Serie A - Frosinone e Chievo si dividono la posta in palio: 0-0 allo stadio "Stirpe"

Serie A - Frosinone e Chievo si dividono la posta in palio: 0-0 allo stadio "Stirpe"

Partita a due facce, quella di Frosinone: il primo tempo è pimpante, la seconda frazione regala poche emozioni. Finisce 0-0.

antonio-abate
Antonio Abate
Frosinone CalcioBardi; Brighenti, Ariaudo, Capuano; Zampano (Ciofani, min. 64), Paganini, Sammarco, Valzania (Maiello, min. 46), Beghetto; Ciano, Dionisi.
chievo veronaSemper; Depaoli, Cesar, Frey, Andreolli; Diousse (Burruchaga, min. 33), Rigoni, Jaroszynski; Vignato (Piazon, min. 62); Pellissier, Pucciarelli.
SCORE0-0.
NOTStadio "Benito Stirpe" di Frosinone, gara valida per la Serie A TIM 2018/19.

Frosinone e Chievo Verona si dividono la posta in palio nella loro ultima uscita stagionale. Dopo un primo tempo pimpante, le due formazioni non riescono a ripetersi nella ripresa. Finisce 0-0 al "Benito Stirpe".

Padroni di casa che scendono in campo con il 3-5-2. Davanti a Bardi, difesa a tre composta da Brighenti, Ariaudo e Capuano. Sammarco in mediana, affiancato dalle mezzali Paganini e Valzania. In avanti, spazio a Ciano e Dionisi, incaricati di ribadire in rete i cross provenienti dai fluidificanti Zampano e Beghetto. Un 3-4-1-2 obbligato per gli ospiti, che si affidano al tandem Pucciarelli-Pellissier in attacco, sostenuti dal baby Vignato. Semper in porta, protetto dal terzetto difensivo Andreolli-Cesar-Frey. Chiavi del centrocampo affidate a Dioussé e Rigoni, affiancati dai centrocampisti laterali Depaoli e Jaroszynski.

Primi minuti positivi per il Frosinone. Al terzo di gioco, Dionisi impegna Semper con una bella conclusione dai venti metri. Il portiere clivense sventa senza problemi. Otto minuti dopo ci prova invece Camillo Ciano da punizione, nessun problema per il portiere ospite. Il Chievo Verona si rende pericoloso al tredicesimo con Sergio Pellissier. Il numero 31 batte Bardi da distanza ravvicinata, il suo goal viene però annullato per posizione di offside. La gara si conferma gradevole per tutta la prima frazione, considerando soprattutto l'assoluta mancanza di obiettivi da parte di Frosinone e Chievo. Bella conclusione di Paganini al ventottesimo, Frey sporca il tiro dell'avversario e devia la sfera in corner. Il difensore ospite si conferma accorto in fase di copertura, limitando spesso le controffensive avversarie. 

Secondo tempo che inizia con il Frosinone vicino al vantaggio. Ciano approfitta di un retropassaggio di Rigoni ma manca dell'attimo giusto per segnare. Ancora una volta ci pensa Frey a limitare i danni. L'occasione del fantasista ciociaro non è però il preludio a qualcosa di emozionante, tutt'altro. Chievo e Frosinone non aggrediscono, come se si accontentassero del pareggio. Nemmeno i cambi scelti da Di Carlo e Baroni animano la sfida, come se le due formazioni si accontentassero del pari. Al 66' proteste ciociare per un possibile tocco di mano di Depaoli in area, l'arbitro Di Martino lascia però continuare. Al 71' ci prova invece Daniel Ciofani. Bella la parata di Semper al momento di salvare il risultato. Cinque minuti dopo ci prova Dionisi, pallone fuori lo specchio della porta. Succede poco altro fino al novantesimo, con le due formazioni che non riescono a segnare. Migliore in campo per i padroni di casa, Ciano. Per gli ospiti in evidenza Frey

VAVEL Logo