Serie A - Un'Udinese ancora pericolante affronta una Dea dalle grandi ambizioni
Berisha in riscaldamento. Fonte: https://twitter.com/atalanta_bc

Serie A - Un'Udinese ancora pericolante affronta una Dea dalle grandi ambizioni

Dopo quattro punti in due giornate, non si può ancora dire risolta la crisi in casa Udinese, che resta in zona pericolante. La difesa è migliorata molto, ma l'attacco continua a stentare. Al Friuli arriva un'Atalanta che vuole approfittare dei passi falsi di Roma e Lazio.

mech867
Davide Marchiol

Terza partita e terza squadra dalle ambizioni europee per mister Nicola, che sapeva dell'avvio non facile a cui sarebbe andato in contro una volta accettata la panchina dell'Udinese. Grazie al suo pragmatismo, sono comunque arrivati quattro punti contro Roma e Sassuolo, bottino che ha permesso ai bianconeri di togliersi dalla zona caldissima della classifica. La strada per la salvezza è ancora però lunghissima e con l'Atalanta non si potrà abbassare la guardia. La Dea di Gasperini ha messo in difficoltà una big come il Napoli e ha ritrovato la quadratura dopo un avvio complicato. Ora, anche senza Ilicic, è una squadra che ambisce alle prime sette posizioni e al Friuli (Dacia Arena) i bergamaschi vogliono fare un altro scatto nella corsa alle coppe.

Le ultime

"Fare quattro punti in due gare ha aumentato l'autostima di tutto l'ambiente. Aggiungiamo qualche tassello ogni settimana con l'obiettivo migliorare costantemente. L'Atalanta è la seconda forza del campionato per produzione di gioco e intensità. Noi siamo ancora nella zona rossa: dobbiamo essere umili e rispettare il nostro avversario anche se dobbiamo sfruttarne i punti deboli per portare a casa punti preziosi". Nicola punta a migliorare qualche altro dettaglio della sua squadra. Contro Roma e Sassuolo si sono visti quei due, tre dettami che aveva richiesto, è arrivato il momento di uno step in più, perchè per salvarsi serve anche segnare. Più che probabile dunque l'inserimento di un giocatore offensivo per uno tendente più alla fase di copertura, per un 3-5-2 più classico. Il sacrificato dovrebbe essere Behrami, claudicante dopo la botta rimediata al Mapei Stadium, in favore del ritorno di Kevin Lasagna, out due partite per un problemino muscolare e ora pronto a partire di nuovo dal primo minuto, per risollevare la china dopo un avvio di stagione tutt'altro che esaltante. Pochi dubbi sul resto della formazione, Musso in porta avrà davanti a sè Stryger Larsen, Troost-Ekong e Nuytinck. Sulle fasce Pezzella (che prenderà il posto di Samir) e ter Avest. In mezzo Mandragora sarà il metronomo, affiancoato da una mezzala fisica come Fofana e da una offensiva come De Paul. In avanti Pussetto (che si scambierà il ruolo con Rodrigo) affiancherà KL15.

"Non ci sono partite facili per nessuno, è un campionato in cui la classifica è molto corta e tutte le squadre hanno difficoltà a trovare continuità. Bisogna dimenticarsi in fretta sconfitte o vittorie e pensare a una gara per volta. Le prossime cinque partite daranno uno scenario più chiaro. La squadra anche nelle sconfitte ha fatto delle buone partite e da qui bisogna ripartire. L'Udinese è una buona squadra, sarà una partita aperta a tutti i risultati, i bianconeri hanno indubbiamente dei buoni giocatori, un organico di valore". Gasperini vuole punti per chiarire le ambizioni della sua Atalanta. Per farli l'ex tecnico dell'Inter si affiderà ai soliti, con Ilicic unico assente. Lo sloveno si è beccato due giornate di squalifica dopo le pesanti proteste durante il match contro l'Empoli e la società ha deciso di non presentare ricorso. A sostituirlo ci sarà con tutta probabilità Emiliano Rigoni, che ha dato segnali positivi contro il Napoli. In porta confermato Berisha, con davanti Masiello, Toloi e Palomino, a discapito di Mancini. A centrocampo Hateboer, Freuler, De Roon e Gosens. Davanti insieme all'argentino ci saranno il Papu Gomez  e l'ex per eccellenza del match: Duvàn Zapata.

I convocati

Udinese

Portieri: Nicolas, Musso, Scuffet

Difensore: Ekong, Nuytinck, Opoku, Pezzella, Stryger, Ter Avest

Centrocampisti: Balic, Behrami, D'Alessandro, De Paul, Fofana, Mandragora, Pontisso

Attaccanti: Lasagna, Machis, Micin, Pussetto, Vizeu

Atalanta

Portieri: Berisha, Gollini, Rossi

Difensori: Adnan, Bettella, Mancini, Palomino, Masiello, Reca, Toloi, Gosens, Castagne, Hateboer

Centrocampisti: de Roon, Freuler, Pasalic, Pessina, Rigoni, Valzania 

Attaccanti: Barrow, Gomez, Zapata, Tumminello

Probabili formazioni

Udinese (3-5-2): Musso; Larsen, Nuytinck, Troost-Ekong; Ter Avest, Fofana, Mandragora, De Paul, Pezzella; Pussetto, Lasagna.

Atalanta (3-4-1-2): Berisha; Toloi, Palomino, Masiello; Hateboer, Freuler, De Roon, Gosens; Gomez; Rigoni, Zapata.

 

VAVEL Logo