Serie B: riposa l'Ascoli, Palermo chiamato al successo. Spicca Cittadella-Spezia

Il Brescia vuole mantenere il primato. La nuova capolista di questa stagione di Serie B non ha alcuna intenzione di abdicare dopo un solo turno. Contro il Carpi, le rondinelle di Eugenio Corini cercheranno di conquistare un altro successo. Deve riprendersi il Palermo. I rosanero sono alle prese con dolorose questioni societarie ma non possono più mancare la vittoria. Dopo tre turni, il Palermo potrà tornare a vincere in casa del Perugia. Non sarà facile, ma i siciliani hanno i mezzi tecnici per primeggiare. Discorso analogo per il Pescara. I delfini giocheranno in casa del Foggia, squadra mai facile da affrontare. Si deve però vincere per mantenere la terza posizione.

Trasferta sulla carta non agevole per il Lecce. I pugliesi cercheranno il successo anche per Scavoni. I prossimi avversari del Venezia venderanno cara la pelle, Liverani sa però come caricare i suoi ragazzi. Caldissima partita per il Benevento. Gli altalenanti giallorossi di Bucchi se la vedranno contro la Salernitana. I granata non se la stanno passando benissimo ma sono ancora in corsa per un posto nei playoff. Un motivo che li spingerà a giocare a mille all’ora davanti al proprio pubblico. Non può mancare la vittoria l’Hellas Verona. Gli Scaglieri di Grosso sono reduci da tre pareggi e una sconfitta nelle ultime gare e rischiano seriamente complicazioni. Contro il Crotone, in casa, la vittoria dovrà essere un imperativo categorico.

Trasferta tutt’altro che facile per il Padova. Il fanalino di coda di questa Serie B giocherà in casa della Cremonese. I grigi d Rastelli hanno aumentato il loro tasso di pericolosità dall’arrivo dell’ex Cagliari, la neopromossa ha però bisogno di punti per sognare la salvezza. Occhio anche a Livorno-Cosenza. Le due formazioni vivono un ottimo momento di forma ma ancora non sono riuscite e staccarsi dalla zona rossa. Chi vince piazza un colpo importante. Match dal gusto playoff, infine, quello tra Cittadella e Spezia. Le due formazioni sono appaiate in classifica ma reduci da momenti differenti. I liguri volano, i veneti arrancano. Chi la spunterà?

VAVEL Logo