Champions - Doppio Zaniolo: la Roma vince il match d'andata con il Porto 2-1
Source: Twitter Roma

Champions - Doppio Zaniolo: la Roma vince il match d'andata con il Porto 2-1

I giallorossi dominano il secondo tempo trovando nel giro di pochi minuti due gol con Zaniolo, ai primi centri in Champions, ma poi vengono gelati da un gol fortunoso dei portoghesi. Il 6 Marzo il ritorno a Porto.

giorgiofreschi
Giorgio Freschi

Vittoria con un po' di rammarico per la Roma di Di Francesco che porta a casa il primo atto degli ottavi di finale di Champions League vincendo per 2-1 in casa contro il Porto. Partita complicata nel primo tempo ma molto ben approcciata nel secondo che porta con se due gol di Zaniolo, per la prima volta a segno i Champions ed entrambi nati da due giocate di Edin Dzeko. Per come si era messa la serata non va giù ai giallorossi il gol del definitivo 2-1 firmato da Adrian Lopez che in maniera anche abbastanza casuale dà vita al Porto in vista del match di ritorno del prossimo 6 Marzo.

LE FORMAZIONI

Per quanto riguarda il discorso formazioni, la Roma ritrova l'undici migliore ma deve fare a meno di Olsen tra i pali, che non recupera da un problema muscolare, e di Schick, out anche lui per un infortunio alla coscia. In porta ci va quindi Mirante, con De Rossi in mezzo al campo e Zaniolo più avanzato sulla linea dei tre attaccanti insieme a Dzeko e El Shaarawy. Il Porto deve fare a meno dei due attaccanti migliori, Marega e Aboubakar la punta centrale è Soares nel 4-3-3 disegnato da Conceiçao.

LA PARTITA

Prima mezz'ora di partita giocata essenzialmente a scacchi dalle due squadra: maggior possesso palla da parte del Porto nei confronti della Roma che soffre sopratutto la fisicità dei centrocampisti di Conceiçao, facendo quindi fatica a trovare lo spunto con Zaniolo o Pellegrini. Funziona però il pressing dei giallorossi che in diverse occasioni mettono in affanno i centrali del Porto, abbastanza impacciati sul primo controllo. La prima vera occasione della serata, oltre a qualche discesa di Kolarov che si è rivelata un nulla di fatto, arriva al 30' ed è del Porto: Fernando va in girata dal limite dell'area di rigore ma Mirante c'è. La chance più grande dei primi quarantacinque ce la però la Roma, che chiude la prima frazione in crescendo: Fazio si spinge in avanti e con uno strano tocco sotto riesce a trovare Dzeko che, come a Verona contro il Chievo, sterza e di destro spara un missile di destro sul primo palo dove Casillas compie un mezzo miracolo deviando il pallone sul palo.

Avvio di secondo tempo decisamente più incoraggiante da parte della Roma che sfrutta gli spazi lasciati del Porto e nei primi cinque minuti ha due palle gol con Cristante: nella prima l'ex centrocampista dell'Atalanta non attacca con decisione il pallone in un batti e ribatti in area, nella seconda si gira bene sul pallone filtrante di Zaniolo ma Casillas c'è sul sinistro potente. Il segnale che il secondo tempo è completamente diverso dal primo arriva al dodicesimo della ripresa quando anche il Porto si rende molto pericoloso sugli sviluppi di un corner di Telles, sul quale Danilo Pereira gira di testa sul secondo palo e mette il pallone fuori di pochissimo. Al 67' la Roma sfora nuovamente il gol con Pellegrini che calcia al volo dal limite ma di nuovo troppo centralmente dove c'è Casillas che blocca facilmente, ma il gol è nell'aria e al 70' la situazione si sblocca: stop e sponda esterna di Dzeko per Zaniolo che di suola controlla e poi chiude sul secondo palo trovando il gol del vantaggio giallorosso.

La rete di Zaniolo dà una scossa anche al Porto che va vicino subito al pari ma Fazio mura, poi poco dopo Casillas se la ritrova nuovamente sulla volée di Zaniolo. Ma anche qui è una questione di minuti: al 76' Dzeko porta palla e dai venti metri calcia sul palo alla destra di Casillas che non può far nulla sulla ribattuta di Zaniolo per il 2-0 Roma. L'entusiasmo dell'Olimpico viene sperò spezzato dal nulla al 79' dal Porto che va in verticale con un lancio lungo sul quale da un uno-due con Soares, Adrian Lopez trova il diagonale che riapre la partita. All'83' la Roma rischia addirittura la beffa con Herrera che calcia potentissimo e a giro di destro facendo correre un rischio enorme alla retroguardia di DI Francesco che, quindi, corre ai ripari e si gioca gli ultimi minuti con Santon e Florenzi sulla fascia destra e non rischia più nulla: finisce 2-1.

IL TABELLINO

Roma 2-1 Porto

Roma: 4-3-3 | Mirante; Florenzi, Manolas, Fazio, Kolarov; Cristante, De Rossi, Pellegrini (Nzonzi, min. 83); Zaniolo (Santon, min. 87), Dzeko, El Shaarawy (Kluivert, min. 90).

Porto: 4-3-3 | Casillas; Militao, Felipe, Pepe, Telles; Otavio, Danilo, Herrera; Fernando (Pereira, min. 76), Soares, Brahimi (Adrian Lopez, min. 68).

Marcatori: 1-0, min. 70, Zaniolo. 2-0, min. 76, Zaniolo. 2-1, min. 79, Adrian Lopez.

Arbitro: Danny Desmond Makkelie (NED). Ammoniti Herrera (min. 74), El Shaarawy (min. 88).

Match valido per l'andata degli ottavi di finale di Champions League. Si gioca allo Stadio Olimpico di Roma. 

VAVEL Logo