Premier League- Un Harri...Kane si abbatte sul povero Aston Villa (3-1)

Premier League- Un Harri...Kane si abbatte sul povero Aston Villa (3-1)

Il giocatore simbolo degli Spurs chiude insieme a Ndombelè una pratica che stava diventando leggermente spinosa.

francesco-bruni
Francesco Bruni

Amici della Premier il grande sabato del campionato inglese si chiude al Tottenham Stadium, dove i vice campioni d'Europa ricevono il neopromosso Aston Villa. I Villans tornano nel calcio della Premier e vogliono festeggiare al meglio per una squadra che è stata negli anni ottanta la storia del mondo inglese e British in tutta Europa. Gli Spurs, quarti nella scorsa stagione, devono alzare l'asticella dopo un buon mercato.  Quarantottesima sfida tra queste due squadre, di cui 14 sono le vittorie dei Villans in casa Tottenham. Formazioni confermate: Eriksen in panchina, Ndombelè in campo tra i nuovi e tribuna per Lo Celso appena arrivato dal Betis per Pochettino. Son e Dele Alli squalificati e infortunati, Harry Kane sorregge l'attacco. Nel nuovo Aston Villa tanta curiosità per una squadra salita battendo il Derby nei playoff e con voglia di stupire. 

CRONACA DELLA PARTITA

Primo tempo che parte a rilento per i padroni di casa, ancora un po spaesati anche dalle amichevoli asiatiche. I Villans sono bravissimi ad approfittare della situazione al 9' con McGinn che viene servito da Mings sul filo, mette a sedere un colpevole Rose e di rasotterra trafigge un non perfetto Lloris. Gli pspiti continua a chiudere gli spazi e attaccano se trovano il buco ideale: al 21' Trezeguet, egiziano ma niente a che vedere con quello della Juventus, prova la conclusione ma Aiderweld respinge. Al 32' contropiede Villa: Grealish serve dopo una azione solitaria Trezeguet, ma para il portiere francese del Tottenham. Al 45' unica vera occasione per i padroni di casa: Kane di testa, su un cross preciso di Walker-Peters, incorna e palla alta sulla traversa di pochissimo. Primo tempo degli Spurs davvero pessimo, mentre Villans assolutamente padroni. Nella ripresa, la musica non sembra voler cambiare: il Tottenham crea di più, ma gli ospiti si chiudono. Al 50' vola Lamla che trova Sissoko, palla a lato di poco. Al 55' Kane percussione palla al piede, ma Mings chiude in scivolata il tentativo. Al 64' Walker-Peters prende la mira e conclude, solo calcio d'angolo Spurs. Mings salva di tutto e dimostra di essere un buonissimo difensore, ma al 68' Heaton si supera con una parata e un colpo di reni pazzesco sulla conclusione di Sanchez. Al 73' pareggio Tottenham: Kane in area gira un pallone filtrante all'indietro dove ci arriva Ndombelè, il quale di potenza e dal limite trafigge Heaton con un gol meraviglioso in diagonale. Al 78' punizione magistrale di Eriksen, ma Heaton la mette in angolo. Al 86' eccolo Kane: lamela ruba palla a Grealish davvero ingenuo, serve Kane, il quale dopo un rimpallo a suo favore, insacca in rete il vantaggio. Doppietta di super Kane che arriva al 89': Sissoko in percussione centrale, Kane dalla lunetta dell'area di rigore la colpisce e la mette in porta. Il Tottenham soffre troppo, ma vince 3-1 e risponde a City e Liverpool, vittoriose facilmente. I Villans partono bene, hanno una bella squadra, il primo tempo lo hanno davvero giocato alla pari contro gli Spurs e sembrano davvero una squadra che possono vedere una comoda salvezza.

MEDIA: 5VOTES: 1
VAVEL Logo