Juventus - Allegri: "Ronaldo e Bonucci ci saranno, qui sto bene e sono felice"
source photo: twitter Juventus

Juventus - Allegri: "Ronaldo e Bonucci ci saranno, qui sto bene e sono felice"

Massimiliano Allegri è intervenuto in conferenza stampa. Ecco le sue parole. 

antonio-abate
Antonio Abate

La Juventus si prepara a scendere in campo con il Frosinone e Massimiliano Allegri presenta la sfida in conferenza stampa. Il tecnico bianconero affronta subito la questione inerente all'impiego di Cristiano Ronaldo, affermando che il portoghese sarà regolarmente in campo: "Domani gioca, perché non dovrebbe? Siete ossessionati voi dalla Champions e tutti gli altri. Io non sono ossessionato, siamo fortunati a giocare un ottavo di Champions a Madrid in uno stadio nuovo, ma è praticamente tra una settimana. Noi dobbiamo pensare a battere il Frosinone, e farlo nel migliore dei modi perché battendo il Frosinone avremmo una vittoria in meno da fare per l'obiettivo finale dello scudetto. Poi penseremo alla Champions".

Continua, Allegri: "Tra l'altro il Frosinone ha fatto tre vittorie fuori casa senza subire gol, 3-0 a Ferrara, 4-0 a Bologna- 1-0 a Genova, poi se vogliamo tornare indietro non scordiamoci cosa abbiamo combinato contro il Frosinone alla seconda o terza partita dove al 95' abbiamo subito il pareggio. Le partite si vincono sul campo, quindi domani bisognerà fare una partita seria per migliorare quello che stiamo facendo e poi per preparare al meglio la partita di Champions, perché la vittoria di domani sera darebbe un ulteriore spinta per mercoledì. Se no dopo diventa tutto un casotto e non va bene".

Il tecnico passa poi a fornire qualche spunto in merito all'undici titolare: "L'altro giorno ho fatto una battuta, Barzagli è fuori da 70 giorni. L'ho portato a disposizione, tutti e tre insieme ora, ora, è impossibile. Domani gioca Bonucci, Chiellini difficilmente, se avrò la possibilità gli farò fare un tempo. Barzagli verrà in panchina, ha recuperato bene e sembra aver trovato la terza giovinezza e siamo tutti contenti, io il primo, di averlo per lo sprint finale. Per quanto riguarda Rugani, stamattina ha fatto poco perché aveva un fastidio al flessore, quindi lo valutiamo domani. Se non gioca lui gioca Caceres, ma giochiamo con due dietro sicuramente".

E su altri ruoli del campo: "A centrocampo devo ancora decidere, molto probabilmente starà fuori Matuidi. Khedira, Pjanic, Bentancur e Emre Can: tre di questi quattro giocano. Gioca anche Dybala, che rientra. Lui ha giocato tante partite e poi vedevo l'altro giorno, ha numeri impressionanti. C'è un'annata in cui fa qualche gol in meno, ma è importante, è uno dei più bravi in circolazione. Poi normale che quest'anno giochiamo in modo diverso e lui comunque si è sempre reso disponibile e ha sempre fatto buona prestazioni. Non è che è scarso d'un tratto, è determinante".

In ultimo, un passaggio sulla sua permanenza: "Sicuro non c'è niente. Sono contento di essere qui e ho un contratto con la Juve. Poi ho parlato di Ramsey che l'anno prossimo sarà un giocatore della Juve, ma io sono concentrato sul momento, bisogna portare a casa i trofei. Abbiamo portato a casa la Supercoppa, che prima avevamo perso ai rigori e all'ultimo secondo, ora bisogna portare a casa il campionato e poi provare la Champions".

VAVEL Logo