Torino: Iago Falque rinnova, Mazzarri vuole allungare la striscia positiva
source photo: twitter Torino

Torino: Iago Falque rinnova, Mazzarri vuole allungare la striscia positiva

L'esterno spagnolo è prossimo alla firma, confermando la voglia di restare in granata. Mazzarri, intanto, prepara i suoi per i prossimi impegni, cercando di confermare le cose buone viste nelle ultime gare.

antonio-abate
Antonio Abate

Iago Falque vicinissimo al rinnovo. L'esterno spagnolo, come dichiarato anche a Sky Sport, non ha mai nascosto la sua volontà di restare al Torino, diventando uno dei simboli per questa squadra. Legato contrattualmente ai granata fino al 2020, Iago Falque prolungherà molto probabilmente di altri due anni, diventando uno dei calciatori con l'ingaggio più alto. Un giusto premio a chi ha spesso trascinato la squadra a suon di goal e giocate. Reduce da uno stop fisico, l'esterno ha smaltito appieno gli acciacchi, tornando a completa disposizione del proprio tecnico Mazzarri. La sosta arriva dunque al momento giusto, come sottolineato dallo stesso Falque, per ricaricare le pile in vista della restante parte di girone d'andata.

Nella giornata di ieri, Mazzarri ha intanto allenato i calciatori rimasti a Torino. In una bella cornice di pubblico, i granata scaricato dopo l'ultimo match di campionato. Buone notizie giungono dall'infermeria, dove De Silvestri e Lyanco stanno sempre più recuperando. Seppur con tempi e modalità diversi, i due difensori sono positivi in merito al loro rientro. Se il terzino potrebbe già essere convocato per il match contro il Bologna, più incerta è la situazione intorno al giovane centrale, il cui rientro è fissato per l'anno nuovo. L'infortunio è stato abbastanza pesante e lo staff granata non vuole creare ulteriori danni. Lavoro in palestra, invece, per Cristian Ansaldi.

L'obiettivo di Mazzarri è quello, dichiarato, di continuare a fare punti. Dopo le vittorie contro Frosinone e Chievo Verona, i granata affronteranno dopo la sosta il Bologna di Inzaghi in una trasferta ostica ma non insuperabile. Le premesse per calare il tris ci sono tutte, i granata dovranno però approcciarsi alla sfida con concentrazione e calma, confidando magari nel recupero completo di Andrea Belotti. Fisicamente ok, il bomber ex Palermo non è più quello ammirato due anni fa, quando tramutava in oro ogni pallone ricevuto. Il Gallo deve tornare a cantare per trascinare il suo Toro, puntando con decisione ad un piazzamento europeo che manca ormai da troppo tempo in casa granata. 

VAVEL Logo