Le polemiche post Torino-Roma non si placano
www.ilmessaggero.it
ROMA - Torino - Roma non è ancora finita. Le polemiche del post gara hanno durata maggiore rispetto alla partita svolta. Gli episodi che hanno condizionato la fase di gioco continuano a far parlare di sé: il rigore non dato a Pjanic e il gol del pareggio di Cerci viziato da un fallo di Meggiorini ai danni di Benatia hanno condizionato una gara dai molti risvolti. Ma nuove dichiarazioni e notizie hanno creato maggiore scalpore.
 
MEGGIORINI - "Ho preso posizione, forse una leggera spinta c'è, comunque non mi sembra così clamoroso, per quanto il fallo ci potesse stare". Queste riportate sono le parole di Meggiorini, attaccante del Torino. Il granata parla del fallo su Benatia che ha preceduto l'assist per Cerci, con il conseguente pareggio dell'ex romanista. La polemica quindi entra nel vivo, anche perchè, oltre a questa svista arbitrale, Banti non ha visto un rigore in favore di Pjanic su fallo di Darmian. A tal proposito è intervenuto Cairo, presidente del Torino: "In occasione dell'intervento su Pjanic, Darmian prende nettamente la palla. Al di là dei singoli episodi, parlare di torti arbitrali riferendosi a una squadra come il Torino che finora ne ha subiti tanti, credo non sia il caso". Niente rigore, secondo il numero uno granata. Ma Rudi Garcia intervenie a smorzare i toni: "Abbiamo giocato tutta la partita per vincere, abbiamo attaccato tanto fino alla fine. Purtroppo così è il calcio e non possiamo vincere sempre. Il pari in trasferta non è un risultato negativo". 
 
BANTI - Le polemiche sembravano finite qui, ma secondo Sportnews.eu, che cita come fonte Il Corriere dello Sport, nel dopo gara l'arbitro Luca Banti, insieme a tutta la classe arbitrale, avrebbe cenato nello stesso ristorante in cui abitualmente cena la squadra granata, presente anch'essa nello stesso momento quella sera. A questo punto sarà dura fermare l'immaginazione dei più.