Indian Wells 2019 - Federer e l'insidia Wawrinka 

Indian Wells 2019 - Federer e l'insidia Wawrinka 

Roger, puntuale al debutto, attende il connazionale, possibili sorprese in arrivo?

johnathan-scaffardi
Johnathan Scaffardi

Scosse di assestamento al BNP Paribas Open, A.Zverev, visibilmente debilitato, cede il passo al connazionale Struff. L'incertezza diffusa lungo il tabellone maschile trova solido scoglio nella vecchia guardia, ancora in grado di far la differenza e dettare il passo. Djokovic e Nadal scrutano con ottimismo l'avvenire - la dipartita di Kyrgios semplifica il cammino del serbo - Federer deve invece mantenere la massima concentrazione. Rilassato, sorridente, attende il primo esame di alto profilo a Indian Wells. L'approccio con Gojowczyk - 61 75 - non può essere cartolina da sbandierare. La condizione è buona, Roger, rinvigorito dal sigillo apposto a Dubai, appare centrato, il servizio, portato spesso all'estremo, fornisce le risposte sperate, è chiave per accorciare lo scambio e ottenere punti rapidi. 

Spauracchio Wawrinka 

L'accesso al quarto turno è al momento ostruito da Stan Wawrinka, cavallo di ritorno in cerca di gloria. I problemi fisici sono ormai alle spalle, l'attuale versione di Svizzera-2 assomiglia a quella dei giorni migliori. Due battaglie - concluse entrambe al terzo parziale - con Evans e Fucsovics, giocatori "scorbutici", in grado di creare non pochi problemi lungo la via. Il braccio di Wawrinka è sciolto, vincenti ed errori si alternano in un concerto gradevole alla vista. Manca un pizzico di continuità, ma concedere spazio e campo a Stan può essere estremamente rischioso. 

Federer conosce alla perfezione il connazionale, sono addirittura 24 le partite in archivio tra i due. Il bilancio è nettamente dalla parte del campione di Dubai, 21-3 al momento. Nel 2018, un solo braccio di ferro, a Cincinnati, 62 al terzo Federer, dopo un tie-break iniziale favorevole a Wawrinka. Nel 2017, invece, l'epica disfida di Melbourne - cinque set per aprire la via a Federer verso il trono slam - e la finale proprio qui al BNP Paribas Open - sempre Federer, 64 75. A Indian Wells, tre match e tre W per l'eterno ragazzo di Basilea. Il primo incrocio risale addirittura al 2005, a Rotterdam. Per pescare l'ultima affermazione di Wawrinka, occorre ricondurre la mente al Roland Garros del 2015, quarti di finale e tre a zero per il 33enne di Losanna. 

L'incontro è in programma sul campo principale, in sessione serale. Non prima delle 2 - le 18 a Indian Wells - la discesa sul rettangolo di gioco dei due protagonisti. 

VAVEL Logo