Premier League - Goleada Arsenal, Crystal Palace travolto in venti minuti (4-1)
L'Arsenal esulta dopo una delle reti. Fonte: https://twitter.com/arsenal

Premier League - Goleada Arsenal, Crystal Palace travolto in venti minuti (4-1)

Non c'è stata partita all'Emirates Stadium, con l'Arsenal che ha subito schiacciato sull'acceleratore, portandosi sul 4-0 nei primi venti minuti. Inutile la rete nella ripresa di Milivojevic, con i Gunners che avrebbero potuto mettere a segno anche il pokerissimo.

Mech867
Davide Marchiol
Arsenal(3-4-2-1): Cech, Bellerin, Mustafi, Koscielny, Nacho Monreal (Maitland-Niles, 34'), Elneny, Xhaka, Wilshere, Ozil (Nelson, 72'), Iwobi (Kolasinac, 82'), Lacazette. All. Wenger.
Crystal Palace(4-2-3-1): Hennessey; Fosu-Mensah, Tomkins, Kelly, Van Aanholt; McArthur, Milivojevic; Zaha, Cabaye (Riedewald, 89'), Sako; Benteke. All. Hodgson.
SCORE1-0, 6', Nacho Monreal. 2-0, 10', Iwobi. 3-0, 13', Koscielny. 4-0, 22', Lacazette. 4-1, 78', Milivojevic.
ARBITROKavanagh.
NOTVentiquattresima giornata di Premier League. Emirates Stadium, Londra.

Tutto troppo facile per l'Arsenal, che riscatta la sconfitta esterna con il Bournemouth e torna alla vittoria dopo cinque partite. L'ultimo successo? Proprio contro il Crystal Palace, battuto all'andata per 2-3 il 28 dicembre. All'Emirates gli uomini di Wenger annientano letteralmente gli avversari nei primi venti minuti, con Nacho Monreal, Iwobi, Koscielny e Lacazette che mettono la propria firma sulla vittoria. Inutile la rete nella ripresa di Milivojevic, per un Palace troppo disattento e fragile per sperare anche solo di riaprire il match. Neanche panchina per Alexis Sanchez, ormai in procinto di passare allo United e sostituito quest'oggi ottimamente da Iwobi.

Formazione Arsenal (3-4-2-1): Cech, Bellerin, Mustafi, Koscielny, Monreal, Elneny, Xhaka, Wilshere, Ozil, Iwobi, Lacazette. All. Wenger.

Formazione Crystal Palace (4-2-3-1): Hennessey; Fosu-Mensah, Tomkins, Kelly, Van Aanholt; McArthur, Milivojevic; Zaha, Cabaye, Sako, Benteke. All. Hodgson.

Iwobi (21) in un dribbling. Fonte: https://twitter.com/arsenal
Iwobi (21) in un dribbling. Fonte: https://twitter.com/arsenal

PRIMO TEMPO

Arsenal scatenato fin da subito e che non lascia quasi la possibilità di respirare agli avversari. Nei primi cinque minuti i Gunners creano già tre occasioni. Se il tiro a effetto di Iwobi viene neutralizzato da un attento Hennessey, nulla può sul colpo di testa da posizione ravvicinata di Nacho Monreal, che insacca il preciso contropiede portato avanti dai padroni di casa (1-0). Ospiti non pervenuti e la squadra di Wenger batte il ferro finchè è caldo. Iwobi si era visto cancellare il suo tiro dall'estremo difensore avversario, stavolta invece non si fa pregare due volte e con un rasoterra mette la sua firma nell'elenco dei marcatori, capitalizzando l'assist di Nacho (2-0). È sempre quest'ultimo il pericolo numero uno per il Crystal, che non riesce a fermare in alcun modo la sua inventiva. L'ex Malaga serve un altro pallone, stavolta è Koscielny a poter usufruire del regalo della difesa ospite, disattenta per l'ennesima volta, e il difensore ringrazia mettendo a segno il tris (3-0).

Siamo appena al 15' e già la partita è virtualmente chiusa. Manca giusto il gol del centroavanti per completare l'opera e arriva puntualmente anche quello. Assist da fantascienza di Ozil per Lacazatte, che si ritrova solo al limite dell'area. Il francese prende la mira e con una precisa bordata batte un impotente e sconsolato Hennessey (4-0). A questo punto il Crytal Palace ha un moto d'orgoglio e inizia a contenere le folate dei biancorossi. Alla mezz'ora ci prova Sako a mettere in mezzo un interessante cross basso, ma Cech ci arriva prima di tutti. Sfortunato il mattatore del match Nacho, che è costretto a uscire per infortunio. Tegola per Wenger che perde forse il suo giocatore più ispirato. Batte poi uno squillo Zaha. Percussione solitaria e tiro dalla lunga distanza. Una leggera deviazione di un compagno costringe Cech alla parata, con un riflesso felino che permette al ceco di deviare la palla con la punta delle dita. Finisce dunque 4-0 il primo tempo, la partita è probabilmente finita dopo poco più di venti minuti.

Iwobi (21) mette a segno il 2-0. Fonte: https://twitter.com/arsenal
Iwobi (21) mette a segno il 2-0. Fonte: https://twitter.com/arsenal

SECONDO TEMPO

Via alla ripresa e il copione non cambia. Sempre Arsenal pericoloso e che sfiora anche il pokerissimo. Contropiede orchestrato con pochi tocchi. Perfetto il lancio di Ozil per Iwobi, che controlla la palla e ha una prateria davanti. È un due contro uno. Il trequartista potrebbe anche servire il compagno, ma sente profumo di doppietta e prova a involarsi per battere Hennessey. Il suo diagonale però viene respinto da un'uscita disperata dell'estremo difensore avversario. Ha l'occasione di rispondere la squadra ospite. Cross dalla trequarti, brutto liscio di Mustafi che in scivolata manca completamente il pallone. Sulla sfera c'è Benteke, che però, solo in area, calcia addosso a Cech. Si abbassano a questo punto i ritmi.

I Gunners abbassano anche la concentrazione, forse un po' troppo, visto che al 78' il Palace trova la via del gol. Calcio d'angolo, sponda di Benteke per Milovojevic, che riesce in girata a calciare in porta, palla che viene deviata e Cech spiazzato (4-1). Gli uomini di Wenger non ci stanno e rialzano i ritmi e Lacazette forza la linea difensiva del Palace, trovandosi a tu per tu con Hennessey. Il suo tiro però viene respinto dal portiere ospite. Nella serata da incubo per il Crystal Palace c'è tempo per una tegola finale. Cabaye infatti è costretto ad uscire in barella, con Hodgson che quindi potrebbe perdere per diverso tempo uno dei suoi titolari. Partita che non ha più nulla da dire, finisce 4-1.

VAVEL Logo