Europa League: Arsenal e Chelsea vogliono ipotecare la finale, occhio però alle sorprese
source photo. twitter Europa League

Europa League: Arsenal e Chelsea vogliono ipotecare la finale, occhio però alle sorprese

L'Europa League ci fornirà, questa sera, le sue due finalista. L'Arsenal è forte del 3-1 casalingo, occhio però al Valencia. Il Chelsea riparte invece dal pari in terra tedesca ma dovrà stare attento a non sottovalutare l'Eintracht. Le due semifinale di Champions dovranno essere prese ad esempio.

antonio-abate
Antonio Abate

Manca sempre meno per il ritorno delle semifinali di Europa League. Dopo le emozioni che ci ha regalato la Champions, il secondo torneo continentale europeo potrebbe confermarsi ugualmente incerto e vibrante. Chelsea e Arsenal hanno voglia della finale di Baku, occhio a però a Valencia e Eintracht Francoforte. I tedeschi non sono nuovi a vittorie scintillanti, gli spagnoli sono a caccia dell'impresa per mantenere a galla un calcio spagnolo affondato sotto i colpi dello strapotere inglese. Ciò che è certo, comunque, è che nulla appare certo. Si prevedono due partite ricche di pathos e incerte fino al triplice fischio. Senza considerare eventuali supplementari o rigori.

Partendo dal match in terra spagnola, l'Arsenal potrà sicuramente fare leva sul 3-1 casalingo dell'andata. I gunners non vogliono però fare una gara difensiva e dovrebbero schierarsi ancora con il 3-4-3. Leno in porta, protetto da Mustafi, Sokratis e Koscielny. Il terzetto di difensori centrali sarà supportato in fase difensiva dagli esterni di centrocampo Maitland-Niles e Kolasinac. L'ex di gara Emery, privo di Ramsey per KO, dovrebbe schierare in mezzo Xhaka e Guendouzi. In avanti, infine, spazio a Iwobi e Mkhitaryan al fianco di Lacazette. Consueto 4-4-2 per il Valencia, chiamato alla remuntada. Ci saranno Gabriel e Diakhaby avanti a Neto, Piccini e Gaya i terzini. Il centrocampo dovrebbe essere formato da Wass e Parejo in mezzo, affiancati da Guedes e Soler. In avanti, spazio a Rodrigo e Santi Mina.

Molto più incerta, la sfida in terra inglese. Il Chelsea è forte dell'1-1 dell'andata ma l'Eintracht ha voglia di sbancare. Maurizio Sarri confermerà in blocco molti titolarissimi, con Hazard e Willian ai lati del bomber di coppa Giroud. Kepa in porta, Christensen e David Luiz a sostegno. Muscoli e cervello in mezzo, con Loftus-Cheek e Barkley a sostegno di Jorginho. I terzini scelti dal tecnico ex Napoli dovrebbero essere Azpilicueta e Emerson Palmieri. Più incerto da decifrare, invece, l'undici tedesco. Rebic e Jovic giocheranno in avanti, supportati dai fluidificanti Da Costa e Kostic. Trapp in porta, protetto dal terzetto difensivo Abraham-Hinterreger-Falette. Nell'ipotetico 3-5-2, Fernandes e Rode supporteranno Herbe.

Insomma, le quattro formazioni impegnate nelle semifinali di Europa League sono pronte a darsi battaglia. Il calcio europeo ha dato prova di cambiamenti repentini e le semifinali della Champions sono state indicative. L'intensità messa in campo da Liverpool e Tottenham è stata la chiave di volta per le incredibili rimonte. Il Valencia, di tradizione spagnola, dovrà limitare lo strapotere fisico inglese per sperare, così come l'Eintracht non dovrà calare l'attenzione e aggredire un Chelsea che, come Sarri ha spesso fatto vedere, è perfetto nel palleggio ma meno nel duello fisico. Non ci resta che sederci e gustarci lo spettacolo. 

VAVEL Logo