Show dell'Inter che batte lo Shakhtar Donetsk e conquista la finale
vavel es

L'Inter è in finale di Europa League: alla Merkur Spiel-Arena di Dusseldorf i nerazzurri battono con un secco 5-0 lo Shakhtar Donetsk. Venerdì sera sfideranno il Siviglia per conquistare il trofeo. 

Le doppiette di Lautaro e Lukaku e al gol di D'Ambrosio regalano alla squadra di Conte la possibilità di giocarsi un trofeo europeo dopo dieci anni sperando che vada come quella notte magica di Madrid.

LA PARTITA

Nei primi minuti di gioco c'è una fase di studio per entrambe le squadre in zona mediana. Il primo squillo è dell'Inter al 6': un calcio di punizione di Brozovic, ma che non produce nulla di fatto.  Due minuti dopo arriva anche la prima azione dello Shakhtar con una triangolazione tra Alan Patrick e Malros al limite dell'area, ma la palla è sfilata sul fondo.

Le squadre sembrano un po' ingessate, ma è la squadra di Conte  ad avere un piglio più, pressa efficacemente e trova la rete del vantaggio al 19':Barella recupera palla e serve Lautaro che anticipa Kryvtsov e di testa porta l'Inter in vantaggio alla prima occasione da gol del match. 

I neroazzurri spingono e trovano un altra occasione: Cross di Young a centro area, ma D'Ambrosio e Lukaku si ostacolano cercando entrambi la deviazione sotto misura. Nell'azione successiva Dodo controlla in area e mette al centro per Moraes con un cross rasoterra, ma manca la deviazione vincente grazie all'opposizione di De Vrij.

L'Inter continua a pressare sui portatori di palla con lo Shakhtar che non riesce a giocare in modo fluido. Finisce così il primo tempo.

La ripresa è solo neroazzurra anche se la prima occasione è degli avversari con Bastoni in area di rigore rinvia addosso a Gagliardini, colpendolo su un braccio ma per l'arbitro non è rigore. Al 64' raddoppio dell'Inter: corner di Brozovic che pesca sul secondo palo D'Ambrosio bravo a concludere di testa alle spalle di Pyatov.

Lo Shakhtar Donetsk stacca completamente la spina e così la squadra di Conte dilaga: al 74' i neroazzurri pressano e recuperano l'ennesima palla con Lautaro bravo a controllare e batte col destro a giro Pyatov. 

Dopo pochi minuti arriva il poker dell'Inter: accelerazione di Lukaku  che controlla di destro e batte Pyatov. E sempre il belga mette il sigillo segnando il 5-0 con un preciso rasoterra tra le gambe di del portiere avversario.

VAVEL Logo