Il Bologna vince e vede la salvezza: battuto 3-1 un Empoli sempre più a rischio retrocessione
source photo: twitter Empoli

Il Bologna vince e vede la salvezza: battuto 3-1 un Empoli sempre più a rischio retrocessione

La squadra di Mihajlovic gioca un ottimo calcio e alla fine riesce a rimontare. Empoli sempre più giù: il bel gioco di Andreazzoli non ha portato i frutti sperati. Pajac illude, ci pensano Soriano e Orsolini a fare 2-1, cala il tris Sansone.

antonio-abate
Antonio Abate
bologna-fcSkorupski; Mbaye, Danilo, Lyanco, Dijks; Dzemaili, Pulgar (Poli, min. 79), Soriano (Krejci, min. 92); Orsolini, Palacio (Santander, min. 72), Sansone.
empoli-fcDragowski; Veseli, Rasmussen (Mchedlidze, min. 83), Nikolaou; Di Lorenzo, Traorè, Bennacer, Krunic, Pajac (Pasqual, min. 82); Farias (Acquah, min. 67), Caputo.
SCORE0-1, min. 18, Pajac. 1-1, min. 52, Soriano. 2-1, min. 83, Orsolini. 3-1, min. 93, Sansone.
NOTGara valida per la Serie A TIM 2018/19.

Il Bologna conquista tre punti pesantissimi. Contro l'Empoli, i ragazzi di Mihajlovic vincono 2-1 e si allontanano spediti dalla zona retrocessione. Dopo l'immeritato svantaggio subito da Pajac, i rossoblu cambiano pelle nella ripresa, pareggiando grazie a Soriano. L'assedio finale - nonostante qualche errore di troppo - porta al 2-1 di Orsolini. Cala il tris, infine, Sansone. Bologna che sale a quota 37, Empoli che resta a 29 e a -4 dalla penultima posizione. 

Padroni di casa che scendono in campo con il 4-3-3. Davanti a Skorupski, difesa a quattro composta da Mbaye, Danilo, Lyanco e Djiks. Pulgar in mediana, affiancato dalle mezzali Dzemaili e Soriano. Nessuna sorpresa nel tridente: Orsolini e Sansone affiancano infatti Palacio. Un più coperto 3-5-2 per gli ospiti. Dragowski in porta, il terzetto difensivo vede invece Veseli, Rasmussen Nikolaou. Bennacer il mediano scelto da Andreazzoli, affiancato da Rade Krunic e Traoré. In avanti spazio a Farias e Caputo, incaricati di ribadire in rete i cross provenienti dai fluidificanti Di Lorenzo e Pajac.

Subito Bologna positivo, complice anche il proprio schieramento offensivo. Al 3' prima occasione per Orsolini, l'ex Juventus calcia di destro trovando potenza e precisione. Il pallone esce però di pochissimo. Il Bologna appare in forma ma spreca molto in fase di impostazione, l'Empoli non riesce ad approfittare e ritarda le ripartenze veloci. Al quarto d'ora Sansone scappa e serve Palacio, l'ex calciatore di Inter e Genoa manda di pochissimo fuori. Molto più fortunato invece l'undici di Andreazzoli, che alla prima occasione passa clamorosamente in vantaggio dopo un periodo di sofferenza. A fare 0-1 ci pensa Pajac. L'esterno sinistro tenta al diciottesimo un tiro-cross che beffa Skorupski e consente ai suoi di passare in vantaggio. 

Rabbiosi, i felsinei cercano di pareggiare immediatamente. Ne esce una seconda parte di frazione con l'Empoli chiuso nella propria metà campo e il Bologna teso in avanti. Al 27' grandissimo tiro a giro di Sansone, Dragowski si allunga e mette in corner. Cinque minuti dopo ci prova invece Mbaye in scivolata, pallone deviato di nuovo in corner. Il leitmotiv del primo tempo si mantiene anche negli ultimi minuti: l'Empoli cerca di ripartire in contropiede, il Bologna si alza ma rischia spesso la beffa. Al 38' bel mancino di Krunic, Skorupski compie un mezzo pasticcio e quasi consente a Farias di segnare. Il brasiliano manca operò la zampata vincente. Il primo tempo si conclude senza emozioni con un parziale forse ingiusto per i colori rossoblu.

Seconda frazione che comincia con il Bologna più intenso e concentrato. I ragazzi di MIhajlovic riescono subito a pareggiare. Al 52', infatti, ci pensa Roberto Soriano a battere Dragowski con un preciso colpo di testa. Grande inserimento della mezzala di casa ma ottimo anche il suggerimento di Sansone dalla fascia. L'Empoli non riesce a rialzarsi e subisce l'aggressività bolognese per buona parte di secondo tempo. Sei minuti dopo ci prova anche Dzemaili, la sua bella conclusione viene deviata in corner. L'ottimo stato di forma del Bologna si vede nel numero di occasioni create. All'ora di gioco i felsinei passano in vantaggio grazie a Palacio, la posizione dell'argentino è però al di là della linea difensiva toscana. Un attento controllo del VAR evita all'Empoli l'obbligo di dover rimontare.

L'unico che mantiene a galla i toscani è Dragowski. Al 66', il portiere polacco sventa una clamorosa occasione sprecata da Orsolini. L'esterno di casa, a tu per tu con il portiere avversario, calcia di sinistro invece che di destro, mancando così la rete del 2-1. Un'altra occasione mancata, stavolta sponda Empoli, vede protagonista Caputo. L'attaccante empolese sbaglia da due passi di testa, consentendo a Skorupski di mettere in corner. La gara alza i giri del proprio motore alla distanza, come conferma l'ennesima conclusione di Dzemaili al minuto numero settantaquattro. Il tiro dello svizzero esce fuori di pochissimo. Il tanto attaccare porta alla fine i risultati sperati. All'83' è infatti Orsolini a fare 2-1 con un bellissimo mancino a giro. La sfida termina di fatto qui, con il Bologna che festeggia grazie al 3-1 di Sansone pochi minuti dopo. Migliore in campo per i padroni di casa, Orsolini. Per gli ospiti in evidenza Krunic.

VAVEL Logo