Serie A - Lo spareggio Champions finisce in parità: è 1-1 tra Roma e Milan
Source: Twitter Roma

Serie A - Lo spareggio Champions finisce in parità: è 1-1 tra Roma e Milan

Il gol di Zaniolo riprende quello di Piatek nel primo tempo: all'Olimpico Roma e Milan non si fanno male nella corsa alla Champions League.

giorgiofreschi
Giorgio Freschi
AS ROMA4-2-3-1 | Olsen; Karsdorp (Santon, min. 86), Manolas, Fazio, Kolarov; De Rossi, Pellegrini; Schick (Kluivert, min. 81), Zaniolo, Florenzi (El Shaarawy, min. 65); Dzeko.
ac milan4-3-3 | Donnarumma; Calabria, Musacchio, Romagnoli, Rodriguez; Kessié, Bakayoko, Paquetá (Castillejo, min. 78); Suso (Laxalt, min. 87), Piatek (Cutrone, min. 87), Calhanoglu.
SCORE0-1, min. 26, Piatek. 1-1, min. 46, Zaniolo.
NOTFabio Maresca. Ammoniti Manolas (min. 18), Zaniolo (min. 21), Suso (min. 39), Paquetà (min. 53), Pellegrini (min. 63), Kessie (min. 72), Calabria (min. 90+3)

All'Olimpico finisce tra i fischi (ingiusti) la sfida valida per un posto in Champions League tra Roma e Milan, che non si fanno male e portano a casa l'1-1. La Roma di Di Francesco gioca una buona partita dopo l'orribile prestazione di mercoledì in Coppa Italia, ma nel primo tempo deve fare i conti con il solito gol di Piatek e un super Donnarumma che salva più volte il risultato: in avvio di secondo tempo però arriva il definitivo pareggio di Zaniolo che firma l'1-1. In classifica resta davanti il Milan, che mangia un punto all'Inter, mentre domani l'Atalanta ha la chance di agganciare i giallorossi al quinto posto.

LE FORMAZIONI

Per quanto riguarda il discorso formazioni, la Roma ritrova dal primo minuto De Rossi a centrocampo, viene confermato a destra Karsdorp con Florenzi avanzato nei tre a supporto di Edin Dzeko. Gattuso schiera invece il miglior Milan possibile, mandando di nuovo in campo dall'inizio Lucas Paquetà e Piatek. 

LA PARTITA 

A partire meglio è senza dubbio la Roma che fin dalle primissime battute spinge forte sull'acceleratore, schiacciando il Milan nella propria metà campo ma che non rischia praticamente nulla nel primo quarto d'ora. La prima occasione dei giallorossi arriva infatti al 16', quando Dzeko viene trovato dalla verticalizzazione di Pellegrini e con la sterzata si crea lo spazio per calciare ma Donnarumma è attento sul primo palo. Con il passare dei minuti il Milan riesce però ad alzare il baricentro, la Roma alleggerisce la pressione e al 26' i rossoneri sbloccano il risultato: Pellegrini perde palla sulla propria trequarti, Paquetà la difende e poi riesce a girarsi per crossare, trovando il taglio del solito Piatek che brucia tutti e buca Olsen. La risposta della Roma non è immediata ma arriva comunque, trovandosi però davanti un super Donnarumma: il portierone del Milan salva il risultato in due occasioni, prima sull'incursione di Zaniolo che incrocia di sinistro, poi in due tempi a ridosso della fine del primo tempo respingendo in un primo tempo la girata di testa di Schick e in seguito avventandosi sul pallone giunto sui piedi di Dzeko.

In avvio di ripresa alla Roma bastano trenta secondi per trovare il pari: verticalizzazione di Fazio spettacolare a smarcare Karsdorp che crossa dalle parti di Schick che va di tacco, costringendo Musacchio all'intervento sul quale Donnarumma nega l'autogol ma il pallone respinto arriva sui piedi di Zaniolo che da due passi non sbaglia e fa 1-1. Il Milan sembra aver finito la benzina nei confronti di una Roma che continua a spingere ma si ritrova a fare i conti ancora una volta con un super Donnarumma che al 70' fa un altro miracolo sul colpo di testa di Dzeko, togliendola dalla porta con un colpo di reni fenomenale. Gattuso nel finale prova a giocarsela comunque, inserendo Castillejo per Paquetà ma la Roma continua a giocare e sfiora il raddoppio all'81': dove non ci arriva Donnarumma c'è il palo a salvare il Milan sul colpo di testa di Pellegrini. Le ultime mosse di Gattuso sono Cutrone e Laxalt e proprio l'uruguagio ha l'occasione migliore negli ultimi minuti di partita, ma sul suo destro è reattivo Olsen. All'Olimpico finisce quindi 1-1.

VAVEL Logo