Pari nervoso tra Torino e Fiorentina. Seppur in 9, la viola strappa un preziosissimo 1-1 contro i granata. Dopo un primo tempo teso e scosso da un palo ambo le parti, la Fiorentina passa in vantaggio al 67' con Ribery, bravo a battere Sirigu dopo un bello scambio con Bonaventura. Il doppio vantaggio di uomini spinge i granata in avanti, gli uomini di Nicola trovano però solo all'88' il goal di Belotti. Toro che sale a 15, Fiorentina a 22.

Padroni di casa che scendono in campo con il 3-5-2. Davanti a Sirigu, difesa a tre composta da Bremer, Lyanco e Buongiorno. Grande chance per il classe '99. Lukic in mediana, affiancato da Linetty e Rincon. In avanti spazio a Zaza e Belotti, sulle fasce Nicola si affida a Singo e Ansaldi. Un più offensivo 3-4-1-2 per gli ospiti, con Prandelli che piazza Bonaventura dietro a Ribery e Vlahovic. Dragowski in porta, protetto dal terzetto difensivo Milenkovic-Pezzella-Quarta. Amrabat e Castrovilli in mezzo, affiancati da Venuti e Biraghi.

Gara tutto sommato pimpante fin dai primi minuti. Al terzo di gioco bell'incursione di Lukic, il suo tiro viene bloccato a terra da Dragowski. Con il passare dei minuti la Fiorentina prende però controllo del match. Gli uomini di Prandelli duettano bene e si affacciano spesso dalle parti di Sirigu. Al nono tiro di Biraghi largo, un minuto dopo è clamorosa la chances mancata da Vlahovic. Sugli sviluppi di un contropiede, Ribery serve il 9 viola che scatta bene. A tu per tu con Sirigu, però, apre troppo il mancino e prende il palo. Gli ospiti affondano grazie anche alle galoppate degli esterni. Al 21' cross di Venuti, Buongiorno evita il tap-in di Vlahovic. Il Torino si rivede alla mezz'ora: Zaza serve Lukic in verticale, il centrocampista supera Dragowski che lo tocca. Per il direttore di gara non ci sono però gli estremi per un rigore. Nella parte finale di prima frazione sono i padroni di casa a colpire un palo con il sempre guizzante Zaza. Lukic serve Belotti, bravo a spizzare di testa. La sfera arriva a Zaza che al 38' controlla e calcia, trovando la traversa. 

Secondo tempo con la Fiorentina subito in goal. Sempre giocando in verticale, Ribery serve Vlahovic bravissimo a scattare. Di destro, il 9 batte Sirigu ma l'arbitro annulla per offside. Al 51' occasione invece per il Torino. Sugli sviluppi di una punizione è Lyanco a svettare senza trovare la porta. Sette minuti dopo è invece Belotti a sfiorare l'eurogoal con un mancino molto preciso da fuori area. La sfida si anima nella zona centrale di seconda frazione. All'ora di gioco, il Torino potrebbe segnare se Castrovilli non interrompesse l'azione avversaria con un fallo da ultimo uomo. Dopo il consulto VAR, il direttore di gara lo manda negli spogliatoi. Superato il momento di assestamento, la Fiorentina si compatta e riesce addirittura a segnare. A fare 0-1 ci pensa Ribery che al 67', scambiando in verticale con Bonaventura, calcia in porta da posizione defilata. Inutile la deviazione di Singo.

La sfida capitola cinque minuti dopo, quando una leggera testata di Milenkovic a Belotti viene sanzionata con il rosso. Il Torino attacca nei minuti finali e sfiora il pari con Singo. Al 79', l'esterno di casa riceve in area  calcia forte, trovando solo la traversa a Dragowski battuto. La fase finale di gara registra un Torino in avanti e meritatamente in goal. All'88' il neo-entrato Verdi crossa infatti col destro, il pallone attraversa l'area e trova Belotti che, in spaccata batte Dragowski e torna al goal dopo sette turni senza sussulti personali. La sfida si conclude con i granata in avanti ma sempre sull'1-1. Migliore in campo per i padroni di casa, Belotti. Per gli ospiti in evidenza Ribery.

VAVEL Logo
About the author