Milan, Gattuso in conferenza: "Queste partite con squadre forti come il Napoli sono partite che ci servono"
https://twitter.com/acmilan

Milan, Gattuso in conferenza: "Queste partite con squadre forti come il Napoli sono partite che ci servono"

Alla vigilia le parole del tecnico rossonero: "Oggi prepariamo la partita con il Napoli, c'è qualche giocatore che ha qualche problemino e vediamo. Fino a ieri pomeriggio ho visto una squadra che si è allenata molto bene. Vediamo oggi".

ari-radice
Arianna Radice

Domani sera il Milan ospiterà il Napoli per una partita importantissima per la lotta al quarto posto. Gennaro Gattuso è intervenuto in conferenza stampa per presentare il match.

CARLO ANCELOTTI - "Ne ho sentiti pochi di giocatori che parlano male di Carlo in 20 anni da quando allena. Non si può copiare. Ne ho passate tante con lui. A tratti ci comportavamo da padre e figlio, nei momenti di difficoltà".

UN MILAN GIOVANE - "Tante volte si tocca con mano che commettiamo errori di esperienza, però stiamo attraversando un buon momento. Con il Genoa siamo stati imbarazzanti nel primo tempo, però poi siamo usciti fuori nel secondo tempo".

PIATEK- "Piatek sembra Robocop, dice poche parole. 'Voglio fare gol e spaccare tutto'. Lo ha dimostrato anche ieri nel primo allenamento. Ha grande fisicità, tecnicamente gli piace attaccare la profondità".

HIGUAIN - "Posso dire che fa parte del passato e non voglio più parlarne. Ha fatto la sua scelta, noi dobbiamo andare avanti. Lo ringrazio per quello che mi ha dato personalmente, poteva fare qualcosa di più".

PAQUETA' - "E' un brasiliano atipico, continuo a dirlo. Non è un caso che l'abbia fatto giocare subito contro la Sampdoria appena arrivato, perchè l'ho visto pronto. E' un giocatore da cui ci aspettiamo tantissimo"

PREPARAZIONE - "Oggi prepariamo la partita con il Napoli, c'è qualche giocatore che ha qualche problemino e vediamo. Fino a ieri pomeriggio ho visto una squadra che si è allenata molto bene. Vediamo oggi".

MERCATO - "Calhanoglu ve lo siete inventato voi, non esiste. Il Lipsia lo voleva, ma ho sempre detto alla società, così come loro a me, che è un giocatore fondamentale e non è mai stato sul mercato. Zapata, invece, è a scadenza. La società gli ha proposto un rinnovo contrattuale e deve decidere il giocatore".

VAVEL Logo