Serie B: il Lecce riapre il campionato, il Carpi vince e spera nella salvezza
source photo: twitter Brescia

Serie B: il Lecce riapre il campionato, il Carpi vince e spera nella salvezza

Una giornata di Serie B che ha scompaginato ancora di più le carte. Il Lecce vince e affianca il Brescia, nelle zone basse spera il Carpi dopo il 2-5 in casa della Salernitana.

antonio-abate
Antonio Abate

Il Lecce riapre il campionato di Serie B. La neopromossa batte il Brescia in casa e appaia le rondinelle in vetta alla classifica. Grande prova dei ragazzi di Liverani, vincenti grazie al goal di Tabanelli nella ripresa. Secondo pareggio consecutivo per il Palermo. I rosanero non vanno oltre il 2-2 in casa del Livorno. Nestorovski apre le danze, nella ripresa gli amaranto la ribaltano grazie a Diamanti e Raicevic. Ci pensa Trajkovski all'89' a rasserenare parzialmente il cielo siciliano. Tre punti pesanti per il Benevento. I sanniti superano 4-2 il Cosenza. Bandinelli e Caldirola aprono le danze, i calabresi la pareggiano con Sciaudone e Tutino. Nella ripresa, Armenteros e Coda consentono al Benevento di conquistare un successo importante.

Finisce 1-1 tra Pescara ed Hellas Verona. Le due formazioni si dividono la posta in palio e smuovono di pochissimo la loro classifica in ottica playoff. Sottil illude i delfini, nel finale di gara è infatti Faraoni a pareggiare i conti. Stesso risultato tra Spezia e Perugia. Apre i giochi Okereke, li chiude Melchiorri. Più emozionante il pari tra Cittadella e Ascoli. I bianconeri piceni si illudono a fine primo tempo, concludendo sullo 0-2 il parziale grazie alle reti di Valentini e Ardemagni. Nella secondo tempo, si riscuotono i veneti. Il Cittadella riesce quantomeno a pareggiarla grazie a Panico e Moncini.

Crede seriamente nei playoff, invece, la Cremonese. La rosa ha subito un cambiamento repentino da quando è stata presa in gestione da Massimo Rastelli. Il Foggia è battuto 1-0 grazie al goal di Arini. Bruttissimo stop per il Venezia. I lagunari cedono le armi al Crotone. Un rigore di Domizzi illude i padroni di casa, Barberis fa 1-1. Nella ripresa si scatena Benali. L'ex Pescara segna e inventa, marcando una personale doppietta. Alla sagra del goal crotonese partecipa anche Zanellato. Inspiegabile tonfo casalingo per la Salernitana. I granata, in piena crisi, perdono contro un Carpi che ora spera nella salvezza. Senza un uomo dal settimo del primo tempo, i granata subiscono la prima rete da parte di Karamoko Cissé. Djuric fa 1-1, ancora Cissé abbatte una Salernitana capace di pareggiare con Calaiò. Nella ripresa, Crociata, Sabbione e Arrighini completano l'opera.  

VAVEL Logo