Champions League: Liverpool-Bayern è una finale anticipata
source photo: twitter Liverpool

Champions League: Liverpool-Bayern è una finale anticipata

L'urna di Nyon è stata sfavorevole sia per gli inglesi che per i tedeschi. Se il Liverpool gode di buona salute e domina la Premier, qualche problemino in più hanno i bavaresi, secondi in Bundesliga dietro il Dortmund. Nulla è però scontato. Alfield è pronto a ospitare una sfida stellare. 

antonio-abate
Antonio Abate

Liverpool-Bayern è una finale anticipata, diciamolo senza mezzi termini. Se poi questa sfida si svolge addirittura negli Ottavi della Champions League, ecco che il doppio incrocio risulta essere ancor più affascinante. Da una parte, il sorprendente Liverpool di Klopp, capace di sfiorare l'impresa la scorsa stagione e attualmente primo in Premier League. Dall'altra, il nuovo Bayern Monaco di Kovac. Dopo le difficoltà iniziali, i bavaresi si sono ripresi e, seppur lontani dai fasti dei giorni migliori, sono secondi in Bundesliga e tutt'altro che estromessi dal titolo. In Europa, poi, non hanno mai sbagliato e si sono confermati un avversario da evitare assolutamente. Questo doppio incrocio escluderà una candidata alla vittoria finale dalla corsa verso Madrid. Perdere sarebbe un fallimento per entrambe ma né inglesi né tedeschi vogliono pensare a questa eventualità.

Per Jurgen Klopp sarà sicuramente la sfida dei ricordi. Il Bayern Monaco evoca infatti sensazioni opposte, per il mago tedesco. Nel 2013, il suo scintillante Borussia Dortmund accarezzò il sogno europeo, spezzato proprio in finale dai bavaresi e a causa dei goal di Mandzukic e Robben. Il croato non sarà della sfida per ovvi motivi, l'olandese potrebbe giocarsi le proprie chances. Scenderanno sicuramente in campo, invece, Robert Lewandowksi e Mats Hummels, protagonisti di quel Borussia prima di tentare la fortuna al Bayern. Kovac si affiderà sicuramente a loro, senza allontanarsi da quel 4-2-3-1 diventato ormai dogmatico. Dietro alla prima punta polacca, il tecnico croato dovrebbe schierare Gnabry e James Rodriguez. Incerto il terzo trequartista. Davanti a Neuer, la difesa a quattro sarà formata da Kimmich, Sule, appunto Hummels e Alaba. Confermati Javi Martinez e thiago Alcantara in mediana.

Tanta incertezza per i padroni di casa del Liverpool. Al di là della nostalgia del passato, Klopp potrebbe schierare una difesa inedita, vista la squalifica di Van Dijk. Alisson sarà l'estremo difensore titolare, protetto dai centrali Matip e forse Fabinho, arretrato di qualche metro. Lovren non è al meglio e potrebbe saltare l'andata di questi quarti di finale. Confermati Alexander-Arnold e Robertson sulle fasce. Nessuna sorpresa negli altri ruoli del campo. In mediana ci sarà ancora Henderson, affiancato da Naby Keita e Wijnaldum. Ai lati di Roberto Firmino, confermati Salah e Mané. I due attaccanti reds dovranno bucare la linea difensiva bavarese con le consuete incursioni in verticale.

La sfida tra Liverpool e Bayern Monaco è una novità assoluta per questa Champions League. Le uniche due sfide tra inglesi e tedeschi, senza scomodare incroci bellici della Seconda Guerra Mondiale, sono dattai 2017 e 2001. Entrambi sono stati vinti dal Liverpool. L'ultimo in ordine cronologico è terminato per 0-3 a favore dei reds, in Audi Cup. Mattatori furono Mané, Sturridge e Salah. Molto più incerta ed emozionante, la Supercoppa UEFA del 2001. I bavaresi arrivarono al Louis II da campioni d'Europa in carica, gli inglesi da vincitori dell'allora coppa UEFA. Il Liverpool calò subito il tris con Riise, Heskey e Owen, inutile le reti di Salihamidzic e Jancker per i bavaresi. Piccola curiosità: in quel Bayern giocava Kovac, attuale tecnico dei tedeschi. 

VAVEL Logo