Juventus, Allegri in conferenza: "La squadra sta crescendo, fisicamente, psicologicamente e tecnicamente"
https://twitter.com/juventusfc

Juventus, Allegri in conferenza: "La squadra sta crescendo, fisicamente, psicologicamente e tecnicamente"

Le parole del tecnico bianconero: "Ci aspetta un ottavo di finale. Negli ultimi 4 anni abbiamo disputato tornei di alto livello, e il turno di domani è importante, come è accaduto negli anni precedenti".

ari-radice
Arianna Radice

Domani sera la Juventus sarà impegnata nell'ottavo di finale contro l'Atletico Madrid. Massimiliano Allegri è intervenuto in conferenza stampa per presentare la partita. Andiamo a sentire le sue parole!

OTTAVO DI FINALE - "Non è una partita come le altre, è un ottavo di finale come lo è stato l'anno scorso, due anni fa, tre anni, fa, quattro anni fa e cinque anni fa. Perché per la Juventus la Champions è sempre stata un obiettivo".

ATLETICO MADRID - "L'Atletico ha fatto della fase difensiva la sua forza e c' è da fare i complimenti a Simeone, per noi è il primo di due match e dobbiamo porre le basi per passare il turno". 

IN CRESCITA - "Stiamo crescendo. Abbiamo avuto delle difficoltà, ma la squadra ora è in crescita sotto tutti gli aspetti. Abbiamo fatto buone partite con buone vittorie e dobbiamo ancora crescere".

LA CHAMPIONS - "Non è questione di obbligo. La Champions è un obiettivo. Per vincere bisogna lavorare bene e avere un po' di fortuna, perché la Champions è così".

RINNOVO DI CONTRATTO- "In questo momento siamo a 24 ore dalla partita e il problema non è il mio contratto. Sto molto bene alla Juve, dobbiamo finire una stagione importante dove abbiamo in ballo la Champions e dobbiamo arrivare in fondo, oltre al campionato, che non è chiuso."

KHEDIRA - "Khedira non è convocato perché è rimasto a Torino per accertamenti e seguirà un comunicato da parte della società. Lui è un giocatore importante, perdiamo un giocatore  di livello internazionale e restiamo con quattro centrocampisti".

DYBALA -"domani gioca Dybala. Credo che domani Paulo possa darci una grossa mano. C'è bisogno di tecnica e di giocate e se ha una condizione importante è giusto che giochi".

VAVEL Logo