Una partita d'esordio per Pozzecco tutt'altro che brutta e scontata. L'avversaria si chiama Slovenia, campione d'Europa in carica e con un Doncic in campo 24 minuti ed è stato davvero bello vederlo giocare. Italia davvero sperimentale, ma con risposte che sono arrivate da alcuni giocatori.

Cronaca della Partita

Un primo quarto interessante della nostra squadra che sembra tenere abbastanza testa ai campioni e dimostra di avere un cuore e una base interessante. Una Italia coraggiosa che prova anche a stare davanti e a rispondere colpo su colpo, ma buona chiusura 27 a 23. Nel secondo quarto, sembriamo un po uscire con la testa e all'intervallo lungo 53-37 per i nostri avversari. Un primo tempo dove reggiamo troppo poco: Slovenia che si vede essere più avanti nel suo percorso e Italia che paga tante, troppe assenze.

Nella ripresa, il disastro è quello del terzo periodo: la Slovenia comincia a girare dal perimetro e a trovare le triple, ma soprattutto si sveglia un Doncic versione Dallas e per i nostri nulla da fare sono 77-48 per i nostri rivali e, da questo terzo periodo, bisogna assolutamente capire cosa si deve correggere. Quarto periodo dove mostriamo di essere una squadra che in attacco può fare cose importanti: bellissimo esordio di Okeke che illumina da solo il quarto periodo, ma non basta ad evitare la sconfitta.

Petrucelli e i nuovi volti in campo dimostrano una personalità interessante: paga qualcosa di troppo Caruso un po tanto emozionato e adesso la partita con l'Olanda del 4 Luglio per il Mondiale vale davvero per capire e correggere subito quello che oggi ha funzionato poco.

VAVEL Logo
About the author