Juventus - Allegri: "Domani gioca CR7, Di Francesco non si discute come allenatore"

Juventus - Allegri: "Domani gioca CR7, Di Francesco non si discute come allenatore"

Il tecnico bianconero è intervenuto in conferenza stampa. Allegri ha parlato di Ronaldo e dei prossimi avversari della Roma. 

antonio-abate
Antonio Abate

Il solito Massimiliano Allegri. Il tecnico della Juventus è intervenuto in conferenza stampa parlando del big match contro la Roma. Una squadra ferita ma non morta, come sottolineato dal mister bianconero: "La Roma è una squadra tecnicamente molto valida, tra l'altro con la Juve unica squadra rimasta in Champions. A livello di classifica sicuramente tutti si aspettavano la Roma in un'altra zona, ma domani è comunque sempre Juventus-Roma. E noi non possiamo sottovalutare nessuna partita, anche perché al momento la classifica è falsa. La classifica vera è quella del 29 dicembre quando si chiuderà il girone d'andata".

Continua, Allegri: "Tra l'altro i ragazzi hanno fatto una bella settimana, si vede che avevano bisogno di due giorni di riposo, e domani bisogna fare una bella partita, aggredirla. Sapendo che sarà una partita difficile perché loro hanno giocatori che individualmente possono risolvere la partita. Non so se ci sarà Dzeko o Schick, Zaniolo sta crescendo, Under può essere pericoloso, poi ci sono Klluivert, El Shaarawy se ci sarà. Sono tutti giocatori che possono punirti se non hai un approccio giusto alla partita e noi domani l'approccio non possiamo sbagliarlo".

Il tecnico della Juventus spezza poi una lancia in favore del collega, Eusebio Di Francesco: "Le sue qualità come allenatore non si discutono. L'anno scorso ha portato la Roma in semifinale di Champions, in campionato è stato in lotta con il Napoli per il secondo posto, quindi direi che non si discutono le qualità. Poi dopo gli allenatori vengono sempre messi in discussione se mancano i risultati, ma lui ha tutto per risollevare la Roma e fare una grande stagione. Anche perché credo che quest'anno la quota per l'accesso alla Champions balli  tra i 62 e i 65 punti, che è bassissima rispetto agli scorsi anni".

Finalmente, Allegri passa poi a parlare dei suoi ragazzi: "Panchina per Cristiano? No, domani gioca. Quindi poi ci restano due partite e abbiamo il 50%. Spinazzola sta bene e a tutti gli effetti è considerabile come schierabile. Domani però giocheranno De Sciglio e Alex Sandro. Cancelo sta facendo la riabilitazione ed è a buon punto. Cuadrado oggi è in Germania e decideranno se faranno l'operazione o la terapia conservativa. Domani torna a disposizione Khedira che sta meglio di quanto mi aspettassi, non dico per giocare, ma è più avanti. Poi c'è Emre Can che ha fatto una bella partita contro il Torino. Pjanic non riposa, anche perché per caratteristiche è unico nella rosa. E' diventato bravo a fare il regista e ha una velocità di passaggio  che gli altri non hanno. I due che possono migliroare in quella posizione sono Emre Can e Bentancur, che però non hanno ancora la sua velocità nel passaggio" conclude il tecnico. 

VAVEL Logo