrei provare due cose: Bernardeschi e Cancelo nel ruolo di mezz'ala. In più, un'altra soluzione è E. Can che ha già dimostrato di saper fare il terzo centrale". 

MAROTTA - "Sarà un piacere incontrare di nuovo il Direttore Marotta. Insieme abbiamo fatto uno splendido lavoro di crescita. Siamo professionisti e le strade possono dividersi, senza togliere quanto di buono fatto in una società". 

LE ULTIME DI FORMAZIONE - "Chiellini domani rientra e gioca. Bentancur invece ha un affaticamento muscolare. Gli altri stanno bene e sono pronti a fare una bella partita". 

JUVENTUS TRA LE PRIME IN EUROPA - "La Juventus si è stabilita da anni nelle prime 8 d'Europa. C'è un progetto, che verrà continuato nei prossimi anni. E parliamo comunque di una squadra che questa stagione ha vinto il 50% dei trofei in palio". 

DOUGLAS COSTA - "Ha avuto un'annata complicata. E' un giocatore importante, un giocatore da Champions League, e lo si è visto nei minuti in campo ad Amsterdam".

CHAMPONS - "E' una competizione talmente bella quanto insidiosa, perchè devi avere tanti giocatori in forma nel momento giusto. Noi avevamo già tantissimi infortuni, già con l'Atletico. Ecco perchè dico che non è stata un'annata facile".

VAVEL Logo