Napoli, a Cagliari per l'allungo
Napoli, a Cagliari per l'allungo - Foto Ssc Napoli Twitter

Napoli, a Cagliari per l'allungo

Il rinvio di Juventus - Atalanta consegna al Napoli la possibilità di andare a più quattro sui bianconeri. Un margine che, qualora raggiunto, potrebbe dare una carica psicologica non indifferente agli azzurri in vista delle prossime gare. Nel frattempo, a Cagliari, Sarri si affida ai titolarissimi.

andrea-bugno
Andrea Bugno

Obiettivo allungo per il Napoli di Maurizio Sarri. La squadra partenopea, reduce dalla brillante - ma ininfluente in termini di qualificazione - vittoria di Lipsia in Europa Leauge, fa marcia su Cagliari e sulla sfida ai sardi di Diego Lopez, i quali vanno a caccia di un risultato positivo per allungare dalle dirette concorrenti per la salvezza. Di contro, tuttavia, una ghiottissima occasione per i partenopei di allungare ulteriormente sulla Juventus, fermata momentaneamente dal gelo di Torino: il rinvio della gara contro l'Atalanta potrebbe favorire, quantomeno da un punto di vista psicologica, i napoletani, che a più quattro e con il ritorno alla settimana tipo di preparazione alle gare, potrebbero acquistare ulteriore fiducia nella corsa allo Scudetto. 

Foto Ssc Napoli Twitter
Foto Ssc Napoli Twitter

Sarri ha già messo in guardia i suoi riguardo la trasferta sarda, con i cagliaritani che davanti al proprio pubblico contro le big del campionato hanno sempre giocato partite di assoluto livello, rischiando di fermare anche la Juventus sul pareggio. La vittoria della Spal a Crotone, inoltre, spinge i ragazzi di Lopez a forzare la mano per ottenere qualche punto che gli consentirebbe di allungare sulla zona calda e mantenersi a debita distanza dagli spallini, appunto, e dai pitagorici. Periodo altalenante di risultati per gli isolani, che dopo i preziosi punti ottenuti in trasferta contro Crotone e Sassuolo e dopo aver battuto al Sant'Elia la Spal, sono crollati a Verona contro il Chievo settimana scorsa. 

Viaggia chiaramente spedito invece il Napoli di Maurizio Sarri, che oltre al successo in Europa League, negli ultimi mesi ha conosciuto sconfitte soltanto in Coppa, contro l'Atalanta ed il Lipsia al San Paolo. Nove le vittorie consecutive dei partenopei, che soprattutto fuori casa appaiono sempre più inarrestabili e vanno a caccia di ulteriori record, oltre che della conferma del primato in classifica, obiettivo primario. Fischio d'inizio alle ore 20.45. 

Foto Ssc Napoli Twitter
Foto Ssc Napoli Twitter

Le ultime dai campi 

Tre le assenze per Lopez, che rinuncia a Farias, Pisacane e soprattuto all'ex Cigarini. I maggiori problemi riguardano proprio la sostituzione del regista in mezzo al campo, con Barella che dovrebbe adattarsi nel ruolo con Padoin e Ionita ai suoi lati. Lykogiannis e Faragò gli esterni di centrocampo a sgroppare su tutta la fascia, mentre a ridosso di Pavoletti agirà Joao Pedro. In difesa, Romagna, Ceppitelli e Castan a protezione dei pali difesi da Cragno. 

Tutto da copione per il Napoli, con Sarri che schiererà tutti i titolarissimi nonostante il rischio diffida per Jorginho e Mario Rui. Nel solito 4-3-3 azzurro, Hysak ed il portoghese agiranno ai lati di Albiol e Koulibaly, mentre a centrocampo il regista italo-brasiliano avrà come scudieri Allan sulla destra ed Hamsik sul lato opposto. Intoccabile il terzetto di punta, con Callejon ed Insigne a spalleggiare Mertens centravanti. Non c'è ancora Milik. 

Le probabili formazioni

Cagliari (3-5-1-1): Cragno; Andreolli, Castan, Ceppitelli; Faragò, Padoin, Barella, Ionita, Lykogiannis; Joao Pedro; Pavoletti. All.: Lopez.

Napoli (4-3-3): Reina; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Mario Rui; Allan, Jorginho, Hamsik; Callejon, Mertens, Insigne. All.: Sarri. 

VAVEL Logo