Serie A- La Juventus rinnova Mandzukic e guarda con ottimismo alla sfida con l'Ajax

Serie A- La Juventus rinnova Mandzukic e guarda con ottimismo alla sfida con l'Ajax

Filtra ottimismo intorno ai protagonisti per la partita del 10 aprile. Rinnova fino al 2021 Mario Mandzukic. 

francesco-bruni
Francesco Bruni

La Juventus, in attesa del Milan e delle parole di Allegri, prepara nel corpo e nella mente la partita alla Continassa. Le buone notizie per i bianconeri sono parecchie, diversamente dal Diavolo che non avrà a disposizione Donnarumma e Paquetà. Nella squadra della Mole recuperano quasi tutti gli infortunati: De Sciglio lo abbiamo già visto contro il Cagliari giocare titolare, Caceres dovrebbe essere convocabile dopo la botta di sabato, Dybala e Douglas Costa ci saranno entrambi, ma erano attesi.

La situazione più spinosa è quella legata a CR7, in vista soprattutto della Champions. Il portoghese con il Milan non dovrebbe esserci, ma per la partita in Olanda filtra parecchio ottimismo. Ieri era rimbalzata la voce di un Ronaldo che potesse saltare la prima sfida, ma dubbi cancellati nella mattinata di oggi con il lusitano che, con molta probabilità, sarà in campo nei quarti della sua Coppa preferita.

Intanto, rinnovo importante in casa Juventus, quello di Mario Mandzukic. Il croato ha rinnovato fino al 2021 e proseguirà un percorso iniziato nel 2015. Il rinnovo di Mandzukic è espressione di una squadra che riconosce il talento di un giocatore arrivato in punta dei piedi e tra lo scetticismo generale di buona parte della tifoseria ma che ha saputo ritagliarsi il suo spazio. Per Allegri, Mario è un giocatore davvero fondamentale e a tutto campo come idee e come gioco, un uomo e un professionista che si è fatto amare e ha saputo conquistare i cuori dei tifosi mettendosi a servizio della squadra. Un calciatore che suda la maglia ogni partita e che corre e segna, ma che ha imparato a difendere in maniera sempre impeccabile.

Mandzukic è diventato lo spirito della Juve, un giocatore che ha capito cosa significa essere juventini e fare parte della Juventus. Giocatore duttile e fine, di quelli che sarebbero piaciuti molto a Giovanni Agnelli, il quale prediligeva si lo spettacolo, ma sapeva riconoscere chi lottava per la sua Signora. 159 presenze e 43 gol, 19 assist in cinque stagioni bianconere: numeri che fanno capire il talento e la classe del numero 17 bianconero. Tre Scudetti, tre Coppe Italia e una Supercoppa Italiana il suo palmares, senza contare due finali di Champions perse. Mandzukic e Ronaldo stanno trascinando i bianconeri anche in questa stagione e lo continueranno a fare nella prossima con uno sguardo sempre avanti e a nuovi trofei.

VAVEL Logo