Live Real Sociedad - Bayer Leverkusen in Champions League
Live LoaderVAVEL Live SmallLive Match

La partita Real Sociedad - Bayer Leverkusen, disputatasi stasera allo stadio "Anoeta" di San Sebastian per la sesta ed ultima giornata del gruppo A della fase a gironi di Champions League, si è conclusa con il risultato di 0-1. Riproponiamo qui sotto il gol vittoria di Omar Toprak. Michele Patanè e VAVEL.com - Italia vi ringraziano per averci scelto e vi augurano un buona notte.

La squadra di Hyypia cancella quindi la serataccia di due settimane fa alla "BayArena" contro lo United, che rischiava di compromettere il cammino delle "Aspirine" nella competizione. La consapevolezza che il proprio destino dipendeva anche dall'andamento della gara dell'"Old Trafford" non ha scalfito Kiessling e compagni, in naftalina nel primo tempo prima di accelerare decisamente all'inizio della ripresa, dove hanno trovato il gol vittoria di Omer Toprak. Gestione della gara saggia da parte degli ospiti, che non hanno mai corso pericoli al di là dell'ordinario. La partita di stasera certifica anche i vistosi limiti della Real Sociedad, che chiude la propria esperienza in Champions con dei numeri poco invidiabili: un punto in sei gare, una sola rete realizzata (nel 2-1 contro il Leverkusen in Germania alla seconda giornata, autore Vela) e ben dieci subite. Tanta buona volontà da parte degli spagnoli e anche un secondo tempo positivo sotto l'aspetto della costruzione del gioco grazie all'innesto di Xabi Prieto, ma sin dall'inizio Griezmann è stato il solo ad incidere negli ultimi 20 metri. Predicatore nel deserto il francese, il migliore dei suoi, mentre nel Bayer si segnalano in positivo Rolfes, Kiessling, Son (dopo un primo tempo sonnolento) e Giulio Donati, puntuale in copertura e molto attivo in fase di spinta nella ripresa: anche stasera il terzino scuola Inter ha dimostrato di meritare questa vetrina in Germania, e dopo stasera, nell'Europa che conta.

A Manchester lo Shakthar Donetsk di Mircea Lucescu perde 1-0 contro lo United di David Moyes (decide Jones al 67') e viene scavalcato proprio dai tedeschi, che conquistano il secondo posto finale e approdano alla top 16. Questa la classifica conclusiva del girone A: Manchester United 14, Bayer Leverkusen 10, Shakthar Donetsk 8, Real Sociedad 1. Shakhtar in Europa League.

95' - Fischio finale all'"Anoeta": il Bayer Leverksen si qualifica agli ottavi di finale!

94' - Scaramuccia finale tra Martinez e Castro, ne fa le spese il centrocampista del Bayer con l'ammonizione.

93' - Ammonito Gaztanaga per gioco pericoloso.

92' - Ansotegi! Il centrale basco incoccia bene di testa una parabola in area su punizione dalla destra, palla di poco a lato e poi sull'esterno della rete. Illusione ottica del gol per i tifosi dell'"Anoeta" che speravano di festeggiare almeno il primo gol in casa in questa avventura della fase a gironi di Champions.

91' - Ultimo cambio del match: fuori Son, ottimo nella ripresa, dentro Kohr. Quattro minuti di reucpero.

90' - Che spreco di Derdiyok! Azione di passaggi rapidi fino all'area di rigore, Castro smarca lo svizzero che manda malamente a lato col piatto.

89' - Son ha in contropiede la palla dello 0-2, ma il coreano viene disturbato da Vela e poi rimontato da Ansotegi.

88' - Crescente pressione da parte della Real Sociedad, che cerca di chiudere la propria Champions segnando quello che sarebbe il primo gol di questo girone davanti ai propri tifosi.

86' - Hyypia spende con parsimonia i cambi negli ultimi minuti: esce Kiessling, al suo posto Derdiyok.

84' - Xabi Prieto dalla distanza, Leno blocca a terra. Con l'ingresso del numero 10 la Real Sociedad, dopo un avvio di grande difficoltà segnato anche dallo svantaggio, è riuscita ad instaurare buoni standard nella costruzione, mancando però della lucidità necessaria in fase realizzativa.

80' - Opportunità per Seferovic, che entra al posto di Agirretxe.

La gioia dei giocatori del Bayer dopo il gol del vantaggio di Toprak. A Manchester lo United conduce ancora 1-0 sullo Shakhtar, solo un miracolo degli ucraini può togliere la qualificazione alle "Aspirine" (fonte uefa.com)

77' - Ansotegi falcia Can per arrestare una ripartenza pericolosa, inevitabile il giallo.

74' - Leno salva su un colpo di testa dal centro area di Griezmann, l'ultimo ad arrendersi per la Real. Qui sotto il video con il gol di Toprak che sta decidendo il match e, per ora, regalando la qualificazione al Bayer:

72' - Son, tra i propulsori della crescita del Bayer nella ripresa, riceve palla in area dalla destra, calcia di prima ma colpisce male mandando alto.

71' - Agirretxe ci prova, mira sbagliata.

68' - Attenzione! Segna Phil Jones! Shakthar Donetsk sotto all'"Old Trafford"! Qualificazione più vicina adesso per il Bayer.

66' - Sostituzione nella Real Sociedad: dentro Gaztanaga, fuori Gonzalez. Per Gaztanaga è il debutto assoluto in Champions.

65' - Pericoloso calo di tensione per il Bayer, Griezmann controlla in area e calcia dal vertice dell'area piccola, il suo diagonale finisce fuori dallo specchio.

62' - Sussulto Real con Pardo, conclusione stoppata in angolo. Tra i baschi entra Xabi Prieto, fuori Elustondo.

61' - Colpo di testa in tuffo ravvicinato di Kiessling, Zubikarai è reattivo e respinge.

59' - Ammonito Emre Can per gioco pericoloso. Era diffidato, salterà l'eventuale andata degli ottavi di finale.

57' - Azione 3 - 3 Bayer, Son attira due marcatori e serve a destra in area Castro, il tedesco conclude ma si vede deviare il tiro in angolo da Jose Angel. Bayer a tutto gas adesso per il raddoppio, Real Sociedad in bambola.

56' - Traversa di Kiessling, va sul legno l'esecuzione del tedesco su cross di Donati.

52' - Registro visibilmente diverso in questo avvio di ripresa da parte degli uomini di Hyypia, adesso più decisi e aggressivi nella proposizione. Bayer al momento qualificato.

49' - TOPRAK! LEVERKUSEN IN VANTAGGIO! Il centrale turco risolve in rete una mischia in area su calcio d'angolo dalla destra, prodotto da un potente colpo di testa di Kiessling deviato in corner con un ottimo intervento da Zubikarai.

46' - Inizia il secondo tempo. Nel Bayer Kruse sostituisce Hegeler.

Un contrasto tra Kiessling e Gonzalez (fonte uefa.com)

Un Bayer finora "frenato" non riesce ad imporsi su una Real Sociedad inferiore fisicamente ma composta e capace di creare più di un grattacapo con le azioni in rapidità affidate soprattutto a Griezmann, il migliore in campo finora. Tedeschi ad intermittenza, una traversa di Castro su punizione e alcuni tentativi del capitano Rolfes hanno avvicinato ma non fruttato il vantaggio. Nella rioresa la manovra, bloccata e farraginosa soprattutto nella parte centrale della frazione, dovrà avere un tono diverso. 0-0 anche a Manchester: stando così le cose il Bayer rimarrebbe fuori dagli ottavi.

45' - Real Sociedad vicina a sbloccare il punteggio: azione di Griezmann sulla sinistra, il francese penetra in area e crossa dal fondo, Agirretxe manca di poco il tap-in in spaccata. Dopo un'ammonizione a Bergara per gioco pericoloso, Hagen fischia la fine del primo tempo.

43' - Potenziale pericolo in area basca con Kiessling che arpiona il pallone spalle alla porta, ma non riesce ad appoggiare per un compagno. Poco dopo ci prova Bender dalla distanza, Zubikarai respinge con i pugni.

42' - Sequenza di angoli per il Bayer, che cerca il vantaggio prima dell'intervallo.

40' - Dopo quasi 40 minuti di incidenza nulla, cresce di tono Son, che impegna con un mancino da fuori Zubikarai.

36' - Difficoltà per il Leverkusen che non riesce ad imporre il proprio controllo del match, la voglia di chiudere con onore dei baschi per ora annulla la ricerca del vantaggio dei tedeschi per fare il possibile in ottica qualificazione.

35' - Ancora il francese spara col sinistro da fuori con buono spazio davanti, palla a lato.

34' - Calcia Griezmann su punizione, la traiettoria si spegne sulla barriera.

33' - Ammonito Rolfes per gioco pericoloso.

30' - Il Bayer sembra aver abbassato leggermente la pressione rispetto ai precedenti minuti e questo anche per le incursioni ficcanti di Griezmann. Azione personale del francese dalla trequarti destra, da dove parte, salta tre uomini accentrandosi e calcia col sinistro dal limite, tiro fastidioso per Leno che deve distendersi sulla destra per respingere il tiro prima di anticipare l'accorrente Vela.

26' - Due tentativi a stretto giro di posta di Vela e Kiessling, per entrambi mira sbagliata.

24' - La spinta dei tedeschi arriva soprattutto dal capitano, Rolfes. Il mediano centrale si inserisce su una punizione di Can dalla sinistra e arriva ad impattare il pallone di testa in elevazione da ottima posizione, ma colpisce male mandando sopra la traversa.

22' - Da qualche minuto il Bayer spinge con maggior veemenza, pur non arrivando a forzare. La Real Sociedad punta sul contenimento e sulle successive ripartenze dei due esterni. Hyypia rimane seduto in panchina e osserva i suoi provare a sviluppare il proprio gioco, l'espressione in volto del finlandese denota tranquillità. Intanto a Manchester punteggio ancora fermo sullo 0-0.

16' - Sebbene l'unico vero sussulto sia legato alla traversa di Castro, la gara è attraente per ritmo e condotta delle due squadre. Rolfes prova una girata in area su punizione dalla destra, ma spedisce alto.

13' - Ammonito Bender per gioco pericoloso.

11' - Traversa di Castro! Bayer vicino al vantaggio! La mezzala spagnola naturalizzata tedesca scheggia il legno col mancino su punizione, sugli sviluppi dell'azione Zubirakarai blocca un colpo di testa di Kiessling.

9' - La squadra di Arrasate dimostra buona vena almeno in avvio. Azione personale di Griezmann che dopo un appoggio di Agirretxe parte dalla trequarti destra, si accentra dopo un palleggio di testa e colpisce al volo col sinistro, esecuzione non di molto fuori dallo specchio.

7' - Fase di prevalente pressione dei padroni di casa, Rolfes ha però un buon pallone all'altezza del limite nella zona centrale, ma il suo sinistro è strozzato e finisce a lato.

5' - Tentativo di Agirretxe senza esito, poi sugli sviluppi di un angolo Ruben Pardo mette pericolosamente in mezzo ma Leno è tempestivo nell'uscita.

1' . Fischio d'inizio all"Anoeta".

20.42 - Già disposte per il rituale inno della Champions le due squadre, davanti alla linea campeggia uno striscione di omaggio della UEFA a Nelson Mandela, ritratto a favor di telecamere e fotografi con i giocatori abbracciati: "Madiba, il mondo non ti dimenticherà mai"

20.34 - Il Bayer Leverkusen torna a giocare una partita di Champions in Spagna, nella fattispecie decisiva per il proprio percorso in questa edizione, a due anni di distanza dalla traumatica fine dell'esperienza nel 2011-12, con il 7-1 subito contro il Barcellona al "Camp Nou" nel ritorno degli ottavi.

20.30 - Tra i baschi fanno il loro debutto in Champions il portiere Zubikarai e l'ex romanista Jose Angel. Ancora panchina per l'ex Fiorentina e Novara Seferovic, poco convincente in questa prima parte della sua avventura in Spagna.

20.06 - Qui di seguito le formazioni ufficiali:

REAL SOCIEDAD (4-3-3): Zubikarai; Carlos Martinez, Gonzalez, Ansotegi, Jose Angel; Elustondo, Bergara, Pardo; Griezmann, Agirretxe, Vela.

BAYER LEVERKUSEN (4-3-3): Leno; Donati, Spahic, Toprak, Can; Bender, Rolfes, Castro; Hegeler, Kiessling, Son.

Benvenuti alla cronaca live scritta di Real Sociedad – Bayer Leverkusen, match valido per la sesta ed ultima giornata del gruppo A della fase a gironi di Champions League. Michele Patanè e VAVEL.com – Italia vi augurano una buona serata in nostra compagnia.

Testa all’”Anoeta”, ma orecchie all’”Old Trafford”. Sarà una serata particolare per il Bayer Leverkusen di Sami Hyypia, che vedrà decidersi il proprio destino in Europa su due fronti diversi: i tedeschi devono cogliere il massimo risultato a San Sebastian e sperare che lo Shakthar Donetsk, attualmente secondo e avanti di un punto alle “Aspirine”, non faccia altrettanto in casa del Manchester United. Real Sociedad - Bayer Leverkusen.

In caso di sconfitta degli ucraini, grazie al vantaggio negli scontri diretti (4-0 in casa, 0-0 in trasferta), basterebbe anche un pari, ma indubbiamente gli sforzi saranno rivolti ai tre punti, per cercare anche di cancellare la brutta serata di due settimane fa alla “Bay Arena”: i rossoneri furono travolti 5-0 dallo United e al momento questo risultato sta pregiudicando il prosieguo del loro cammino nella massima competizione europea. Nel gruppo A I Red Devils sono già qualificati, rimane il dentro o fuori tra Shakthar e Bayer: chi finisce avanti va agli ottavi, la terza “retrocede” in Europa League.

I tedeschi quindi non possono permettersi ulteriori passi falsi, ma prima ancora di preoccuparsi di quanto accadrà sull’altro campo dovranno superare la resistenza della Real Sociedad di Jacoba Arrasate, mestamente già fuori dall’Europa con la certezza dell’ultimo posto nel girone e un solo punto guadagnato finora.

I baschi pagano nel raggruppamento un inizio di stagione caratterizzato dalle difficoltà psicologiche di adattamento dopo lo splendido campionato della passata stagione e la gioia della qualificazione ottenuta superando nettamente il Lione agli spareggi. Difficoltà che si sono riversate anche sulla Liga, dove i biancoblù hanno comunque ripreso quota e sono momentaneamente sesti con 23 punti, a -6 dal quarto posto occupato dai corregionali dell’Athletic Bilbao.

Vela e compagni cercheranno di dare un senso all’epilogo della loro esperienza europea chiudendo con una vittoria, che alla Real Sociedad in una fase finale di Champions manca dal 30 settembre 2003: 2-1 ad Istanbul contro il Galatasaray nella seconda giornata del girone D, reti dell’ex Juve e Lazio Darko Kovacevic e di Xabi Alonso intervallate dal momentaneo pareggio dell’ex interista Hakan Sukur; al termine del raggruppamento la Real si qualificherà insieme alla Juventus agli ottavi, dove verrà eliminata dal Lione. Real Sociedad - Bayer Leverkusen.

Sabato scorso i baschi non sono andati oltre il pari esterno (1-1, a segno Griezmann) nell’andata dei 16.mi di Coppa del Re contro l’Algeciras, squadra militante nella Segunda Division B, l’equivalente della nostra Prima Divisione. Il tecnico biancoblù Jacoba Arrasate conta di proseguire la fase di crescita del suo gruppo passando da stasera:

«Sappiamo che questa è una partita fondamentale per il Bayer ma anche noi vogliamo vincere. Saremo in casa di fronte ai nostri tifosi, è una gara molto importante per noi. Abbiamo giocato bene nelle prime gare, ma senza fare risultato, e adesso il nostro obiettivo è quello di finire in tono positivo. Il nostro risultato finale non coincide con quanto avremmo meritato, ma questo ormai non conta nulla».

«Il tempo è passato così velocemente: sembra ieri quando battemmo il Lione nei play-off e adesso ci accingiamo a terminare la nostra avventura europea. Le motivazioni vengono da sole. Chiunque vorrebbe prendere parte a questa partita. Affronteremo una squadra che nella Bundesliga è appena alle spalle del Bayern e ha battuto il Borussia Dortmund sabato scorso: è un avversario allettante e lo sfideremo in una contesa avvincente».

La stagione in corso sta invece riservando un’evoluzione più felice per il Bayer Leverkusen di Sami Hyypia, passato direttamente alla panchina dei tedeschi come vice di Robin Dutt dopo avervi chiuso la carriera nel 2011 e appena un anno dopo diventato tecnico della prima squadra.

La vita calcistica dell’ex difensore finlandese è legata per gran parte al Liverpool (ai Reds per 10 anni, dal ’99 al 2009, in mezzo anche la Champions del 2005 contro il Milan a Istanbul), ma il presente e il futuro sono rivolti all’avventura da tecnico alla guida di un Bayer ad oggi distante quattro punti dalla vetta della Bundesliga, occupata dall’incontenibile Bayern.

La consacrazione a principale inseguitrice del team di Guardiola è arrivata sabato con la vittoria al “Signal Iduna Park” contro il Borussia Dortmund: un gol di Son in avvio ha castigato i gialloneri di Klopp, terzi ma già attardati nel torneo nazionale e perdipiù gravati da qualche infortunio di troppo. Ai rossoneri rimane l’ultimo tassello per mettere a referto una tre-giorni da incorniciare, ma il prosieguo dell’avventura in Champions dipende innanzitutto da una vittoria stasera.

Sami Hyypia punta sulla continuità dopo il colpo di Dortmund e ammette che il pensiero sarà in parte rivolto a quanto accadrà tra Manchester e Shakthar: «Contro il Borussia abbiamo mostrato grandi progressi e dobbiamo sfruttarli nella gara di domani (oggi, ndr). La partita di Manchester sarà rilevante per noi e sicuramente influenzerà la nostra. In ogni caso vogliamo vincere. Faremo attenzione a quanto accadrà all’”Old Trafford”: per esempio, se al 75’ qui staremo ancora pareggiando e lì succederà qualcosa, prenderemo più rischi per cercare i tre punti».

«Forse porterò il cellulare in panchina con me. Nella penultima giornata contro lo United non abbiamo giocato bene: abbiamo perso 5-0 in casa, fui deluso ma è il calcio e queste cose capitano. Adesso però vogliamo vincere. Anche se nella Real Sociedad si deciderà di far riposare dei giocatori, chi giocherà avrà un’occasione per mettersi in mostra, quindi non sarà facile». Diretta Real Sociedad - Bayer Leverkusen.

Quanto alle ultime notizie su entrambi i versanti, in casa Real Sociedad Arrasate rischia di dover rinunciare al capitano Inigo Martinez, fermato da un affaticamento alla coscia, insieme al lungodegente Granero. Nel Bayer Hyypia deve invece fare a meno di Sam, Hilbert e Palop, ma potrebbe riuscire a recuperare Reinartz al centro della difesa accanto a Spahic (sabato espulso per un brutto fallo su Lewandowski), con Giulio Donati saldamente titolare a destra.

Queste le probabili formazioni:

REAL SOCIEDAD (4-3-3): Bravo; Zaldùa, Ansotegi, Cadamuro, De la Bella; Elustondo, Xabi Prieto, Ros; Griezmann, Vela, Castro.

BAYER LEVERKUSEN (4-3-3): Zeno; Donati, Reinartz, Spahic, Emre Can; Bender, Rolfes, Castro; Kruse, Kiessling, Son Heung-Min.

VAVEL Logo