Milan senz'anima: lo Spezia batte la capolista per 2-0
https://twitter.com/acmilan

Serata storica Al Picco dove lo Spezia, dopo il passaggio di proprietà, ferma il Milan per 2-0. Incredibile fino al fischio d'inizio perchè i padroni di casa dominano per tutta la gara giocando in maniera splendida e trovando anche i primi gol in A di Maggiore e Bastoni. 

Il Milan gioca molto probabilmente la partita più brutta della gestione di Stefano Pioli: i rossoneri mai veramente pericolosi, gioco lento, tatticamente imbrigliati dallo Spezia e senza mai tirare nello specchio. Nessun sufficiente ed ora il primato a rischio alla vigilia del Derby visto che l'Inter ora può andare al comando in caso di vittoria sulla Lazio.

LA PARTITA

Lo Spezia approccia al meglio la gara e si rende subito pericoloso soprattutto su un tiro ravvicinato di Saponara dove c'è l'autentico miracolo di Donnarumma. La serata del Milan è molto più complessa del previsto. I rossoneri timidamente provano a farsi vedere con Romagnoli e Hernandez ma sono solo colpi di testa, invece Ibrahimovic sembra assente dal match. 

Lo Spezia entra ancora più convinto nella ripresa e trova meritamente il vantaggio al 56': Agudelo serve Estevez, arriva la scivolata disperata di Romagnoli che però manda involontariamente la palla a Maggiore che a pochi passi dalla porta trova il suo primo gol in Serie A.

Il Milan non reagisce e così i padroni di casa spingono e raddoppiano al 67': Estevez serve Bastoni per la conclusione dal limite dell'area, sinistro imparabile per Donnarumma. Pioli cambia qualche giocatore, ma è una serata storta.

 

VAVEL Logo