Live Shakthar - Real Sociedad in Champions League
Live LoaderVAVEL Live SmallLive Match

La partita Shakthar Donetsk - Real Sociedad, disputatasi stasera per la quinta giornata del girone A della prima fase di Champions League, si è conclusa con il risultato di 4-0.Michele Patanè e VAVEL.com - Italia vi ringraziano per averci scelto e vi augurano una buona notte.

A Leverkusen lo United passeggia sul Bayer per 5-0 (Valencia, aut. Spahic, Evans, Smalling e Nani) e stacca il biglietto per gli ottavi con una giornata d'anticipo. Come detto pocanzi, lo Shakthar dovrà vincere all'"Old Trafford" per difendere fino alla fine il secondo posto, mentre in caso di pareggio dovrà sperare in una mancata vittoria del Bayer a San Sebastian.

Nella conferenza stampa della vigilia Mircea Lucescu aveva confidato in un aiuto della buona sorte per la sfida di stasera, ma alla luce di quanto accaduto posteriormente si è trattato di una richiesta superflua. Il suo Shakthar a trazione anteriore carioca ha interpretato il match con sagacia e temperamento europei, sbloccando con merito dopo la mezz'ora e spolverando il dinamismo e la tecnica dei suoi avanti nelle ripartenze in contropiede. Le proporzioni del risultato sono state sicuramente agevolate dallo sbilanciamento in avanti e dalle scarse pretese di una Real ormai fuori dai giochi, ma per intensità e lettura tattica ci stanno tutte.

La Real Sociedad, già con un piede e mezzo fuori dalla Champions prima di questa partita, esce da Donetsk con uno 0-4 che certifica la fallimentare esperienza dei baschi nella massima competizione europea, guadagnata dopo lo splendido campionato della passata stagione e il colpo ai playoff contro il Lione. La squadra di Arrasate è fuori anche dall'Europa League, e non può avere molto da recriminare specie dopo la prova incolore di stasera: Xabi Prieto e compagni, pur adottando un atteggiamento logicamente improntato alla prudenza, non sono mai riusciti ad indirizzare la direzione della contesa. Rimane adesso il fronte del campionato per rimettersi definitivamente in sesto dopo le ultime due vittorie di fila e registrare un'altra stagione di crescita.

90' - Benquerenca saggiamente non dà recupero, partita finita a Donetsk.

90' - Adesso è accademia per i padroni di casa, la cui Champions arriva al momento clou: il Manchester United è sul 5-0 a Leverkusen prima del 90' e ormai è qualificato, nell'ultima giornata la squadra di Lucescu farà visita proprio ai Red Devils con un punto di vantaggio sul Bayer, impegnato a San Sebastian con la Real; gli arancio-neri dovranno puntare al massimo risultato, potendo accedere agli ottavi con un pareggio solo in caso di mancata vittoria del Bayer all'"Anoeta".

87' - POKER SHAKTHAR! DOUGLAS COSTA! Altra ripartenza fulminea dei padroni di casa, Taison riceve sulla destra e mette in mezzo per il numero 20 che indisturbato insacca di testa.

84' - Piccola ingenuità in casa Shakthar: Kucher perde tempo nel rispettare la distanza per una punizione avversaria all'altezza di centrocampo e si fa ammonire da Benquerenca.

80' - Ci sono altri dieci minuti più eventuale recupero da giocare, entrambe le squadre manovrano al meglio delle proprie possibilità, ma il risultato finale è segnato. La Real Sociedad sta per vedersi consumare la propria eliminazione, ma cercano di chiudere degnamente con il gol della bandiera: prima sinistro al volo di prima dal vertice dell'area, fuori non di molto, di Castro, poi tentativo di Agirretxe parato da Pyatov.

76' - Ci prova subito Haris Seferovic, percussione centrale dell'ex Fiorentina e Novara che tira col mancino mandando però alto.

75' - Xabi Prieto spizza di testa una punizione dalla destra, pallone fuori di poco.

74' - Arrasate spende gli ultimi due cambi per cambiare radicalmente le tessere in avanti: fuori Vela e Griezmann, dentro Agirretxe e Seferovic. Si prende la standing ovation nello Shakthar anche Alex Teixeira, lo sostiuisce Eduardo.

72' - Lucescu concede il riposo anche a Luiz Adriano, al suo posto Ferreyra.

68' - DOUGLAS COSTA! TRIS SHAKTHAR E PARTITA CHIUSA! Ripartenza in campo aperto 3 - 4 degli ucraini, Alex Teixeira dal centro della trequarti allarga a sinistra per Douglas Costa, che dal vertice dell'area colpisce di prima lasciando partire col mancino un autentico bolide diretto all'incrocio sul primo palo che non lascia scampo a Bravo: esecuzione splendida che vale come un degno sigillo sul match a poco più di venti minuti dalla fine. Dopo il gol una sostituzione per parte: nello Shakthar Taison per Bernard, nella Real Sociedad Ros per Ruben Pardo.

64' - Lo Shakthar rallenta i ritmi e provvede ad amministrare, controllando la manovra avversaria, che non sta avendo continuità dopo lo spunto di Griezmann: la squadra di Arrasate dall'inizio del match sembra in difficoltà soprattutto nella mediana, forse troppo tecnica e "delicata" per imporsi fisicamente su quella dei padroni di casa e dare supporto costante agli avanti.

57' - La Real Sociedad deve sbilanciarsi in avanti per rimettersi in corsa e poco fa ha sfiorato l'1-2, i "piccoli" dello Shakthar Donetsk vanno a nozze con le distese lasciate dai baschi: si profila una parte centrale di ripresa carica di intensità. E' qui che potrebbe decidersi la partita e, quindi, il percorso delle due squadre in Champions. Poco fa ammonito Stepanenko.

55' - Palo di Griezmann! Real Sociedad vicina a riaprire il match. Sponda a centro area di Vela per il francese che calcia al volo, Pyatov si salva respingendo sul palo e quindi in angolo.

50' - Griezmann converge verso il limite dell'area e calcia col destro, ma scivola e lascia partire una traiettoria sbilenca che si spegne a lato: può essere questa l'immagine delle difficoltà che sta incontrando la Real Sociedad, che nell'ultima occasione rimasta per giocarsi la top 16 non è mai entrata stabilmente in partita.

48' - RADDOPPIO SHAKTHAR! ALEX TEIXEIRA! Inigo Martinez calibra male il retropassaggio di testa per un compagno e finisce per servire l'accorrente trequartista brasiliano, che controlla in corsa, penetra in area e fulmina Bravo. Serata adesso nettamente in salita per la Real Sociedad.

46' - Stepanenko raccoglie fuori area una respinta della difesa e tenta l'eurogol al volo, palla in curva.

46' - La gara riprende con il secondo tempo. Nessun cambio rispetto agli undici iniziali.

A Leverkusen, lo United conduce 2-0 sul Bayer: lo Shakthar al momento scavalcherebbe i tedeschi e salirebbe al secondo posto, il colpo dei Red Devils è l'unico risultato che può tenere in corsa per gli ottavi la Real Sociedad, che però non vincendo a Donetsk direbbe addio alla top 16.

Per quanto le statistiche indichino totale equilibrio nel possesso palla e nei tiri complessivi, il risultato riflette la maggior risolutezza e incisività dei padroni di casa, che hanno costruito i presupposti per il loro vantaggio dopo la mezz'ora e comunque creato spesso pericoli quando forzavano i ritmi. I baschi, dopo un timido tentativo di detenere il possesso, hanno orientato maggiormente i loro sforzi a coprirsi dalle scorribande dell'attacco carioca dello Shakthar e spinto solo nelle ultime battute della frazione.

45' + 1' - Il forcing tardivo della Real Sociedad non porta a risultati concreti, dopo un minuto di recupero Benquerenca manda le squadre all'intervallo.

45' - Griezmann calcia su punizione dai 20 metri, ma trova l'opposizione di Stepanenko.

43' - Baschi in difficoltà in questa frazione e mai capaci di costruire trame rilevanti, ma è ghiotta l'opportunità non capitalizzata con una carambola su un tiro-cross dalla trequarti destra: Griezmann mette in mezzo, Inigo Martinez ci mette il piattone spedendo di poco sopra la traversa.

41' - Lo Shakthar adesso è ampiamente in controllo del match, Real Sociedad costretto a rincorrere non solo nel punteggio ma anche nel possesso.

40' - Padroni di casa ancora molto pericolosi: velenoso sinistro ad incrociare di Douglas Costa dalla trequarti, Bravo è reattivo e devia in angolo.

37' - LUIZ ADRIANO! SHAKTHAR IN VANTAGGIO! Angolo battuto dalla destra, passaggio corto per Douglas Costa che dal fondo trova il corridoio per servire un traversone basso all'altezza dell'area piccola, su cui si avventa tempestivamente il numero 9 deviando di giustezza sulla faccia interna del palo.

35' - Traversa di Srna! Il capitano croato batte e centra la parte alta del legno.

34' - Baschi costretti a qualche fallo di troppo sulla trequarti, ammonito Inigo Martinez.

33' - Ratitskiy, l'unico ammonito finora dell'incontro, si prende un bel rischio falciando Griezmann a centrocampo. Benquerenca non va oltre il richiamo verbale, ma successivamente potrebbe non essere così indulgente.

31' - Fase di crescente pressione da parte dello Shakthar, ma gli ucraini non sono ancora riusciti ad instaurare un dominio stabile.

28' - Potenziale pericolo per la Real Sociedad: Cadamuro perde palla davanti alla propria area, Douglas Costa raccoglie e lancia in porta Luiz Adriano, che chiude troppo il diagonale mandando fuori; la punta dello Shakthar era comunque stata pescata in fuorigioco.

24' - Sulla successiva azione tiro sbilenco al volo da fuori di Alex Teixeira.

23' - Punizione di Ruben Pardo dalla zona cross sinistra, la parabola non trova nessuna deviazione e finisce direttamente tra le braccia di Pyatov.

21' - Piove qualche fischio dalla "Donbas Arena", i sostenitori di casa si aspettavano un avvio di diversa intensità ma alla vigilia Lucescu ha fatto capire come la sfida con i baschi, a dispetto della loro situazione di classifica, non sia da sottovalutare.

19' - Vela viene imbeccato ottimamente in profondità da Griezmann, ha spazio per avanzare ma tenta dal limite un colpo sotto per spiazzare Pyatov colpendo male.

17' - Douglas Costa lancia Bernard sulla sinistra, il numero 10 arancionero penetra in area e calcia in corsa, il suo mancino finisce sull'esterno.

16' - Ratitskiy entra in ritardo su Vela e si becca il primo giallo dell'incontro.

15' - Il quartetto offensivo dello Shakthar comincia a fraseggiare con ritmi più sostenuti, biancoblu accorti nelle retrovie e pronti a sfruttare gli spazi in contropiede.

13' - La risposta dei baschi è affidata al sinistro di Castro dalla trequarti: tiro debole e telefonato, blocca comodamente Pyatov.

10' - La prima azione pericolosa la mettono a referto i padroni di casa: Alex Teixeira, smarcato nella porzione destra dell'area, da buona posizione conclude con un diagonale rasoterra sul primo palo, Bravo si rifugia in angolo.

6' - Nel giro di un minuto le prime opportunità per le due squadre: prima Vela calcia a giro col mancino dal limite, tentativo centrale e bloccato da Pyatov; poi azione di Bernard sulla sinistra con cross in area ma con traiettoria chiusa verso il portiere Bravo.

5' - Nulla da segnalare nelle prime battute, gli spagnoli cercano di prendere il comando delle operazioni; del resto, nella conferenza stampa della vigilia, il tecnico Arrasate ha espresso la necessità di trovare subito il vantaggio.

20.45 - Fischio d'inizio alla "Donbas Arena".

20.42 - Si avvicina il momento dell'ingresso in campo per le due compagini, grande cornice di pubblico alla "Donbas Arena", con gli spalti adesso praticamente coperti da bandierine arancioni. I supporters locali attendono impazienti di sostenere la squadra di Lucescu a dispetto della temperatura prevedibilmente glaciale (stimata intorno ai -2°), per la quale sono già stati attivati i riscaldatori ad infrarossi installati nello stadio.

20.33 - In palio per Shakthar e Real Sociedad vi è praticamente la permanenza nel giro del calcio europeo per questa stagione, oltrechè la speranza di rimanere in corsa per l'accesso agli ottavi di finale. Più difficile la situazione per i baschi, che dovrebbero fare sei punti su sei e sperare in una combinazione di risultati favorevoli, mentre il bottino pieno proietterebbe gli ucraini in zona qualificazione e consentirebbe loro di giocarsi tutto con il Manchester United nell'ultima giornata all'"Old Trafford".

20.25 - Trovano quindi una sostanziale conferma gli schieramenti previsti alla vigilia, con Bernard e Vela che sono le individualità più attese nel match di stasera: il brasiliano è reduce dal suo primo gol con la nazionale verdeoro, messo a segno nel 5-0 in amichevole all'Honduras, mentre il messicano vive un periodo di ottima forma concretizzatosi anche nel poker rifilato al Celta Vigo sabato nella Liga. Restano in panchina da una parte Eduardo e Taison, dall'altra Seferovic e Agirretxe.

19.52 - Sono pronte le formazioni ufficiali:

Shaktar Donetsk (4-2-3-1): Pyatov; Srna, Ratitskiy, Kucher, Shevchuk; Fred, Stepanenko; Douglas Costa, Alex Teixeira, Bernard; Luiz Adriano.

Real Sociedad (4-3-3): Bravo; Cadamuro, Ansotegi, Inigo Martinez, de la Bella; Ruben Pardo, Elustondo, Xabi Prieto; Castro, Vela, Griezmann.

19.40 – Benvenuti alla cronaca live scritta di Shakthar Donetsk - Real Sociedad, match valido per la quinta giornata del girone A della prima fase di Champions League. Michele Patanè e VAVEL.com – Italia vi augurano una buona serata in nostra compagnia.

Una poltrona per due. Ma a voler essere più coerenti con la situazione di classifica, è più appropriata l’immagine della zattera. Perché Shakthar Donetsk e Real Sociedad ad oggi non si trovano sul treno che porta alla top 16 e per dare nuova linfa alle rispettive speranze non possono steccare l’incrocio diretto di stasera alla “Donbas Arena” di Donetsk. Shakthar Donetsk - Real Sociedad.

19:30 - Nel girone A ucraini e baschi devono infatti approfittare dello scontro diretto al vertice della “Bay Arena” tra Bayer Leverkusen e Manchester United, al momento seconda e prima con 7 e 8 punti; gli arancio-neri distano una vittoria dalla vetta con 5 punti, mentre Vela e compagni, ultimi con un punto, avrebbero bisogno di un autentico miracolo per centrare gli ottavi e potrebbero puntare con maggior realismo a rimanere in una competizione continentale per quest’anno con l’Europa League.

Il tecnico dei bianco blu, Jacoba Arrasate, guarda però che a quello che ad ora è il massimo obiettivo possibile, confortato dalla ripresa delle ultime settimane dopo una partenza a rilento seguita al boom della passata stagione. A San Sebastian si è temuta un’altra flessione post-qualificazione alla Champions come nella stagione 2003-04, quando i baschi chiusero con un anonimo 16° posto nella Liga dopo che nell’annata precedente avevano conteso fino alla fine la vittoria del titolo nazionale al Real Madrid.

19:20 - L’importante dose di qualità e brio in avanti con il messicano Vela (in netta ripresa nell’ultimo periodo e autore dell’unico gol della sua squadra nella fase a gironi, oltreché del poker al Celta Vigo di sabato in campionato), il francese Griezmann e lo svizzero ex Fiorentina e Novara Seferovic, ha però contribuito a scongiurare tale prospettiva e rilanciare i baschi alle soglie della zona Europa League.

Si tenta ora di salvare il salvabile nella massima competizione europea, conquistata con fatica e sorpresa prima con il quarto posto nella Liga 2012-13 poi con il ko inflitto al Lione ai playoff. Arrasate ha indicato ai suoi la strada da seguire nella conferenza stampa della vigilia: "Dovremo segnare il prima possibile, così avremmo la possibilità di aprire subito i giochi. Gare come queste richiederanno concentrazione e tenuta, dovremo rimanere vigili per tutta la durata dell’incontro. Sarà comunque molto importante anche l’approccio, loro basano sempre i loro successi sui primi spezzoni di partita". Shakthar Donetsk - Real Sociedad.

19:10 - La “Donbas Arena” sarà però tutta per lo Shakthar di Mircea Lucescu che quest’anno, dopo quattro campionati ucraini di fila vinti, sembra dover sudare un po’ di più per confermarsi tra i confini nazionali e ripetere gli standard messi a referto in Europa nelle annate precedenti, complici gli importanti cambiamenti nello scacchiere titolare a livello del reparto avanzato (su tutti la cessione di Willian al Chelsea). Nelle scorse tre partecipazioni alla Champions, soltanto nel 2011-12 gli arancio-neri non hanno superato lo sbarramento dei gironi.

Lecito attendersi di tutto da Lucescu, guida tecnica di grande esperienza che in Italia ha lasciato i migliori ricordi di sé a Brescia. Il rumeno, 68 anni, è sulla panchina del club di Donetsk dal 2004 e ne rappresenta l’allenatore più vincente di sempre, con sette campionati nazionali, cinque coppe nazionali, 5 supercoppe nazionali e una Coppa UEFA nel 2009, il primo trofeo continentale in assoluto conquistato da una squadra ucraina.

19:00 - Nella conferenza stampa di ieri l’ex allenatore, tra le altre, di Pisa, Reggiana e Inter ha ammesso di confidare anche nell’aiuto della buona sorte: "Ci attende una gara molto difficile, la Real Sociedad ha diversi giocatori di ottimo livello, che sono anche ricercati dalle big europee: cito in particolare Vela e Griezmann, che non solo svolgono molto bene il loro lavoro nel tridente offensivo, ma segnano molto spesso".

"Io spero che possiamo giocare sui livelli delle gare interne contro Manchester United e Leverkusen (pareggi per 1-1 e 0-0, ndr), e anche che la fortuna ci dia una mano. Confido inoltre nel fatto che i giocatori reduci dalla mancata qualificazione ai Mondiali con l’Ucraina mettano definitivamente alle spalle la serata del ritorno con la Francia e mostrino il meglio in sé in quella che ad oggi è la gara più importante dell’anno. Sarà una partita molto dura, ma faremo il possibile per ottenere un risultato positivo". Diretta Shakthar Donetsk - Real Sociedad.

Probabili formazioni

SHAKTHAR DONETSK (4-2-3-1): Pyatov; Srna, Kucher, Rakitskiy, Shevchuk; Fernando, Hubschman; Douglas Costa, Alex Texeira, Ilsinho; Luiz Adriano.

REAL SOCIEDAD (4-3-3): Bravo; Carlos Martinez, Gonzalez, Inigo Martinez, de la Bella; Zurutuza, Xabi Prieto, Ruben Pardo; Griezmann, Vela, Agirretxe.

18:50 - L'andata tra le due squadre, nella prima giornata del girone A, si concluse con il punteggio di 2-0 per gli est-europei. Decise una doppietta di Alex Texeira nella ripresa.

VAVEL Logo